L’ABC della Massoneria

massoneria

 

di don Curzio Nitoglia

Sulla massoneria molto è stato scritto. Qui mi limito a porgere al lettore una serie di semplici riflessioni sulla natura e sugli scopi della massoneria raccolte in un articolo riassuntivo a mo’ di abbecedario o sillabario di buon senso e senza grandi pretese per rendere la conoscenza della massoneria accessibile a tutti.

La massoneria è una “contro-chiesa”, ossia un’organizzazione che agisce soprattutto contro Dio e la sua Chiesa. Infatti odiando Dio essa odia anche la creazione di Dio e quindi opera per nuocere all’uomo, che è la creatura più nobile del mondo visibile.

Nella massoneria vi è una vera e propria avversione verso l’ordine naturale creato da Dio e quindi il tentativo di sovvertirlo e manipolarlo, creando delle situazioni che portano gli uomini alla disperazione. Per esempio all’uso delle droghe, dell’alcol, della musica sfrenata nelle discoteche e poi allo schianto finale, oppure alla crisi economica che riduce milioni di anziani a dover vivere con una pensione che li mantiene sulla soglia della povertà.

Non ci si deve meravigliare che la massoneria vuole il male dell’uomo. Il problema del male ha sempre inquietato gli spiriti umani, S. Agostino lo ha risolto filosoficamente aiutato dalla Rivelazione, dando del male la giusta definizione come “privazione di bene”. Il male non ha una sua entità, ma è una deficienza di bene. Se esiste il bene esiste anche il male, ossia la sua mancanza. Ora l’artefice del bene è Dio e l’uomo può cooperare con Lui per compiere il bene. Satana o il diavolo è l’artefice principale del male. Gli uomini malvagi si mettono col peccato al servizio del diavolo e cooperano (chi più e chi meno) al male. La massoneria è la setta principale che si pone al servizio del diavolo per nuocere all’uomo in odio a Dio, non potendo raggiungere Dio direttamente cerca di farlo indirettamente, ledendo la sua creatura più amata dopo gli Angeli.

La massoneria è un insieme di realtà deviate, che da sempre agiscono nella storia e si sono organizzate ufficialmente a partire dal 1717 per cercare di controllare e indirizzare verso il male e il Maligno gli eventi della storia umana, provocando contrasti, guerre, crisi finanziarie ed economiche, rivoluzioni sociali sanguinose, errori filosofici ed eresie teologiche.

Queste realtà deviate sono organizzate gerarchicamente e agiscono occultamente negli Stati, attraverso l’alta finanza, l’industria bellica e farmaceutica, la politica, l’informazione pubblica, la cultura controllata, la moda, la musica, la droga e l’esoterismo.

La finalità specifica di queste azioni è la distruzione del Cristianesimo e della Chiesa di Cristo, inglobate nell’odio generico contro Dio e la sua creazione.

Oltre varie cause naturali dei mali che affliggono l’umanità, vi è un ordine prestabilito per creare destabilizzazione, disordine, caos e anarchia nell’umanità. Ecco che inizia a delinearsi la fisionomia della massoneria, senza voler ridurre solo ad essa ogni male.

La massoneria vuole anche distruggere la vera libertà dell’uomo, che è quella di fare il bene ed evitare il male, spingendolo verso quest’ultimo e rendendogli sempre più difficile la pratica del primo.

Siccome “la verità ci farà liberi” la massoneria odia la verità ed è maestra di errore oltre che di empietà. Per mettere in pratica il suo programma la massoneria vuole arrivare ad un’unica dittatura globale, ad un unico governo mondiale, al cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale capace di controllare gli uomini, i popoli, le nazioni e le idee.

Quindi massoneria significa potere assoluto, tirannia universale che vorrebbe sorgere sulle ceneri del Cristianesimo, farla finita col regno di Dio e dare inizio al regno dell’uomo, che dovrebbe rimpiazzare Dio stesso.

Vi è anche una massoneria di facciata, quella che si presenta al pubblico come club filantropico e ha delle filiali che non sono esplicitamente massoniche, ma sono l’anticamera della massoneria per reclutare nuovi adepti (Rotary e Lions), ma dietro la facciata vi sono le “retro-logge” o le “logge-segrete” che dirigono occultamente queste filiali messe su apposta per abbindolare le persone che altrimenti mai si invischierebbero con la setta.

I capi delle “retro-logge” sono i registi occulti, i veri alti massoni, che operano e dirigono l’attività essenziale della massoneria per l’edificazione del Nuovo Ordine Mondiale (il Tempio Universale e la Repubblica Universale) e dominare le masse inconsapevoli.

Da queste premesse risulta che l’assetto politico, sociale ed economico del mondo attuale – la cui essenza è il naturalismo, il culto dell’uomo e l’agnosticismo – è diretto dalla massoneria, la quale riesce ad incanalare gli eventi in vista del potere di un piccolo numero di iniziati con la conseguente schiavitù di una moltitudine di persone ignare. Solo gli ingenui possono credere che la storia venga fatta dalle masse e dalle persone comuni che scendono in strada per manifestare o si recano a votare sperando di scegliere chi governerà realmente il Paese.

Il pensiero massonico non resta chiuso nelle logge, ma diventa pratica concreta ed obbligante nella società, mediante le leggi (divorzio, aborto libera droga, matrimoni omosessuali, gender…) che la massoneria impone ai parlamenti, tramite la pressione delle lobby da essa dirette.

La tattica seguìta dalla massoneria per ottenere il suo scopo è quella di infiltrare in ogni istituzione pubblica, politica, religiosa, militare, giudiziaria, medica i suoi membri, che precedentemente ha osservato, scelto e reclutato per farli lavorare secondo il suo progetto, il quale è la visione relativista e soggettivista della realtà con la conseguente parità ecumenista di tutte le religioni, che segna la fine di esse e specialmente danneggia quella cattolica, la quale è la vera e la non-relativista per eccellenza.

L’unico motivo per cui i massoni propongono il “dialogo” con i cattolici è la speranza di annacquare la loro fede, far accettare loro l’opinionismo relativista e far perdere loro la propria identità, trasbordandoli verso l’ecumenismo e il sincretismo, che mettono sullo stesso piano tutte le credenze religiose, la Vera e le false.

Le tappe principali grazie alle quali si è formato il relativismo soggettivista a livello nazionale e poi universale sono state tre:

  • 1°) Cartesio in filosofia: l’Io pensante crea la realtà;

  • 2°) Lutero in religione: l’individuo ha un rapporto diretto con Dio per cui crede ciò che soggettivamente gli conviene e gli aggrada;

  • 3°) Rousseau in politica: il potere politico può promulgare delle leggi in contrasto con quella naturale e divina purché soddisfino le esigenze dell’uomo.

Da questi tre princìpi seguono conseguenze disastrose: dal punto di vista puramente razionale nulla è più certo, ma tutto è relativo e non esistono più verità, ma solo opinioni soggettive e relative. Se nulla è più certo filosoficamente (Cartesio), ne segue che moralmente (Lutero) l’aborto può essere lecito e che politicamente il governo lo dichiari legge civile (Rousseau).

Come si vede si è persa la nozione della realtà oggettiva delle cose, del principio di non-contraddizione (il sì è il sì, il no è il no, il sì non è il no) e della sinderesi morale (il male è il male, il bene è il bene, il male non è il bene, quindi bisogna fare il bene e fuggire il male).

Uno dei caposaldi della massoneria è il culto dell’uomo o la sua deificazione da ottenersi secondo l’insegnamento della gnosi mediante la sola azione umana, tramite pratiche esoteriche che portano l’uomo a farsi Dio; tutto ciò prelude alla liberazione dal giogo del “Dio cattivo”, che sarebbe il Dio personale e trascendente dei cristiani. Ecco la liquidazione del Dio trascendente e la auto-deificazione dell’uomo, fine della massoneria.

La gnosi è una conoscenza magica, segreta o esoterica che pretende di essere salvifica o addirittura divinizzante l’uomo, essa è una sorta di iniziazione all’auto-deificazione, ossia un proseguimento della rivolta di Lucifero, che volle farsi come Dio e fu, invece, precipitato all’inferno, ma continuò a tentare di orgoglio e di rivolta gli uomini come fece nel paradiso terrestre con Eva e Adamo: “eritis sicut dii / sarete come Dei”.

La setta massonica si serve di due tappe: solve et coagula (dissolvi e riunisci): prima fa il vuoto, corrodendo e corrompendo tutto ciò che è secondo l’ordine naturale e il piano di Dio, e poi riunifica, sotto una tirannia totalitaria o una dittatura globale, tutto il mondo che è stato reso una tabula rasa e un disordine innaturale panteistico e gnostico ed è pronto per essere dominato mediante le alte logge, con l’instaurazione del Mondialismo, della Globalizzazione e del Nuovo Ordine Mondiale.

Oggi (Concilio Vaticano II e Novus Ordo Missae) in ambiente cattolico la massoneria, dopo aver messo il disordine ed aver sparso il caos quasi dappertutto, cerca di instaurare un ambiente culturale/spirituale che è una vera e propria parodia del sacro, una sorta di spiritualità alla rovescia (Francesco I con la sua azione corrosiva e il Novissimus Ordo Missae).

Sta per nascere una nuova religione per le masse, una religione evidentemente anticristiana e anticristica, nutrita di naturalismo e sdoganata da Dio. Più che di ateismo si tratta di satanismo o “religione” del demonio.

In parole povere, questa è la natura ed il fine della massoneria.

Fonte

4 Commenti a "L’ABC della Massoneria"

  1. #bbruno   7 gennaio 2018 at 6:41 pm

    Un “ambiente cattolico” dove la massoneria è riuscita a instaurare “una vera parodia del sacro” , una sorta di “spiritualità alla rovescia”, dove il suo papa Francesco I ha agito come potente “opera corrosiva”, quest’ ambiente e questo papa che cosa hanno a che fare con l’appellativo di CATTOLICO? . Tutto ciò, in forza del principio di non contraddizione qui evocato, non ci induce non ci costringe, a dichiarare che tale ambiente e tale papa non hanno nulla di cattolico, ma sono una pura emanazione della massoneria in ambito cattolico -ridotto alle sue parvenze – tesa a ‘solvere’ ogni pensiero cristiano cattolico per obbligare anche i cristiani cattolici – le loro parvenze – sotto il giogo della tirrannia del NOM da lor massoni presieduto? Per dirla in altro modo come potremmo non vedere come NON occupata la sede di Pietro, se la fede cattolica ci dice che quella sede è stata innalzata come fiaccola per illuminare il mondonel nome di Cristo?

    Rispondi
  2. #jb Mirabile-caruso   8 gennaio 2018 at 6:31 am

    #bbruno: “…come potremmo non vedere come NON occupata la sede di Pietro,
    …………….se la fede cattolica ci dice che quella sede è stata innalzata come
    …………….fiaccola per illuminare il mondo nel nome di Cristo?”…………………..

    Non potremmo, signor bbruno, SE la Storia della Chiesa non fosse piena di accadimenti che videro quella fiamma ridotta a lumicino, senza che quegli accadimenti consistessero in una chiara, evidente occupazione della Sede di Pietro. L’affievolimento della fiaccola NON necessariamente sta a dimostrare l’occupazione della Sede.

    Ci sono, tuttavia, almeno due altre osservazioni che si potrebbero presentare a dimostrazione dell’occupazione massonica:

    – 1. Con l’elezione di Roncalli nel 1958, un fenomeno assolutamente nuovo si registra: tutti i papi – ……cinque negli ultimi 60 anni, tralasciando Luciani per ovvie ragioni – diventano “bilingue”, nel senso ……che, oltre alla lingua madre del Magistero della Chiesa parlano anche quella delle tematiche della ……massoneria: due lingue così frontalmente conflittuali ed inconciliabili che pure i cani – ne sono certo ……- hanno sofferto molto di questo orrendo abominio.

    E al contempo, cosa stranissima…

    – 2. La Chiesa fa assoluto silenzio: non obbietta, non corregge, non reagisce, sembrerebbe che ……facesse da spalla a quella che don Curzio Nitoglia definisce “contro-chiesa”, cioè la massoneria. E ……tutto questo avviene sullo sfondo di un Concilio che Roncalli – quasi a giustificarne l’indizione – ……definisce “pastorale”, senza nemmeno sospettare – lui, il papa buono al limite della ‘semplicioneria’ ……- che la massoneria che glielo aveva commissionato lo intendeva “oroscopale”, che ognuno, cioè, ……potesse intenderlo a modo proprio personale, come appunto avviene con l’oroscopo. E così, infatti, ……lo intesero – guarda caso! – i nostri cari papi bilingue che, canonicamente targati “cattolici” e nella ……loro suprema veste di vicari di Cristo in Terra, ignobilmente hanno sdoganato tutte le menzogne …..della massoneria al mondo intero, ed in particolare all’oltre miliardo di fedeli cattolici …..INGANNANDOLI spudoratamente!

    Ora, queste due osservazioni – seppure espresse in maniera sintetica – offrono tale ampia materia di riflessione che, a tirare avanti senza capire, veramente si esprime la volontà di non voler capire.

    Ma veniamo adesso ad un altro problema che rimane fino ad oggi irrisolto e che sembra, ogni giorno di più, acquistare l’alone del mistero: la ragione, in tutta questa intesa ed artatamente realizzata confusione, del SILENZIO della Chiesa. Ci sono due scuole di pensiero presso i pensatori genuinamente rimasti cattolici: le presenterò, ancora una volta, sinteticamente:

    – 1. La Chiesa si è veramente CONVERTITA alle menzogne massoniche, e non c’è in realtà alcun Suo ……silenzio ed alcuna Sua inazione in quanto il Suo parlare ed il Suo agire sono quelli espressi ……attraverso i Suoi cinque papi degli ultimi sessant’anni. Non esiste, inoltre, alcuna conflittualità tra il ……Suo bimillenario Magistero e la menzogna massonica in forza della Sua conversione alla visione di ……fondo della massoneria: l’Uomo è Dio! Questa conversione della Chiesa non è ancora di dominio ……pubblico onde evitare comprensibili disordinate reazioni del Popolo alla scoperta improvvisa della ……Sua insospettata, mai sognata DIVINITÀ. Ne sarà debitamente informato dalla stessa massoneria, ……con l’adeguata assistenza psicologica che lo straordinario caso richiederà, quando questa avrà ……realizzato la sua missione anch’essa divina: la guida planetaria del Popolo Deificato.

    – 2. La Chiesa è stata sin dal Conclave del 1958 – e continua ad esserlo fino ai giorni nostri – ……impossibilitata a smentire i cinque papi impostori che hanno parlato ed agito in Suo nome, e a ……distanziarsene scomunicandoli, a causa del fatto che – deprivata del Suo Papa autenticamente ……CATTOLICO per mano della massoneria – è rimasta, come corpo deprivato della sua testa, ……fisiologicamente incapace di pensare, di parlare, di agire, di reagire e di essere. A tutti gli effetti ……pratici, la Chiesa è stata, ed è, in una condizione di coma indotto. Sostengono, quanti aderiscono a ……questa scuola di pensiero, che l’AZIONE da immediatamente intraprendersi sia quella di costituire ……un movimento di forte e martellante pressione sulla gerarchia rimasta integralmente cattolica fino ……ai giorni presenti allo scopo di indurre – cardinali e vescovi – alla loro precisa responsabilità di indire ……urgentemente un Conclave per l’elezione di un Papa Cattolico – mancante da quasi sessant’anni – ……allo scopo di riportare la Chiesa alla possibilità di riprendere ad esercitare la Sua Divina Missione ……di essere LUCE che squarcia le tenebre.

    E le tenebre da squarciare sono diventate così fitte in questo nostro mondo degli ultimi sei decenni, che la Luce della Chiesa di Cristo NON può ulteriormente mancarci, pena un impensabile disastro!

    Rispondi
  3. #bbruno   8 gennaio 2018 at 1:34 pm

    #jb Mirabile-caruso: questa chiesa di cui parli NON è la Chiesa di Cristo fondata su Pietro, che nella sua storia non non ha mai conosciuto accadimenti tali da ridurre la sua fiamma di Verità a lumicino -meno che mai poi al soffocamento di tale fiamma, come ora nella Neochiesa, diventata anzi, per irrisione, candelabro di quella pretesa nuova luce che ha la sua sorgente nel secolo dei Lumi- e con il quale secolo illuminato si è finalmemnte ‘conciliata’ la nuova chiesa (Ratzinger)

    Rispondi
  4. #carloCos   9 gennaio 2018 at 3:12 pm

    BERGOGLIO sarebbe MASSONE; lo afferma l’ex capo dei servizi segreti argentini Juan Bautista “Tata” Yofre, durante un’intervista trasmessa dall’emittente televisiva argentina “Urgente24” (ultimi 5 minuti dell’intervista):
    https://www.facebook.com/urgente24/videos/10155509449029843/

    Rispondi

Rispondi