Obama, pulizie di fine stagione. Uccide i capi di Al-Nusra, molla Kiev.

Obama, pulizie di fine stagione. Uccide i capi di Al-Nusra, molla Kiev.

di Maurizio Blondet Le esecuzioni sono già in corso.  “Chi assassina gli ufficiali di Al Qaeda dopo il 9 novembre?” domanda il benissimo informato Meyssan.   “Per il momento non è chiaro se siano regolamenti di contri tra bande rivali o l’amministrazione Obama stia cancellando le tracce dei suoi delitti”. Non occorre  disporre di profonde fonti […]

I ‘Trump moments’ che possono cambiare l’Europa in meno di un anno

I ‘Trump moments’ che possono cambiare l’Europa in meno di un anno

  Riportiamo questo articolo di Maurizio Ricci, apparso su Repubblica. Nonostante tutto è una buona sintesi. Grassettature e sottolineature nostre [RS]:   Qualcuno ha parlato dell’emergere di un Nuovo Ordine mondiale. Ma non c’è bisogno di agitare parole che evocano spettri lontani, angosciosi, totalitari. Molto più sobriamente, Florian Philippot, braccio destro di Marine Le Pen, […]

Che cosa pensa Israele dei candidati alle presidenziali USA?

Che cosa pensa Israele dei candidati alle presidenziali USA?

  Stralciamo da un articolo reperito online (fonte in fondo) queste informazioni, piuttosto utili per avere un quadro geopolitico più chiaro delle possibili influenze statunitensi in area mediterranea. [RS]   Se vince la Clinton, il governo israeliano pensa che sostanzialmente ci sarà una continuità rispetto ad Obama: una continuità che darebbe comunque ad Israele delle […]

Il generale Aoun (cattolico maronita e alleato di Hezbollah) è il nuovo presidente del Libano

Il generale Aoun (cattolico maronita e alleato di Hezbollah) è il nuovo presidente del Libano

Michel Aoun è il famoso comandante dell’esercito libanese negli anni Ottanta e Novanta: cristiano maronita (come è previsto dalla prassi per la nomina del presidente della Repubblica libanese), gode dell’appoggio del principale partito sciita, Hezbollah, e del leader sunnita Saad Hariri. Fiero oppositore delle ingerenze israeliane e statunitensi, erede di una amicizia rinnovata con Siria […]

Nuovi dati Wikileaks: lo staff della Clinton scriveva messaggi chiaramente anticattolici

Nuovi dati Wikileaks: lo staff della Clinton scriveva messaggi chiaramente anticattolici

La notizia in Italia ha ancora avuto un pubblico molto limitato ma negli Stati Uniti ieri è scoppiato il caso. Lo staff della Clinton – rivela Wikileaks – ha dato luogo a comunicazioni chiaramente anticattoliche. Riprendiamo da L’Occidentale [RS]: Molto prima che Hillary Clinton definisse milioni di americani una ‘manica di miserabili’, i suoi strateghi […]

Piccole notizie che, insieme, dicono qualcosa

Piccole notizie che, insieme, dicono qualcosa

  di M. Blondet Una raccolta mattutina di brevi informazioni che possono far pensare a sviluppi, o lanciare utili avvertimenti a chi le sa capire.   La maggior banca norvegese investe sul crollo di Wall Street La banca si chiama DNB, e  il suo fondo d’investimento  gestisce 56 miliardi di euro, evidentemente rimpolpati dagli introiti […]

Gorbachev del liberalismo? Quanto il trumpismo internazionale può incrinare il dogmatismo liberale?

Gorbachev del liberalismo? Quanto il trumpismo internazionale può incrinare il dogmatismo liberale?

di A. Giacobazzi Liberalismi assortiti Dare una definizione troppo precisa di liberalismo non è un’operazione semplice. Come quasi tutte le religioni, quella liberale ammette un certo dibattito al suo interno sulle questioni disputate – in dubiis libertas – mantenendo, a fianco di queste, una serie di credenze immutabili – in necessariis unitas – che difficilmente […]

La bufala del “bambino ferito sul sedile arancione”

La bufala del “bambino ferito sul sedile arancione”

  Questa foto fa il giro sui media “occidentali” insieme alla storia strappalacrime degli “attivisti” di un quartiere di Aleppo occupato da al-Qaida. Un bambino apparentemente ferito, si siede tranquillamente in una nuovissima ambulanza molto ben attrezzata. A un certo punto tocca ciò che apparirebbe una ferita, sulla tempia sinistra, ma non mostra alcuna reazione. […]

Roma è sicura come ci fanno credere?

Roma è sicura come ci fanno credere?

di Danilo Quinto Su queste colonne, un anno fa, scrivevo un articolo intitolato Il Suk di Piazza San Pietro [qui]. Descrivevo la situazione dell’area dentro e attorno alla Piazza di San Pietro, dove centinaia e centinaia di islamici, esibendo tesserini di riconoscimento e pettorine, fermano i turisti e i passanti per invogliarli a visitare la […]