Crociata del Santo Rosario in riparazione ai peccati contro la Fede

Madonna_Fatima
Radio Spada considera doveroso ed opportuno lanciare una crociata del Santo Rosario in riparazione ai peccati contro la Fede, di cui veniamo a conoscenza ormai ogni giorno.

Offriamo alla Madonna, nostra Madre, quante più corone del Rosario possiamo, per riparare alle offese contro nostra Fede, al silenzio assordante di chi dovrebbe invece “gridarlo dai tetti”, all’ignavia e alla tiepidezza di troppi cattolici.

Chi pregherà con queste intenzioni, potrà scriverci il totale delle corone via messaggio privato sulla nostra pagina Facebook o ai nostri indirizzi email.

L’inizio è fissato per il 13 maggio, anniversario delle apparizioni di Nostra Signora di Fatima.

9 Commenti a "Crociata del Santo Rosario in riparazione ai peccati contro la Fede"

  1. #Francesco   12 maggio 2015 at 9:53 pm

    Ottima iniziativa.
    Alla recita del Santo Rosario bisognerebbe avvicinare anche la richiesta al Santo Padre di essere coraggioso e di Consacrare la Russia al Cuore Immacolato di Maria

    Rispondi
  2. #giulia   13 maggio 2015 at 8:27 am

    aridanghete, ma Woytila l’ha fatto! Comunque pregare per i nostri fratelli russi, che vivono il consumismo post comunista, si fa tanto bene, tribolano tanto.

    ma bisogna pregare tutto maggio?

    che bella sta cosa

    Rispondi
    • #ricciotti   13 maggio 2015 at 9:22 am

      Sei fuori tema.

      Rispondi
  3. #luciano   13 maggio 2015 at 5:30 pm

    per il restante mese di maggio presentiamo un bel serto di rose composto da mille Ave Maria.Leri,si che lo merita.Ave Maria!

    Rispondi
  4. #ricciotti-friend   13 maggio 2015 at 7:44 pm

    Nè Suor Lucia, nè Giovanni Paolo II, hanno mai detto pubblicamente che gli atti di consacrazione del mondo (13 maggio 1982 e 25 marzo 1984), avessero soddisfatto la richiesta di Fatima.

    Questa confusione viene alimentata da una politica dell’informazione vaticana, molto ambigua.

    Il Cardinale Sodano disse, in una conferenza stampa del 26 giugno dell’anno 2000, che la Russia “fu già consacrata nel 1981, consacrazione confermata nel 1982 e in seguito ratificata nel 1984.”

    E noi potremmo pensare che, se fossero stati validi gli atti del 1981 e del 1982, non sarebbe stato necessario farlo un’altra volta nel 1984.

    Alla fine di questo scritto, leggiamo:

    «Suor Lucia confermò personalmente che questo atto solenne e universale di consacrazione ha corrisposto ai desideri della Madonna: “Sim, està feita, tal como Nossa Senhora a pediu, desde o dia 25 de Março de 1984″» – lettera dell’8 novembre 1989.

    Suor Lucia avrebbe confermato la validità di questo “atto universale” con una lettera dell’8 novembre 1989. Ma non lo fece personalmente.

    E non viene detto che la consacrazione della Russia (come era stato richiesto) era stata realizzata, ma che fu realizzato un “atto solenne e universale”.

    A dire il vero è molto ambiguo, non chiarisce niente. Non si afferma, in nessun modo, che la consacrazione della Russia sia stata fatta (che era quanto si chiedeva), ma che fu realizzato un “atto solenne e universale”.

    A Fatima non venne chiesto un “atto solenne e universale” (valido per tutto, potremmo pensare).

    Nel 1917, e confermato nel 1929 a Tuy, si chiese la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria, da realizzare dal Papa assieme a tutti i vescovi del mondo.

    E questo, lo sappiamo tutti, non è ancora stato fatto. Si sa anche con certezza, da molto tempo, che queste lettere alle quali allude il Cardinale Sodano, suppostamente firmate da Suor Lucia, sono false.

    E’ veramente una grande confusione: Se Suor Lucia avesse pensato che la richiesta di Fatima fosse già stata realizzata, l’avremmo visto e sentito alla televisione. Invece si cita una lettera di oscura provenienza, della quale oggi si sa, con assoluta certezza, che non la scrisse lei.

    E Suor Lucia, aveva già dichiarato nel 1987, al giornalista Enrico Romero: “L’atto di consacrazione del mondo, del 25 marzo 1984, non ha corrisposto alla richiesta della Madonna.”

    Rispondi
  5. #Giancarlo   14 maggio 2015 at 12:18 pm

    Un dubbio che mi assilla, ma perchè mai il vaticano non fa questa benedetta Consacrazione della Russia?

    Rispondi
    • #Lucius   18 marzo 2017 at 9:05 pm

      Perche’non si fa tale Consacrazione al Cuore Immacolato di MARIA SS,?si chiedeva Giancarlo,ma perché Roma ha perduto il dono della FEDE!

      Rispondi
  6. #Francesco   14 maggio 2015 at 9:53 pm

    Scusandomi per il leggero out, inoltre c’è da dire che l’effetto della Consacrazione della Russia sarebbe stata un “Pace Mondiale”, se qualcuno nota questa pace me la indichi perché per me il mondo stra sprofondando sempre di più, e, sotto tutti i punti di vista.
    Giovanni Paolo II disse rivolgendosi alla Madonna di “Illuminare i cuori” di coloro che dovrebbero consacrare ciò che lei ancora aspetta, Fatima contiene lo stesso messaggio de la Salette, di Akytà e di molte altre i quali sono concordi nell’annunciare un periodo di crisi e di purificazione della Chiesa, certo, comprendiamo bene che la gerarchia cattolica non ci fa una bella figura, ma ubbidire alla Madonna è più importante di salvare la propria faccia.

    Rispondi
  7. #Valerio   18 maggio 2015 at 8:26 am

    La Russia è stata talmente consacrata al Cuore Immacolato di Maria che stiamo vivendo tempi di pace meravigliosi!

    Rispondi

Rispondi