[Cinespada] – “Tre uomini e una gamba”: insieme nel viaggio della vita

di Luca Fumagalli

Tre uomini e una gamba 1

Gli amici Aldo, Giovanni e Giacomo, che lavorano in un negozio di ferramenta, partono da Milano per raggiungere Gallipoli, dove avrà luogo il matrimonio di Giacomo con la terza figlia del cavalier Cecconi, loro principale (Giovanni e Aldo sono sposati con le altre due figlie). I tre devono inoltre portare al suocero “la gamba”, un’opera d’arte dall’altissimo valore economico, ma disprezzata da tutti per la sua bruttezza. Il viaggio, però, presto si trasforma in un’avventura picaresca, fatta di imprevisti e sorprese, che avrà il merito di far riflettere i protagonisti sulla loro vita, fino a quel momento più subìta che vissuta. Decisivo, in tal senso, è soprattutto l’incontro con Chiara (interpretata da Marina Massironi), di cui Giacomo fatalmente si innamora.

La comicità del trio più famoso della televisione italiana emerge prepotentemente in questa che è la loro prima pellicola, un piccolo grande cult diretto da Massimo Venier e uscito nelle sale sul finire del 1997. Come nella migliore tradizione, Tre uomini e una gamba fa della risata la chiave per comprendere la realtà, non per evadere da essa. Del resto la vita per Aldo, Giovanni e Giacomo è sia sorrisi che lacrime; e nel corso delle vicende narrate non mancheranno le divisioni dolorose.

Il viaggio, ancora una volta, è metafora di un percorso di maturazione: i tre si renderanno progressivamente conto che l’esistenza ha in serbo per loro più di quello che avrebbero mai potuto immaginare. Ora devono solo fare una scelta.