Caffarra rilancia citando Newman: ‘se Papa parla contro coscienza si scava fossa sotto i piedi’, ‘Amoris Laetitia crea grande confusione’

Immagine

Un’intervista a tutto campo quella rilasciata oggi dal Card. Caffarra a Il Foglio.

Molte le note vaticanosecondiste ma altrettante le stoccate a Bergoglio e ad Amoris Laetitia:

“La divisione tra pastori è la causa della lettera che abbiamo spedito a Francesco. Non il suo effetto. Insulti e minacce di sanzioni canoniche sono cose indegne”. “Una Chiesa con poca attenzione alla dottrina non è più pastorale, è solo più ignorante”.

Il porporato, tuttavia, decide di spingersi più in là:

Vi è il fatto – che solo un cieco può negare – che nella Chiesa esiste una grande confusione, incertezza, insicurezza causate da alcuni paragrafi di Amoris Laetitia

Alla fine della lunga intervista, citando il card. Newman, Caffarra pare parlare direttamente a Bergoglio:

Se il Papa parlasse contro la coscienza presa nel vero significato della parola commetterebbe un vero suicidio, si scaverebbe la fossa sotto i piedi

26 Commenti a "Caffarra rilancia citando Newman: ‘se Papa parla contro coscienza si scava fossa sotto i piedi’, ‘Amoris Laetitia crea grande confusione’"

  1. #Alessandro   14 gennaio 2017 at 1:04 pm

    “Vi è il fatto – che solo un cieco può negare – che nella Chiesa esiste una grande confusione, incertezza, insicurezza causate da alcuni paragrafi di Amoris Laetitia”….

    e solo un idiota può negare che questa grande confusione, incertezza e insicurezza esistevano da ben prima dei famigerati “paragrafi”(?!?) di AL! O avanti il 2016 tutto andava a gonfie vele? Dovrebbero sottoporvi tutti a TSO e/o test antidroga! #sottolacappamagnaoilmantelloniente

    Rispondi
  2. #Marco   14 gennaio 2017 at 1:51 pm

    Forse i “DUBIA” si sono dimenticati delle eresie del concilio vaticano 2, centinaie di eresie proclamate ufficialmente e pubblicamente e firmate e aprrovate da questi pseudo-papi da più di 50 anni, adesso si ergono contro bergoglio ,accusandolo di eresia,come si vede che questa è una falsa chiesa ,umana,che si contraddice!

    Rispondi
  3. #Marco   14 gennaio 2017 at 2:04 pm

    Il Sign Caffarra dovrebbe umilmente prendere esempio dal card Newman e cioè constatare che la gerarchia a cui appartiene non è “legittima” perchè eretica e quindi NON MEMBRI DELLA CHIESA ed unirsi a quella LEGITTIMA che constata la SEDEVACANTE!

    Rispondi
  4. #bbruno   14 gennaio 2017 at 2:04 pm

    sono sessant’anni e passa che questi papi e il loro concilio parlano contro la coscienza cattolica: per questo fatto la loro autorità è poggiata sul nulla del loro abisso di apostasia! Caffarra Caffarra, come vuoi farci creder che un papa un vero papa, il Vicario di Cristo, munito dell’assistenza dello Spirito Santo, possa parlare contro la coscienza cattolica? La fossa sotto i piedi ve la siete scavata voi ad andare dietro a questo concilio e a riverirne i suoi papi, voi stessi creature del medesimo concilio…La “grande confusione, incertezza, insicurezza” diffusa nel gregge di Dio non sono opera solo dell’ Amoris Laetitia. Ma perché vi siete svegliati solo ora? Almeno prendeste l’occasione – meglio tardi che mai- per denunciare tutto lo spventoso INGANNO CONCILIARE e dei suoi artefici! Perché altrimenti, portata chiarezza sui vostri ‘dubia’, tutto il resto va bene, Messieurs les Cardinaux?

    Rispondi
  5. #Alessio   14 gennaio 2017 at 2:51 pm

    Come sempre, qualunque cosa vada contro il Ber-goglione ben venga.
    Però sarebbe proprio il caso di reagire anche ad altre delle sue eresie, non solo ad “Amlet”.
    Incoraggiare l’invasione afroislamica dell’Europa è forse meno grave? Perchè quell’atteggiamento deleterio e suicida non viene giustamente attaccato in egual misura?

    Rispondi
    • #Alessandro   14 gennaio 2017 at 3:48 pm

      “qualunque cosa vada contro il Ber-goglione ben venga”

      NON SONO ASSOLUTAMENTE D’ACCORDO… anche don Giorgio De Capitani dice cose contro Bergoglio, ben venga anche lui??? Accanirsi contro Bergoglio soltanto è atteggiamento contrario alla Carità oltre che alla Verità. Caffarra et similia sono peggiori di Bergoglio così come lo è stato Ratzinger! Se Bergoglio fosse fieramente eretico al 100% e Caffarra altrettanto fieramente ma “solo” allo 0,1: entrambi sarebbero da rigettare come eretici, senza fare alcuna distinzione! Peggiore è l situazione del sig. Caffarra che oltretutto non riesce nemmeno ad essere coerente con se stesso a differenza di Bergoglio! UMANAMENTE parlando, e non solo, sarebbe addirittura da preferire il “freddo” Bergoglio al “tiepido” e mantellato Caffarra!

      Rispondi
      • #Alessio   14 gennaio 2017 at 8:10 pm

        Alessà… non mi scrivere IN GRANDI MAIUSCOLE che siamo dalla stessa parte!
        Sarò sincero : io di tutta questa storia so poco, e poco m’interessa d’approfondire. Il nome “Caffara” l’ho letto per la prima volta in questo articolo.
        Quel che so è che ‘sto Bergoglio è una pustola infetta per la Cristianità, quindi chiunque rappresenti una seppur vaga possibilità di farla scoppiare in prima battuta lo vedo positivamente.
        Sbaglio? Forse sì, forse no. Ma poco importa, tanto quel che succederà lo vedremo tutti.

        Rispondi
  6. #jb Mirabile-caruso   14 gennaio 2017 at 3:11 pm

    Cardinale Caffarra: “Una Chiesa con poca attenzione alla dottrina non è più pastorale,
    …………………………..è solo più ignorante”………………………………………………………………

    Più ignorante SI, cardinale Caffarra, nel senso che la Chiesa ha tragicamente perduto la Luce che Le derivava dalla Verità. Ed una Chiesa priva di Luce è una Chiesa che ha voltato le spalle alla Verità, ha rinnegato Se stessa, ha tradito la Sua missione e Cristo medesimo!

    Dov’è stata la Chiesa negli ultimi sessant’anni, cardinale Caffarra? Di Essa solo in una circostanza abbiamo sentito un filo debole della Sua voce per bocca di monsignor Lefebvre. Prima e dopo silenzio di tomba. Ed inazione di morte. E tutto questo mentre la sinagoga di satana occupava la Sua Sede, eleggeva papi parodiaci, indiceva uno squallido teatrino conciliare parodiaco anche questo, parlava al mondo ed agiva in Suo nome seminando un caos di morte nel Suo gregge e nel mondo intero!

    E solo adesso, negli ultimi mesi, Lei ed altri tre Suoi Colleghi – invece di ricominciare a parlare ed agire da dove avete smesso di farlo, invece di gridare al mondo la Verità del Vostro incredibile silenzio, invece di eleggere un nuovo VERO Papa Cattolico che riprendesse a guidare il gregge di Cristo rimasto abbandonato a se stesso dopo la dipartita di Pio XII, invece di indire la continuazione del Concilio Vaticano I per riportare chiarezza laddove la sinagoga di satana ha diffuso una confusione infernale, cosa fate invece?…legittimate addirittura come Papa un inqualificabile individuo che altri non rappresenta se non i nemici storici di Cristo e della Sua Chiesa!

    Mi lasci finire col dire quello che penso, cardinale Caffarra: i Vostri “dubia” su di uno scritto che non avreste mai dovuto perdere il Vostro tempo a leggere, altro non sono che il riflesso della Vostra stessa confusione!

    Rispondi
    • #Alessandro   14 gennaio 2017 at 3:51 pm

      “i Vostri “dubia” su di uno scritto che non avreste mai dovuto perdere il Vostro tempo a leggere, altro non sono che il riflesso della Vostra stessa confusione!”

      esattamente, ma questi manco se ne accorgono di star facendo la figura dei fessi!

      Rispondi
  7. #lister   14 gennaio 2017 at 5:09 pm

    E’ soltanto AL che “crea grande confusione”? 😀 😀

    Un po’ come la Storia della pagliuzza e della trave: si accorge di un piccolo particolare e non si è mai accorto dell’enorme confusione originata dal CVII

    Rispondi
  8. #Alberto   14 gennaio 2017 at 5:27 pm

    Non so se vi accorgete che, con questi commenti che attaccano tutti e su tutto, state facendo solo il gioco di Bergoglio.
    Inizio a dubitare che per voi anche Pio XII fosse eretico: in fondo i cardinali che hanno eletto Giovanni XXIII li aveva nominati lui (come e più di Ratzinger per Bergoglio).

    Rispondi
    • #Alessandro   14 gennaio 2017 at 6:23 pm

      Ma che c’entra? Le obiezioni serie sono sempre ed in qualsivoglia circostanza le benvenute per carità, quelle serie!

      Rispondi
    • #lister   14 gennaio 2017 at 7:02 pm

      Ci faresti sapere In che modo stiamo ” facendo solo il gioco di Bergoglio”?
      E secondo te, un uomo di Chiesa, considerato degno della Porpora da Pio XII, non può essere stato corrotto dalla Setta in un secondo momento?
      Non è stato Ratzinger a far Cardinale Bergoglio ma GPII. Del resto è pura coerenza logica: chiunque dei due abbia commesso il misfatto, non fa differenza.

      Anzi, sai che ti dico? Chissenefrega che tu inizi “a dubitare”?!

      Rispondi
      • #Alberto   15 gennaio 2017 at 9:22 am

        Un’opposizione divisa, frammentata, litigiosa, che spara nel mucchio e “chi cojo cojo” fa certamente il gioco di Bergoglio, perché si scredita da sola.
        Inoltre contribuisce a ributtare tra le sue braccia quelli che iniziavano a porsi qualche domanda.
        Quanto ai cardinali: non mi riferivo a chi avesse nominato Bergoglio, ma a chi ha nominato tutti quelli che, 7 anni dopo aver eletto Ratzinger, hanno eletto Bergoglio. Concordo con Bruno che non è qui in gioco l’infallibilità: ma un bel po’ di miopia, se non di complicità, pare proprio indubitabile.

        Rispondi
        • #lister   15 gennaio 2017 at 6:11 pm

          Opposizione?? Ma che opposizione del menga!
          RIFIUTO, si chiama! Io non mi oppongo alla sua POLITICA, io non la riconosco come Pastorale, né, tanto meno, come Dottrina: io la RIFIUTO in toto!

          Se il popolo bue che gli si butta tra le braccia, peggio per lui.

          “i cardinali che hanno eletto Giovanni XXIII li aveva nominati lui (come e più di Ratzinger per Bergoglio).”
          A casa mia significa che, secondo te, Ratzinger ha nominato Bergoglio…

          “miopia”? Ecco, passa dall’oculista, ma da uno bravo, però.
          “complicità indubitabile”? Stavi scrivendo davanti ad uno specchio?

        • #Alessandro   15 gennaio 2017 at 6:55 pm

          “quelli che iniziavano a porsi qualche domanda”

          e che dopo essersela posta si rimettono all'”ortodossia” di gente come Ratzinger o Cappamagna Burke insieme ai suoi sodali dubbiosi? Ma ributtatevi pure tra le braccia di Bergoglio almeno sareste coerenti col fatto di continuare a considerarlo papa ed evitereste di dare scandalo ai veri “piccoli” nella fede, le vere vittime di questo scempio di chiesa contraffatta e tenuta in piedi anche quelli come lei! Io ero di quelli che si è iniziato a porre domande, poi, per Grazia di Dio, sono passato alla ricerca delle risposte! Lei, con tutte evidenza, non cerca risposte ma cerca solo di far quadrare il cerchio a modo suo!

    • #bbruno   14 gennaio 2017 at 8:01 pm

      # Alberto,
      scegliere i cardinali o anche i vescovi, non rientra nell’ambito dell’infallibilità pontificia. Che cosa dovremmo dire allora di Nostro Signore che ha scelto Giuda? Anche Gesù eretico?

      Qui si vuol solo fare notare che o la fede cristiana (cattolica) la si prende nella sua interezza o essa non tiene più. Che cosa è questa insistenza sui ‘dubia’ riguardo alla morale, sessuale in questo caso, e il silenzio assoluto, o l’indifferenza, sui fondamentali della nostra fede, stravolti dalla ‘pastorale” conciliare? Quelli che sono dichiarati nel Credo Cattolico ( con buona pace del ‘papa cattolico’). E dei quali nessuno più si preoccupa (succede anche che il Credo lo sia trasformato in una sorta di professione umanitaria, e succede anche che Dio sia dichiarato no ‘cattolico’…)…

      Da questi fondamentali si origina la morale cristiana, non viceversa. Se il matrimonio cristiano ha il suo fondamennto e il suo significato nel legame d’amore che unisce Cristo alla sua Chiesa, che significa esigere dai cristiani il rispetto del matrimonio quando non sanno nulla del valore di fede del Matrimonio cristiano? A meno che non si confonda il matrimonio cristiano con la bella cerimonia in chiesa tra luci fiori e musica ….

      Questo aver ridotto il cristianesimo a pura e semplice morale –c’ è ora la grande spinta bergogliana a ridurlo esclusivamente alla pratica dell’accoglienza dei “poveri e disperati profughi migranti ed emigrati”( che importa se per lo più furbastri) – è la prova che il cristianesimo come fede è morto. Ridotto a una prassi melensa e cieca. E senza una chiara visione di fede, che cristiani siamo? E poi il Bergoglio chiama ‘pelagiani’ quelli che si richiamano alla salvezza per opera della fede ( non dell’ accoglienza…)!!! Che meraviglia allora se i cristiani sono diventati lo zimbello dei poteri che contano, che usano le budella del loro sentimentalismo buonoide, confuso col precetto cristiano, di cui il lor sentimento è solo un avanzo deteriorato, per impiccarli e toglierli di mezzo definitivamente….

      Rispondi
      • #giona   15 gennaio 2017 at 6:14 pm

        Giuda NON CELEBRA mai una SOLA MESSA in quanto si impiccò prima, aveva ricevuto il sacerdozio ? Se lo ha ricevuto non lo HA MAI ESERCITATO.

        Rispondi
        • #bbruno   15 gennaio 2017 at 10:03 pm

          Ripeto, l’infallibilità ai papi è stata data perché non incorressero in errori di fede, non in errori di scelte umane.PioXII non ha mai proclamato errori di fede, anche se le sue scelte di uomini non sono sempre state delle migliori, vedi Roncalli Montini, per dire dei due più acclarati esempi di scelte infelici, ( anche quando a conoscenza dei fatti, costoro più che rimossi furono promossi… ) destinati addirittura a simularne la successione sul soglio di Pietro. Ma questa è un’altra questione.

  9. #bbruno   15 gennaio 2017 at 12:00 am

    no jb, non è “una Chiesa che ha voltato le spalle alla Verità, ha rinnegato Se stessa, ha tradito la Sua missione e Cristo medesimo!”, IMPOSSIBILE, no, è un’altra chiesa, è la sinagoga di satana, e Caffarra e Burke & Bergoglio sono i suoi pilastri… Alla larga!

    Rispondi
  10. #Simone Petrus Basileus   15 gennaio 2017 at 2:13 pm

    Concordo con l’analisi di Alessandro e anche in parte con Alberto, poiché in effetti, e storicamente è accaduto, che Pacelli abbia fatto molte più riforme di Giovanni XXIII, che fino a prova contraria, essendo dubbio, resta l’ultimo Papa della Storia finora conosciuta di cui si possa parlare in tal senso, ossia di papa. Anche se tutti ben sappiamo che 1000 volte meglio un buon uomo e un buon Papa come Alessandro VI che i Pontefici che da via della conciliazione in poi, hanno strizzato l’occhiolino al buffoncello di Dovia di Predappio, fino ai modernisti attuali.

    Rispondi
    • #lister   15 gennaio 2017 at 6:12 pm

      “buffoncello di Dovia di Predappio”
      Mi dispiace solo che il grande Alessio ti abbia per amico…

      Rispondi
    • #Alessio   15 gennaio 2017 at 7:50 pm

      Simone!!! Ma ti sei rimbambito??? Che razza di provocazioni idiote sono mai queste???

      Rispondi
    • #Alessio   15 gennaio 2017 at 8:01 pm

      Da amico non voglio metterla giù troppo male, ma a parte tutte le bellissime cose fatte dal Duce per questo Paese, che puoi leggere chiaramente a http://centoopere.blogspot.it/ , opere che Alessandro VI si sogna, tieni presente che i migliori sostenitori della Tradizione di oggi al Duce vogliono bene e che con queste parole li offendi tutti. Offendi anche me.
      Tolti loro (per non dire tolti noi), chi ti rimane? Sai bene anche tu cosa vale tutta quella gente che rimane… anzi lo sai meglio di me perchè li conosci tutti. Diciamo zero? No, evitiamo i giudizi temerari, facciamo 0,1.
      Quindi, nessuno ti dice di apprezzare Mussolini ma per lo meno non rompere con uscite cretine del genere.
      Ricorda inoltre quanti per il Duce seppero morire eroicamente… la gente che conosci e che dice di essere dalla nostra parte, ammiratori del Duce a parte, sarebbe disposta al massimo a beccarsi una multa da 50 Euro, già da 60 inizierebbe a frignare.

      Rispondi
  11. #Maria   15 gennaio 2017 at 3:13 pm

    Signori cari
    Di che vi preoccupate? La Chiesa diretta da Dio e’ infallibile!
    Qui state parlando di uomini! Uomini che nel corso della vita della chiesa hanno sbagliato, stanno sbagliando e sbaglieranno ancora.Potete ipoteticamente cambiarli ma, le cose non cambieranno più di tanto.Si sta vivendo un cambiamento epocale del quale in bene o in male,tutti ne siamo coinvolti.Tutti meritevoli o colpevoli senza nessuno escluso.

    Il fatto sta che, i nostri occhi ….riescono a vedere più, e meglio, al di fuori della nostra persona, ovviamente fisica,non utilizzando per niente,tanto per dire qualcosa, ” il cuore”.
    Perché poi lo si debba tenere sempre così chiuso…come fosse in cassaforte, proprio non lo comprendo…

    Comunque non è importante che lo capisca io: tanto per intenderci.

    Rispondi
  12. #bbruno   3 marzo 2017 at 9:28 pm

    e allora muoviti Caffarra, e lancia la tua “MONIZIONE” al tuo papa, pubblicamente:

    siamo tutti in aspettativa
    della vostra invettiva!

    O volete finire tutti quanti
    nell’isola di Guam
    a versare i vostri pianti?

    Rispondi

Rispondi