[RASSEGNA STAMPA] Infuria la polemica sulla Processione organizzata dal Comitato BGS per sabato 29.7

Dal Comitato “Beata Giovanna Scopelli” riceviamo e volentieri condividiamo il 2° Comunicato ufficiale (abbiamo diffuso il primo qui e tramite un’edizione straordinaria della nostra newsletter). [RS]

 

Secondo Comunicato stampa del Comitato “Beata Giovanna Scopelli”

 

#processionerimini2017

 

Alla Cortese Attenzione delle Redazioni interessate

Giunti al secondo giorno dopo l’annuncio della Processione pare opportuno fornire qualche indicazione fondamentale:

1. Il Comitato “Beata Giovanna Scopelli” rimane fondato sulla presenza dei suoi oltre 2000 membri, con la stessa costituzione risalente a Reggio Emilia: non esistono veri e propri responsabili, quanto piuttosto dei portavoce presenti su tutta la Regione Emilia-Romagna, perimetro in cui opera l’omonimo Comitato. A testimonianza di questo vi è il fatto che, nonostante il tutto abbia avuto inizio a Reggio, il Comitato si è reso operativo poco più di un mese dopo anche su Rimini in forza dei suoi membri provenienti da tutta Italia, Rimini per l’appunto compresa.

2. La stampa locale ha iniziato ad interessarsi alla vicenda. Anche da Modena arriva il rilancio della notizia sul quotidiano online “La Pressa”. È importante notizia dell’ultima ora che anche il “Popolo della Famiglia” di Rimini ha dato appoggio al Comitato “Beata Giovanna Scopelli”, invitando tutti a partecipare alla Processione. Ricordiamo a chiunque che per avere informazioni a proposito della Processione si possono prendere contatti attraverso la mail ufficiale: comitatob.scopelli@libero.it .
Gli interessati riceveranno risposta quanto prima.

3. Va pure detto che il Comitato non ha bisogno di grosse presentazioni a differenza di quanto accadde a Reggio, dove vigeva la componente della novità: il biglietto da visita è già stato dato nelle due settimane che hanno preceduto la Processione del 3 giugno scorso, con un replicarsi, giorno dopo giorno, di largo spazio all’interno della stampa nazionale e locale; altresì attraverso il supporto di numerosi esponenti del mondo cattolico (tanto per ricordarne alcuni: il Cardinal Raymond Leo Burke, Mons. Athanasius Schneider e Mons. Antonio Livi).
Non in ultimo il segnale più grosso è stato dato lo stesso giorno della Processione, dove 500 persone provenienti da tutta Italia hanno pregato, nel silenzio e nella compostezza più assoluta, per il centro della città emiliana.

4. Diverse offese sono già arrivate addosso al Comitato da parte degli organizzatori del “Summer Pride”: “talebani religiosi”, “ubriachi” capaci di fare solo “discorsi deliranti e interviste sconclusionate”. Insomma, il solito grido di civiltà non è mancato ad arrivare dimostrando che i “diritti” ci sono solo per chi la pensa in un determinato modo.
Proprio per questo invitiamo tutti i membri del Comitato e i simpatizzanti di esso a mantenere i nervi saldi, senza mai rispondere alle provocazioni ed alle offese pervenute gratuitamente: il fine del Comitato stesso non è stare a disquisire con il singolo, quanto piuttosto concentrarsi sull’aspetto della riparazione per un peccato manifestamente pubblico, che scandalizza particolarmente i piccoli.

5. Si rende noto il percorso ufficiale della Processione, prevista per sabato 29 luglio alle ore 10:30: concentramento in via San Giuliano alle ore 10:15, davanti all’omonima chiesa; la Processione seguirà in viale Tiberio, corso d’Augusto, via Cairoli, via Sigismondo, continuando per via Bertola fino ad arrivare nella piazzetta San Bernardino, ove si concluderà con la recita dell’Atto di Riparazione al Sacro Cuore di Gesù proprio davanti alla chiesa di San Bernardino.
Altre indicazioni e dettagli interessanti seguiranno nei prossimi comunicati.

6. La Processione è di portata nazionale, quindi invitiamo tutti i cattolici ad organizzarsi per essere presenti nonché diffondendo l’invito a quante più persone possibili. Chi ancora non fosse iscritto al gruppo Facebook può farne richiesta cercando il gruppo “Comitato Beata Giovanna Scopelli”.

7. Il Comitato si pone ovviamente sotto la protezione della Beata Giovanna Scopelli, monaca carmelitana reggiana vissuta nel XV secolo. Tuttavia, visto che l’atto liturgico a Dio piacendo avrà luogo a Rimini, ci poniamo pure sotto la protezione di San Gaudenzio e di San Marino. Invochiamo perciò sin d’ora questi tre importanti Patroni per il buon esito della Processione e per la maggior Gloria di Dio.

Rimini, 21 luglio 2017

Il Comitato “Beata Giovanna Scopelli”

 


 

Meritoria e lodevole l’iniziativa dei membri riminesi del Comitato, che hanno finanziato una vera campagna di affissione pubblica, per invitare ogni cattolico alla Riparazione:

 

rimini 2017 1

 


L’iniziativa del Comitato ha ottenuto già ampio spazio sulla stampa, non soltanto locale, e nella rete: