Poche parole sulla morte di Marco Pannella

di CdP Ricciotti.

TG5 lo ricorda più o meno così: Un grande uomo. Una vita di battaglie per i diritti civili: divorzio, aborto, eutanasia, unioni civili ….

DIVORZIO.

406. Che cos’è il «Matrimonio»? Il Matrimonio è il sacramento che unisce l’uomo e la donna indissolubilmente, come sono uniti Gesù Cristo e la Chiesa sua sposa, e dà loro la grazia di santamente convivere e di educare cristianamente i figliuoli.

209. Che ci proibisce il nono comandamento «non desiderare la donna d’altri»? Il nono comandamento non desiderare la donna d’altri ci proibisce i pensieri e i desideri cattivi.

210. Che ci ordina il nono comandamento? Il nono comandamento ci ordina la perfetta purezza dell’anima e il massimo rispetto, anche nell’intimo del cuore, per il santuario della famiglia.

ABORTO.

193 Che ci proibisce il quinto comandamento «non ammazzare»? Il quinto comandamento Non ammazzare ci proibisce di recar danno alla vita sia naturale che spirituale del prossimo e nostra; perciò ci proibisce l’omicidio, il suicidio, il duello, i ferimenti, le percosse, le ingiurie, le imprecazioni e lo scandalo.

198. Che cos’è scandalo? Scandalo è dare al prossimo, con qualunque atto cattivo, occasione di peccare.

199. Lo scandalo è peccato grave? Lo scandalo è peccato gravissimo, e Dio domanderà conto del male che si fa commettere ad altri con perfidi eccitamenti e con cattivi esempi: “guai, all’uomo per colpa del quale viene lo scandalo” (Mt. XVIII,7).

EUTANASIA.

194. Perché è peccato il suicidio? Il suicidio è peccato, come l’omicidio, perché Dio solo è padrone della nostra vita, come di quella del prossimo: inoltre è peccato di disperazione che, di più, toglie con la vita la possibilità di pentirsi e di salvarsi.

195. La Chiesa ha stabilito pene contro il suicida? La Chiesa ha stabilito la privazione della sepoltura ecclesiastica contro il suicida responsabile dell’atto compiuto.

“UNIONI CIVILI”.

25. Quali sono i quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio? 1) Omicidio volontario; 2) peccato impuro contro natura; 3) oppressione dei poveri; 4) defraudare la mercede agli operai.

201 Che ci proibisce il sesto comandamento «non commettere atti impuri»? Il sesto comandamento Non commettere atti impuri ci proibisce ogni impurità: perciò le azioni, le parole, gli sguardi, i libri, le immagini, gli spettacoli immorali.

202. Che ci ordina il sesto comandamento? I I sesto comandamento ci ordina di essere «santi nel corpo», portando il massimo rispetto alla propria e all’altrui persona, come opere di Dio e templi dove Egli abita con la presenza e con la grazia.

411. Gli sposi cattolici possono anche compiere il Matrimonio civile? Gli sposi cattolici non possono compiere il Matrimonio civile né prima né dopo il Matrimonio religioso: che se lo osassero anche con l’intenzione di celebrare in appresso il Matrimonio religioso sono dalla Chiesa considerati pubblici peccatori.

UN GRANDE UOMO.

16. I cattivi che non servono Dio e muoiono in peccato mortale, che cosa meritano? I cattivi che non servono Dio e muoiono in peccato mortale, meritano l’inferno.

17. Che cos’è l’inferno? L’inferno è il patimento eterno della privazione di Dio, nostra felicità, e del fuoco, con ogni altro male senza alcun bene.

CONCLUSIONE.

18. Perché Dio premia i buoni e castiga i cattivi? Dio premia i buoni e castiga i cattivi, perché è la giustizia infinita.

“Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, è meglio per lui che gli si metta una macina da asino al collo e venga gettato nel mare” (Mc. IX,42).

Citazioni dal CATECHISMO DELLA DOTTRINA CRISTIANA. San Pio X.

Papa Leone XIII, nella Lettera ai Vescovi italiani dell’8 dicembre 1892, asserisce: «[…] bisogna vigilare in ogni occasione per guarire lo spirito di coloro che hanno peccato per pusillanimità, cioè di coloro che […] si lasciano trascinare per debolezza d’animo e per mancanza di consigli, a favorire le imprese massoniche. Assai gravi sono a questo proposito le parole di Felice III, Nostro Predecessore: “Non resistere all’errore è approvarlo […] La verità che non viene difesa è tradita […] Non si è esenti da colpa in fatto di società segrete, allorché si omette di evitare una evidente cattiva azione”» (cf. Lezioni di Teologia politica, C. Di Pietro, n° 19/04.2016, Lo Stato laico è, omessi i sofismi, uno stato ateo!).

Dio abbia pietà di lui!

Ma … si sa, chi ricorda queste piccolezze probabilmente è un “bigotto”, un “neopelagiano autoreferenziale”, un “profeta di sventura” o, peggio ancora, un “fariseo della lettera” … proprio come Gesù (sic!). Ecco avvicinarglisi uno che gli disse: Maestro buono, che farò io per ottenere la vita eterna? Gesù gli rispose: … Se vuoi entrare nella vita eterna, osserva i comandamenti (Mt. XIX,16-17).

di CdP Ricciotti.