Trump taglia le tasse negli Usa e Fiat investe subito un miliardo

FCA auto

La riforma fiscale di Trump dà i suoi frutti: dopo Wal-Mart, pure Fca investe negli Stati Uniti. E dà un bonus ai dipendenti americani

 

di Angelo Scarano

 

La riforma fiscale voluta da Donald Trump inizia già a dare i suoi frutti.

Come aveva già promesso qualche giorno fa, infatti, Sergio Marchionne ha annunciato che Fca investirà “oltre un miliardo di dollari” negli Stati Uniti.

In particolare, la casa automobilistica ha deciso di modernizzare l’impianto di Warren, in Michigan, dove sarà prodotta la nuova generazione del Ram Heavy Duty (ora realizzato in Messico) e dove saranno creati ben 2500 posti di lavoro Inoltre distribuirà un bonus di 2mila dollari ai circa 60mila dipendenti di Fca negli Stati Uniti. “Ciò è stato reso possibile anche grazie all’approvazione della riforma fiscale Usa alla fine dello scorso anno”, ha spiegato la società.

È semplicemente corretto che i nostri dipendenti condividano i risparmi generati dalla riforma fiscale e che noi riconosciamo apertamente il miglioramento che ne deriva per il contesto del business Usa investendo di conseguenza nella nostra area di mercato“, ha sottolineato l’ad Marchionne, “Questo annuncio riflette il nostro continuo impegno e la dedizione dei lavoratori che hanno contribuito al successo di Fca“.

 

Fonte

 

 

8 Commenti a "Trump taglia le tasse negli Usa e Fiat investe subito un miliardo"

  1. #Carlos   12 gennaio 2018 at 4:50 pm

    Mentre noi abbiamo Renzi…

    Rispondi
    • #Alessio   12 gennaio 2018 at 7:55 pm

      Renzi, Gentiloni e via dicendo non sono una condanna del destino, sono un male evitabile. A quanto pare ancora molti scelgono di non evitarlo.
      Se mastichi un bullone, al quarto dente che ti rompi forse oltre ad essere colpa del bullone è anche un po’ colpa tua.

      Rispondi
  2. #bbruno   12 gennaio 2018 at 7:16 pm

    …e la Camusso e Landini ( e non dimentichiamo Migroglio del Colle vaticano…). Quando si dice che ognuno merita quello che ha….

    Rispondi
    • #Alessio   12 gennaio 2018 at 7:57 pm

      …ma in questo caso ce l’ha perchè sceglie di averlo, o comunque lo tollera. Non ce l’ha come obbligo.

      Rispondi
  3. #lister   13 gennaio 2018 at 4:50 pm

    Ma, quel che è più tragico, dai sondaggi ultimi sulle intenzioni di voto risulta il M 5 StAlle al 28%!!!
    Una capatina a Roma, ‘sta gente, no eh?

    Rispondi
    • #bbruno   13 gennaio 2018 at 11:18 pm

      ma se la realtà non mi dà ragione, peggio per la realtà….

      Rispondi
    • #Alessio   14 gennaio 2018 at 2:23 am

      E se poi pensi che li voteranno anche senza aver capito un accidente di cosa ‘sti qua vogliano, il tragico si tinge di grottesco.

      Comunque bentornato!

      Rispondi
      • #lister   14 gennaio 2018 at 3:37 pm

        Grazie, Alessio.
        Bentrovato!

        Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.