Cristiani perseguitati in Puglia: “Ci nascondiamo per pregare”

immih

Accade in Puglia, non più in Siria. Quando ci sveglieremo? [RS]

Perseguitati e costretti a pregare nel silenzio, senza farsi vedere dai musulmani.

La storia che emerge dalle bidonville dei lavoratori stagionali nei campi di pomodoro in Puglia fa riflettere. Protagonisti della vicenda circa 300 immigrati africani di fede cristiana. “Abbiamo paura, sì. Da due anni la domenica preghiamo tra di noi senza farci vedere”, raccontano in un’inchiesta de L’Espresso ancticipata da Repubblica,. Una situazione paradossale che a quanto pare va avanti da tempo. Un nigeriano che ha rimediato una croce con dei legnetti racconta: “L’abbiamo fatta con i resti della baracca della fedele che ogni domenica ospitava la messa. La baracca l’hanno bruciata una notte di due anni fa. Poi qualcuno ci ha fatto capire che, se non volevamo altri incendi, non dovevamo pregare davanti ai musulmani. Anzi non dovevamo proprio farci vedere. Noi siamo una minoranza. Trecento contro duemila, troppo pochi. Così per paura abbiamo dovuto rinunciare alla messa. Solo a Pasqua abbiamo chiesto che venisse un prete. Almeno a Pasqua. Per il resto, preghiamo di nascosto. Loro hanno 3 moschee qui. Ma nessuna baracca può essere usata come chiesa”. Ma chi perseguita questi crisiani che vogliono pregare? A quanto pare sarebbero alcune “spie di caporali” di fede musulmana. “Africani anche loro, che per ora non hanno dichiarato la loro vicinanza a Boko Haram o Isis”. “Oggi ci dicono che non vogliono vedere croci o immagini di Gesù. Papa Francesco dovrebbe venire qui e scoprire con quanta fatica viviamo”.

 

Fonte

13 Commenti a "Cristiani perseguitati in Puglia: “Ci nascondiamo per pregare”"

  1. #bbruno   20 agosto 2016 at 5:05 pm

    andatela a chiedere al signore del vaticano una baracca per chiesa… No, lui, il bastardo, pensa solo ai mussulmani…ma quanto sono pacifici, vero ?????????? L’ IDIOTA!

    Rispondi
  2. #bbruno   20 agosto 2016 at 5:45 pm

    Ma questa guerra di religione sui campi dei pomodori di Puglia non è una guerra sul serio, no, questo è un gioco di campagna , un gioco villereccio, è solo una guerra, pardon, un gioco alla guerra, per avere, in compenso, se vinci, più soldi, più pomodori per cena… Che fatica il predominio dei 2.000 contro i 300, con la platea dei bastardi nostrani dalla parte dei primi…. Non vorreste mica permettere le provocazioni dei 300 sui 2000!!! I mometti vogliono solo pregare in pace, pregare, capito?????????? Lo dice anche la voce del Vaticano !

    Rispondi
  3. #Ale   20 agosto 2016 at 7:35 pm

    Voglio un Papa che urli, chiaro e tondo, al mondo che allah NON esiste e che i maomettani(come i giudei, i buddisti, gli induisti e le varie denominazioni protestanti)sono una nauseabonda setta demoniaca: insomma voglio un Papa che dica la Verità!

    Rispondi
    • #Pierino   20 agosto 2016 at 9:27 pm

      Un papa così è l’unica cosa che non vendono al supermercato (delle religioni). Meglio escogitare un trucco: comprare la pappa reale e pronunciarla al maschile con una sola p, stando attenti a non farsi sentire.

      Rispondi
    • #Diego   20 agosto 2016 at 10:10 pm

      Lo voglio tanto anch’io, caro Ale!

      Rispondi
    • #lister   21 agosto 2016 at 7:29 pm

      Caro Ale,
      c’è stato un Papa che aveva ammonito:

      ” Che ognuno eviti qualsiasi rapporto con coloro che si nascondono dietro la maschera della tolleranza, del rispetto di tutte le religioni, della mania di conciliare le massime del Vangelo con quelle della rivoluzione, Cristo con Belial, la Chiesa con lo Stato senza Dio”

      Quel Papa era Leone XIII ed era la fine dell’800…
      Ora il Perito chimico dice tutto il contrario al pari di quelli prima di lui, i famigerati GXXIII, PVI, GPII, BXVI…

      SCISMA!!!

      Rispondi
  4. #Maria   20 agosto 2016 at 9:46 pm

    Come vorrei vedere voi urlare la vostra fede cristiana in faccia a chi pensa che siate degli infedeli,quindi, non meritevoli di vivere…..allora potrei anche capire la vostra rabbia; nel frattempo non nascondetevi dietro sicurezza a carreggiare con chi le spara più grosse.
    La porta e’ stretta e c’è il rischio che si fatica a passarci…..

    Rispondi
    • #Ale   21 agosto 2016 at 3:42 am

      Mannaggia la miseria, ma non perde mai occasione per tacere!? Si contenga ed eviti di intromettersi se non ha nulla di intelligente da dire ma solo inutili provocazioni da fare! Detto questo, non spenderò mai più una singola parola con lei ed invito chiunque a fare altrettanto! I sui sproloqui si commentano da soli(perlomeno quando sono comprensibili, il che accade rarissimamente)e tra le tante disparate idiozie cui ci ha abituati, ho notato una costante: il malcelato disprezzo nei confronti dei cattolici, cosa che la accomuna al suo “santo padre”. E dato che, evangelicamente parlando, non le si dovrebbe nemmeno rivolgere il saluto(infatti i reiterati ammonimenti e le estenuanti correzioni non sembrano esserle serviti a nulla), passo e chiudo!

      Rispondi
    • #lister   21 agosto 2016 at 10:07 am

      “..,.nel frattempo non nascondetevi dietro sicurezza a carreggiare con chi le spara più grosse.”

      Maccheccacchio hai detto??!!
      Piantala!
      Lascia questo blog!
      Vattene!!
      Hai rotto!!!

      Radio Spada toglici questa troll dalle b@@@e!

      Rispondi
  5. #bbruno   21 agosto 2016 at 8:57 am

    ma vacci tu TROLLA, a urlare in faccia ai tuoi cari Mometti, qui e dappertutto, che così non si fa, che tutti fratelli siamo, che non devono farci guerra, che guerra di religione non esiste, che un dio unico tutti preghiamo, che venuti sono anche nelle nostre chiese a pregare, e perché agitarsi tanto se qualcunoi quest’unico dio lo vuol pregare nelle baracche, di nascosto per giunta???

    Rispondi
  6. #Isidoro   21 agosto 2016 at 10:12 am

    Signora Maria, siamo abbastanza confidenti che lei non venga qui a discutere, quanto piuttosto a provocare commentatori che non le piacciono. O cambia atteggiamento, con toni molto diversi, o le verrà inibita la possibilità di commentare, è l’ultima volta che lo scrivo.
    Grazie per la gentile collaborazione.

    Rispondi
  7. #Diego   22 agosto 2016 at 9:17 pm

    Finalmente qualche cattolico si decide a reagire: guardate che fine ha fatto quell’idiota (probabilmente musulmano) che si è permesso di insultare la nostra fede!
    https://www.youtube.com/watch?v=kOfR5sxJq7I

    Rispondi
    • #lister   23 agosto 2016 at 8:59 am

      Finalmente!
      E spero che sia solo l’inizio…

      Rispondi

Rispondi