[IL PORCOSPINO] La democrazia dei morti

 

Puntuto e insieme simpatico, il porcospino ficca il musetto nelle questioni scottanti e la sua livrea è refrattaria al politicamente corretto. [RS]

 

di Andrea Sandri

 

I costituzionalisti morti condannano quasi unanimemente Mattarella, i costituzionalisti vivi lo giustificano (uno si fa persino chiamare De Siervo, un altro più esotericamente Ceccanti), alcuni tacciono, pochissimi lo criticano sommessamente. Non invano Chesterton parlava della “democrazia dei morti” come correttivo necessario della corriva e vana democrazia dei vivi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.