Unioni civili in Inghilterra: è boom di divorzi

Schermata+2014-08-14+a+19_43_14.png--

In Inghilterra e Galles si sono sciolte 7.051 civil partnership, trend inarrestabile

Oltre settemila separazioni in dieci anni. Non si può dire se tante o poche, ma di sicuro il trend è in crescita. Sono le unioni civili saltate in Inghilterra e Galles dal 2007 al 2016. Sempre in aumento: il primo ‘divorzio’ si è avuto nel 2007, anno in cui furono in totale 40 le coppie gay scoppiate. Da lì in poi le cose sono peggiorate: nel 2016 sono state 1.313 le separazioni di coppie dello stesso sesso e le colonne del grafico in apertura mostra come l’andamento sia di fatto inarrestabile.

Divorzi unioni gay, 1.300 addii nel 2016

Le unioni civili nel Regno Unito sono state autorizzate anche per le coppie dello stesso sesso nel dicembre del 2005. Per tre anni tutto è stato tranquillo e i tribunali britannici non hanno dovuto attivare nessuna pratica. Poi la magia si è interrotta e come capita ovviamente anche per le coppie etero hanno incominciato a fioccare i divorzi.

Gli addii sono più che triplicati tra il 2007 e il 2008 e c’è stato quasi un raddoppio nel biennio successivo. Anno dopo anno i numeri sono sempre stati in aumento, fino al record del 2016 con oltre 1.300 separazioni che ha fatto salire il totale decennale a 7.051 divorzi. [Continua sul link seguente]

Fonte: http://www.truenumbers.it/divorzi-unioni-gay/

(postato a cura di Piergiorgio Seveso)

4 Commenti a "Unioni civili in Inghilterra: è boom di divorzi"

  1. #bbruno   15 Febbraio 2018 at 6:45 pm

    sfascio qui sfascio là, ormai è tutto uno sfascio…Credevano di avere fatto una conquista civile, hanno solo moltiplicato la tipologia dello sfascio…

    Rispondi
  2. #Carlo   15 Febbraio 2018 at 6:57 pm

    Bisogna sapere sul totale delle unioni civili omosessuali per fare raffronti congrui.

    Rispondi
    • #lister   15 Febbraio 2018 at 7:14 pm

      Servono per darti una regolata?

      Rispondi
  3. #Mattia   18 Febbraio 2018 at 10:57 am

    Servono a comprendere quanto la percentuale dei divorzi sia consistente rispetto al totale delle unioni.

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.