Le mie dimissioni dal Sovrano Militare Ordine di Malta

Imagoeconomica_965772-1024x683

Nota di Radio Spada: riceviamo questa documentazione da Alberto di Janni e la pubblichiamo.

Oggetto: dimissioni dal Sovrano Militare Ordine di Malta

A: Delegazione di Piemonte e Valle d’Aosta del Sovrano Militare Ordine di Malta

e, p.c.:
– Gran Priorato di Lombardia e Venezia del Sovrano Militare Ordine di Malta
– Luogotenente di Gran Maestro Fra’ Giacomo Dalla Torre
– Segreteria di Stato della Santa Sede

Io sottoscritto Alberto Di Janni [omissis] considerati:
1) l’ingerenza di Francesco I nelle questioni interne dell’Ordine, ingerenza da me reputata inaccettabile tanto nella forma quanto nella sostanza;
2) la supina sottomissione dei vertici e dei membri dell’Ordine alla suddetta ingerenza, con particolare riguardo dapprima all’accettazione delle dimissioni del Gran Maestro Matthew Festing e in seguito alla sua mancata rielezione;
3) l’essersi l’Ordine trasformato da glorioso baluardo a difesa della fede e a protezione dall’invasione degli infedeli in strumento che tale invasione favorisce e agevola, trasformazione evidenziata anche dall’elisione dell’appellativo “Militare” dai comunicati dell’Ordine;
4) il non poter promettere ubbidienza e fedeltà a un Papa che non ritengo fedele alle Scritture e alla Tradizione della Chiesa;

presento le mie dimissioni da membro dell’Ordine.
È un passo che mi costa rincrescimento e dolore, specie nel ricordo della nobile figura di molti appartenenti all’Ordine, ma se un tempo era per me un onore l’appartenenza all’Ordine di Malta, ora la mia coscienza e il mio onore mi impongono di uscirne.
Mi riservo di rendere pubblica questa mia lettera.

[omissis]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.