Immagine

Una premessa fondamentale: le speculazioni moralistiche degli anticlericali sulla pedofilia sono spesso capolavori d’ipocrisia e manifestazioni d’indignazione con attenzione selettiva. Non che il problema pedofilia non esista, anzi, la sua presenza deflagrante è uno dei frutti marci del Vaticano II e delle sue aperture allo spirito del mondo, che ha trasformato alcuni gloriosi seminari in mediocri Woodtsock.

Detto questo, quando si insegue il mondo è il mondo a dettare il percorso. Ora questo percorso porta alcuni giornalisti a riaprire il faldone “scandali con minori” mettendo sotto la lente quello che viene definito il “cerchio magico” di Bergoglio. Ben tre dei nove cardinali di questo circolo (non sapevamo che includesse anche Pell) avrebbero insabbiato casi di pedofilia e sarebbero stati promossi ugualmente. Così, all’incirca, tuona Fittipaldi (vedere video sotto), giornalista che ebbe già notorietà al momento del processo vaticano in cui fu coinvolto anche il giornalista Nuzzi in relazione alla fuga di notizie riservate.

Ratzinger stava conducendo un regno barcollante e debole, la questione pedofilia lo spinse a dimettersi. Ora Bergoglio inizia ad arrancare ed ecco uscire questa inchiesta. Staremo a vedere, il volume esce a giorni, lanciato da L’Espresso.