[USA 2016] La mappa dello status quo prima delle elezioni di oggi

Legenda:

In blu scuro gli Stati che votano sicuramente a maggioranza Hillary Clinton; in blu quelli che è verosimile la votino; in azzurro Stati “tendenti” verso la candidata; in grigio gli Stati “indecisi”; in rosa, rosso e bordeaux gli Stati che – con intensità diverse – propendono invece per il candidato repubblicano Trump. I numeri indicano i “grandi elettori” per ciascun Stato: l’elezione avviene infatti con metodo indiretto. I grandi elettori sono 538 e formano lo United States Electoral College. Per conquistare la Casa Bianca bisogna ottenere il voto di 270 grandi elettori (il 50% +1).

 

mappa1
Fonte: realclearpolitics.com

 

 

 

Un commento a "[USA 2016] La mappa dello status quo prima delle elezioni di oggi"

  1. #Diego   9 novembre 2016 at 4:09 am

    Se anche dovesse vincere killary, l’abortista e omosessualista Veronesi non ci sarà a godersi la sua vittoria.
    Veronesi affermò che la condizione naturale dell’uomo è quella di essere bisex, si è sempre battuto per l’aborto e per la contraccezione abortiva (è stato lui ad introdurre il Italia la pillola del giorno dopo), era a favore della FIVET, della sperimentazione sugli embrioni umani e dell’eutanasia (è arrivato a dire che sarebbe bene che le persone sparissero a 50 o 60 anni, appena cresciuti i figli (ma lui, che di anni ne aveva già più o meno 85 non ha seguito ciò che predicava)).

    Rispondi

Rispondi