Per ora incolumi, ma invasi

hijab italia

 

di Piero Nicola

 

Ci si sarà chiesti come mai in Francia, in Belgio, in Germania sono avvenuti gravissimi attentati commessi da terroristi islamici e, alcuni anni or sono, anche Inghilterra e Spagna hanno pianto per questo i loro morti, mentre in Italia siamo andati esenti da simili stragi. Una spiegazione deve pur esserci. Ma non ci si venga a raccontare, con la solita propaganda governativa, che la nostra polizia è più in gamba e previene gli attentatori.

Deve essere vero che da noi sono state scoperte pericolose cellule dinamitarde, ed anche isolati aspiranti terroristi. Ma è impossibile che nessuno abbia potuto portare a termine il crimine prefissato. Anche i cosiddetti cani sciolti devono sapere come regolarsi, ovvero perché bisogna che si astengano dall’ucciderci. Tra parentesi, va notato che tali soggetti, sciolti o legati, non vengono messi al sicuro in carcere e non vanno sotto processo. Invece li riportiamo a casa loro. Ed è strano come ciò possa farsi regolarmente, se per il rimpatrio (già decretato di rado) dei clandestini sorgono problemi sia di individuazione della provenienza, sia per le difficoltà opposte dai paesi d’origine, tanto è vero che il nostro governo ora deve prendere accordi, per cominciare con la Libia, onde assicurare tale operazione (ma dal dire al fare…). Ancora più strano il fatto che si rimpatrino i nostri nemici più pericolosi, che avranno ampie possibilità di fare ritorno, p.e. con i barconi e gommoni dei migranti, con la benedizione del finto papa Bergoglio.

Tornando alla spiegazione dell’attuale nostrana immunità da bombe, mitragliamenti e camion lanciati sulla folla, la logica vuole che ciò sia evitato perché il Bel Paese tiene aperte le porte agli extracomunitari, i quali qui stanno accumulandosi a milioni. È chiaro che anche ai musulmani presunti moderati e lavoratori conviene accrescere il loro numero, converrebbe loro essere così tanti da aver diritto o modo di comandare in Italia. A maggior ragione gli islamici più… islamici non vorranno interrompere questa, per ora, pacifica invasione. Se anche qui perpetrassero stragi, la gente autoctona, sebbene impecorita, comincerebbe a prendersela con l’immigrazione e anche con gli immigrati. Di già Renzino ed ora il gentile, anzi gentilone, capo del governo, hanno parlato di organizzare centri di identificazione degli irregolari e rimpatri sostanziosi. Quand’anche fosse un intento reale, sarebbe assai difficile che si sia in grado di portarlo a termine. Tuttavia tali progetti governativi per tener buona la massa, che comincia ad essere allergica allo straniero dannoso, sono un ulteriore motivo per non agitare le acque usando armi proprie e improprie contro gli italiani.

 

Fonte: Contravveleni e antidoti (blog)

 

 

15 Commenti a "Per ora incolumi, ma invasi"

  1. #lister   17 febbraio 2017 at 11:04 am

    Un’analisi perfetta con un’altrettanto perfetta, logica deduzione.

  2. #Alessio   17 febbraio 2017 at 11:19 am

    Come ho già avuto modo di scrivere tempo fa, è abbastanza ovvio che in Italia non facciano di queste cose.
    Ma dove lo trovano un “governo” più compiacente, un popolo più imbelle e pure il megafono del mondialismo massonico che da Santa Marta starnazza in loro favore?
    Non vorranno mica rischiare che questi poveri idioti nostrani si diano una svegliata, in tutti i sensi? Va bene cretini, questi invasori, ma a tutto c’è un limite, e non vogliono certo alienarsi chi è molto più cretino di loro.

  3. #Albino Mettifogo   17 febbraio 2017 at 11:27 am

    Mi permetto di aggiungere che da noi non c’é alcun bisogno di compiere stragi di stato per farci accettare leggi che limitino la nostra libertà. Basta darci la pizza e la partita e possiamo tranquillamente zerbinarci su tutto il resto.

    Albino

  4. #Supercirneco   17 febbraio 2017 at 12:00 pm

    L islam è il castigo di Dio per gli apostati europei.
    Tra qualche anno si piangerà di brutto
    Quando le nostre figlie verranno rapite stuprate e scomparse tra le madrasse maomettani.

    • #Alessio   17 febbraio 2017 at 9:05 pm

      Quando questa loro intenzione si renderà chiara anche ai Cretini Suicidi saremo ancora bene in tempo a schiacciarli come i vermi che sono.

    • #bbruno   17 febbraio 2017 at 9:26 pm

      il testo di riferimento chiaro ed inquivocabile è, come altre volte da me citato, in Ezechiele, 7:

      La fine è venuta, è giunta la fine! Ormai la fine è giunta su di te, ed io effonderò il mio sdegno sopra di te… Il mio occhio non avrà riguardo per te , NON TI USERÒ MISERICORDIA; ma farò pesare su di te la gravità dei tuoi trascorsi, le tue abominazioni saranno trattate come meritano, e riconoscerai che io sono il Signore.

      Una sciagura, una sciagura, ecco viene!

      Contro di te io condurrò LA PEGGIORE DELLE GENTI e queste occuperanno le tue case , e farò quietare la tua insolenza blasfema, e le tue cose più care passeranno in mano ad altri, che le profanerasnno e distruggeranno, e tu sarai loro schiavo… ( da Ez.7 ).

      La storia è sempre una storia sacra, come ha detto sant’Agostino. E questa storia ha i suoi corsi e ricorsi, e le sue ripetizioni ALLA LETTERA………

      • #Alessio   18 febbraio 2017 at 12:02 pm

        Non portiamo la bara, il martello e i chiodi a chi per ora ha solo la febbre…

        • #bbruno   18 febbraio 2017 at 12:57 pm

          Alessio, solo febbre? L’infatuazione per Bergoglio papa , che è al 100%100 presso questi under 30, per me indica elettroencefalogramma piatto… A meno che… Un tempo fu Tamerlano a salvare l’Europa dall’assalto islamico. Ma ora ci meritiamo un Tamerlano???

        • #Alessio   18 febbraio 2017 at 4:06 pm

          Bruno,

          non credere che ‘st’individuo piaccia poi a tutti. Va bè che io non faccio testo, ma di giovani che lo apprezzano non ne conoscono nemmeno uno. Anzi, quelli che conosco io anche essendo quasi totalmente a digiuno di nozioni per la maggior parte, lo definiscono con epiteti che qua non potrei certo scrivere, o al massimo se ne fregano.
          Quando poi i risultati della sua empia propaganda massonica si faranno impossibili da ignorare, allora il risveglio generale obbligatorio lo farà vedere molto più simile a quel che è : un commediante al servizio del nemico.

        • #bbruno   18 febbraio 2017 at 9:39 pm

          spero proprio di sbagliarmi, #Alessio…. ma se risveglio ci sarà- e ci dovrà pur essere – auguriamoci, o meglio, preghiamo, che il prezzo da pagare non sia troppo salato….

  5. #Luca   17 febbraio 2017 at 1:14 pm

    Articolo lucidissimo. Anche la foto scelta per la copertina è davvero bella.

  6. #bbruno   17 febbraio 2017 at 4:48 pm

    incartapecoriti siamo da molti decenni – secoli? – di diseducazione cattolica, per effetto della quale tutto il cristianesimo si è ridotto a una noiosa faccenda di osservanza dei Comandamenti e dei precetti della Chiesa, seppure mascherata da tanta ipocrisia, che tanto c’era la confessione a metterci in salvo…., che , divenuti dimentichi del tutto delle ragioni della fede, che quelle osservanze fondavano, ci troviamo ora del tutto sguarniti e indifesi contro l’assalto islamico, da noi sentito , per il condizionamento morale suddetto, come una nuova forma di pratica morale, che vediamo- ci hanno fatto vedere – approfittando della nostra dabbenaggine indotta, come dovere dell’ ACCOGLIENZA, dell’ accoglienza, addirittura, per la bocca dell’ Infame del vaticano – Agente in Maschera religiosa per conto di Chi Conduce i Giochi – della carne di Cristo!!!

    Incartapecoriti siamo perché già MORTI. Nemmeno attentati del tipo di quelli già portati in altre èarti del mondo, servirebbero a ridestarci … Avremmo sempre pronta la risposta evasiva…

    A noi ora tocca lo stesso destino che toccò nei secoli passati alle terre cristiane dell’ Asia Minore, ora TURCHIA…Grande destino!

  7. #antonio   18 febbraio 2017 at 9:39 pm

    aperte virgolette : inghilterra,quindi regno unito, quindi multiculturaliscmo , hanno avuto gli attentati a ” lombra ” e una serie di altri episodi. Francia, assimilazioniscmo, hanno avuto gli attentati a Pariggi noti a tutti dalle seconde generazioni. in Italia questo non è ancora successo. Sarà un caso? o sarà un modo e una capacità di accogliere, se vuoi a macchia di leopardo ma anche con delle eccellenze e delle qualità’? io me la porrei questa domanda. chiuse virgolette.
    trascrizione fedele, compresi strascichi e strafalcioni, della risposta del SUPER PREFETTO MARIO MORCONE ad alcuni sms critici nei suoi confronti in una trasmissione rai. ovviamente con argomento immigrazione. naturalmente la trascrizione non rende l’effetto del sonoro originale, dal quale emerge tutta intera la forte PERSONALITA’ del PREFETTO DEI PREFETTI.

    • #Alessio   19 febbraio 2017 at 10:31 am

      Macchè! È che non vogliono giocarsi la loro base di partenza, dove vengono coccolati e blanditi in tutti i modi, e dove c’è il loro amicone che và finta d’essere il Papa.

    • #bbruno   19 febbraio 2017 at 12:16 pm

      perché in Italia sono già padroni: chi non li vuole sono una irrisoria percentuale – se calcolata sul 100% degli aventi diritti al voto. Il nostro modo di accogliere sta tutto nella nostra capacità di farci prendere per i fondelli! Contro degli zombi, perché sprecare bombe?