Omosessualità e satanismo

Volentieri riprendiamo questo meritevole saggio del Centro Studi San Giorgio. Notiamo, tra l’altro, ricorrere il nome di Harry Hay, ampiamente citato sul sito della “REFO – Rete Evangelica Fede e Omosessualità” (ente su cui Radio Spada ha appena prodotto un’inchiesta attraverso la quale risulta definitivamente smascherato l’ambiente che gravita attorno alle cosiddette “veglie antiomofobia”). Questo studio aggiunge un interessante tassello alla vicenda, le cui puntate riassumiamo di seguito:

  1. ‘Conservatori’? Il vescovo Camisasca (Reggio E.) in visita dai ‘cristiani LGBT’
  2. Quale verità vi farà liberi? Ovvero: cosa sta per accadere nella parrocchia omofila visitata da mons. Camisasca
  3. A Reggio E. la diocesi a un bivio: o con i ‘cristiani LGBT’ o con i cattolici. Ma la scelta sembra già fatta
  4. Cosa si muove dietro la ‘veglia’? Dalle immagini blasfeme di Progetto Gionata all’adesione di Arcigay
  5. Nuove rivelazioni, clima incandescente a Reggio: il comunicato del gruppo di preghiera-riparazione
  6. Dopo la notizia delle blasfemie di P. Gionata, don Cugini si fa intervistare da GayNews: ‘Mons. Camisasca ha partecipato a due nostri incontri’
  7. Nuovo comunicato del ‘gruppo 20 maggio’: ‘Abbiamo presentato in curia tutti i documenti su ciò che sta succedendo’
  8. Piccolo divertissement: come mandare agilmente in tilt la Gaystapo (e fare anche qualche risata)
  9. Tra LGBT che invocano il vescovo e preti ‘in uscita’ la Gaystapo ha conquistato la chiesa (reggiana)?
  10. Ripasso: L’inequivocabile Dottrina della Chiesa sulla ‘omosessualità’. Vademecum per tiepidi e modernisti
  11. INCHIESTA ESCLUSIVA DI RADIO SPADA: A fianco delle ‘veglie antiomofobia’ ora spunta REFO, rete anticattolica, filoabortista, femminista, pro Gay Pride
  12. ‘La Voce’ dedica un’intera pagina ai cattolici contrari alle ‘veglie omoeretiche’
  13. ‘Alla luce delle gravi rivelazioni sulle veglie antiomofobia, necessaria risposta urgente’
  14. Omofobia & Satira: dopo lo scandalo REFO, sono uscite le nuove locandine di don Cugini e della ‘pastora’

[RS]

a cura di Shofarsound 1

Sopra: un fotogramma preso dal film Invocation of My Demon Brother («Invocazione del mio fratello demonio»; 1969) in cui appare sovrapposta ad alcuni bikers gay la figura di Anton Szandor LaVey, fondatore della Church of Satan. La pellicola è stata diretta da Kenneth Anger, seguace di Aleister Crowley, amico intimo di LaVey, nonché strenuo sostenitore del Movimento per i diritti degli omosessuali.

 

 

Questa intervista a Joe Schimmel, della Blessed Hope Chapel di Simi Valley (in California) 2, a cura del sito Gay Christian Movement Watch, getta un raggio di luce sugli insospettabili rapporti tra alcuni personaggi vicini al Movimento per i diritti degli omosessuali e il mondo del satanismo. 

«Il satanismo condona qualsiasi tipo di attività sessuale che ben soddisfa i tuoi individuali desideri – siano eterosessuali, omosessualibisessuali o anche asessuali, se tu lo vuoi […]. Se non riusciamo ad emanciparci da queste rigide regole sessuali della nostra odierna società, inclusa la cosiddetta “rivoluzione sessuale”, le nevrosi causate da questi soffocanti regolamenti persisteranno. L’adesione alla sensibile ed umanistica moralità del satanismo può e – farà – sviluppare la società in cui i nostri figli potranno crescere sani e senza il peso devastante della morale che appartiene alla nostra attuale, malata società».

– Anton Szandor LaVey

The Satanic Bible, pagg. 67, 74.

– ShofarsoundDa dove proviene la dottrina di Aleister Crowley (1875-1947)?

– Joe Schimmel: Crowley sosteneva che il suo credo, racchiuso nel Book del Law («Libro della Legge»), gli fosse stato rivelato per via medianica (attraverso sua moglie) da un’entità demoniaca che egli riconobbe come Aiwass. Più tardi, nelle sue pubblicazioni Crowley identificò Aiwass con Satana stesso. Non ho alcuna nessuna ragione per dubitarne. Costatando la vastità della sua influenza, non nutro alcun dubbio sul fatto che egli sia stato usato da alcune entità demoniache molto potenti, se non da Satana in persona!

– ShofarsoundCi può parlare della relazione tra Aleister Crowley e il fondatore dell’odierno Movimento per i diritti degli omosessuali Harry Hay (1912-2002)?

– Joe Schimmel: Non solo Harry Hay fu un membro attivo di una Loggia californiana dell’Ordo Templi Orientis (O.T.O.), la sètta di Crowley, ma praticava assiduamente la sex magick («magia sessuale») ispirata da Crowley, e fu il fondatore del Gay Liberation Movement («Movimento di Liberazione Omosessuale»). 

harry hay the book of the law - aleister crowley lamen dell'ordo templi orientis
Harry Hay The Book of the Law Ordo Templi Orientis

 

HARRY HAY, ORGANISTA ALLORDO TEMPLI ORIENTIS

frater ramaka - wilfred talbot smithAlla fine degli anni ’30, la Messa Gnostica (un rito composto da Crowley a Mosca nel 1913; N.d.T.) veniva celebrata la domenica sera nella Loggia Agapé (a Pasadena), sotto la guida del Maestro Frater Ramaka (Wilfred Smith); uno dei partecipanti era il loro organista, Harry Hay, che più tardi divenne un importante attivista politico per i diritti degli omosessuali. In una recente biografia di Hay, scritta da Stuart Timmons e intitolata The Trouble with Harry Hay: Founder of the Modern Gay Movement («I guai con Harry Hay: fondatore del moderno movimento gay»; Boston, Alyson Publications, 1990), appaiono le reminescenze dell’organista relative al primo periodo del Tempio: «I piccoli locali erano situati nell’attico di un edificio di quattro piani a Hollywood. Regina Kahl, con cui Harry aveva recitato, era un’alta sacerdotessa dell’Ordo Templi Orientis, ed essa assunse Harry per suonare l’organo durante le cerimonie. In armonia con i tempi, nessuno si dichiarava apertamente gay, ma la Loggia era guidata da un uomo fragile di nome Wilfred Smith che spesso praticava “esorcismi” su giovani uomini attraenti. Regina Kahl, che Harry descrisse “la più grande lesbica che abbia mai conosciuto”, e due donne più anziane, note come le sorelle Wolfe, erano sacerdotesse» (*).

(*) http://forum.prisonplanet.com/index.php?topic=27223.0;wap

aleister crowley«Lasciate che io seduca i giovani dInghilterra[…]. Lotterò apertamente per ciò che nessun inglese vivente osa difendere, anche in segreto: la sodomia! E in verità, sembra che questa sia la strada migliore per evitare la contaminazione della donna […]La sodomia è una virtù aristocratica che la nostra classe media dovrebbe imitare se vuole essere alla moda».

Cfr. A. CrowleyThe World’s Tragedy («La tragedia del mondo»), 1985, pagg. XXII-XXIII.

– ShofarsoundQuindi, Hay associò il satanismo di Crowley al Movimento gay?

– Joe Schimmel: Harry Hay fu definito il più vecchio hippie della rivoluzione della controcultura degli anni Sessanta, ed ebbe un ruolo decisivo nel distorcere le idee dei giovani a riguardo della sessualità umana. Egli si fece crescere i capelli e indossò collane da hippie, per poter satanicamente diffondere tra la gioventù gli insegnamenti del Book of Law, il libro ispirato di Crowley. Hay adempì così alla richiesta del famoso mago nero inglese, il quale aveva chiesto che i suoi insegnamenti circolassero fra i giovani. Il fatto che Hay sia divenuto il leader del moderno Movimento omosessuale la dice lunga a questo riguardo.

– ShofarsoundTutto questo è abbastanza inquietante, ma Hey non fu anche uno strenuo difensore e membro dell’organizzazione pedofila NAMBLA?

– Joe Schimmel: Hay fu per tutto l’arco della sua vita un fautore della North American ManBoy Love Association («Associazione Nordamericana per lamore tra uomo e ragazzo») e marciò anche insieme ai membri della NAMBLA durante le sfilate del gay pride. Come discepolo di Aleister Crowley, Hay  giunse a marciare con questa associazione apertamente pedofila portando addosso un cartellone con scritto «NAMBLA». Nel 1994, Hay rifiutò di andare in parata durante il gay pride di New York, in quanto gli organizzatori della manifestazione avevano proibito ai sostenitori della NAMBLA di marciare con loro.

Hay si unì allora ad un’altra parata gay che aveva permesso la partecipazione della NAMBLA. Crowley insegnava che quando sarebbe giunta l’Era di Horus, i concetti di immoralità e di peccato sarebbero stati sommersi dalle fiamme del Nuovo Eone. Il suo desiderio di avere rapporti sessuali con bambini senza infrangere la legge sarebbe finalmente divenuto accettabile. Hay, come discepolo degli insegnamenti di Crowley, e come membro dell’Ordo Templi Orientis, avrebbe voluto vedere depenalizzata la pedofilia.

nambla bulletin harry hay - nambla insegnante gay

A sinistra: la copertina di un numero del bollettino ufficiale della NAMBLA; al centro: Harry Hay marcia insieme ai membri di questa associazione pedofila; a destra: durante un gay pride, un uomo ostenta orgogliosamente un cartello su cui è scritto: «Sono gay a insegno ai bambini d’America»!

Ecco le prime righe del Manifesto del Movimento omosessuale americano, redatto da Michael Swift e pubblicato sulla rivista Gay Community News, del 15-21 febbraio 1987. Si tratta di una minacciosa lettera programmatica indirizzata a tutti gli eterosessuali che non accettano la legalizzazione dell’omosessualità.

«We shall sodomize your sons,

emblems of your feeble masculinity,

of your shallow dreams and vulgar lies.

We shall seduce them in your schools,

in your dormitories, in your gymnasiums,

in your locker rooms […]

in your seminaries, in your youth groups […].

Tremble, hetero swine,

when we appear before you without our masks.”».

Noi sodomizzeremo i tuoi figli,

simboli della tua flebile virilità,
dei tuoi sogni superficiali e delle tue volgari bugie.

Noi li sedurremo nelle tue scuole,

nei tuoi dormitori, nelle tue palestre,

nei tuoi spogliatoi […]

nei tuoi seminari, nei tuoi gruppi giovanili […].

Tremaporco eterosessuale

quando appariremo davanti a te

senza le nostre maschere».

– Shofarsound: Gli atteggiamenti a riguardo del sesso e dell’omosessualità in America subirono un drastico cambiamento a causa delle inchieste condotte dal ricercatore Alfred Kinsey (1894-1956), secondo il quale il 10% degli americani sarebbe gay. Anche lui venne influenzato da Aleister Crowley?

– Joe Schimmel: Secondo Wardell BPomeroy (1913-2001), che fu coautore dei rapporti di Kinsey sul sesso, quest’ultimo non solo amava gli scritti perversi e omosessuali di Crowley, ma si recò anche a Cefalù, in Sicilia, presso il tempio sessuale di Crowley, l’Abbazia di Thélema, per ritrovare i diari sessuali del mago britannico. Ne parliamo nel nostro video The Kinsey Syndrome, in cui si scopre che Crowley stava lavorando con un certo numero di pedofili che aveva spinto a tenere diari sessuali per documentare le reazioni dei bambini molestati. Ecco perché Kinsey fu in grado di raccogliere dati circa i rapporti sessuali con bambini o neonati di alcuni mesi.

Se Kinsey abbia assunto Crowley, che negli ultimi anni della sua vita dovette affrontare grosse difficoltà finanziarie, per compilare un diario sessuale per lui, o se Kinsey abbia saputo che Crowley teneva un diario sessuale, e dove trovarlo, non lo sappiamo con certezza. In ogni caso, tale comportamento è incredibilmente malvagio, ed è una delle ragioni per cui Crowley venne definito dalla stampa dei suoi tempi the wickedest man on earth («l’uomo più empio della Terra»). Pomeroy, che in quel periodo fu uno stretto collaboratore di Kinsey, scrive che questi non solo fu in grado di procurarsi i diari sessuali di Crowley, ma che lui e il regista underground satanista Kenneth Anger rimossero dai muri del tempio sessuale di Crowley il colore che il governo italiano aveva dato ordine di stendere per riportare alla luce gli affreschi osceni che rappresentavano orge cui prendevano parte anche alcuni bambini.

alfred kinsey wardell b. pomeroy kenneth anger
Alfred Kinsey Wardell Pomeroy Kenneth Anger

Scrive Pomeroy nel suo libro Dr. Kinsey and the Institute for Sex Research«La Grande Bestia (Aleister Crowley) e i suoi seguaci erano contro ogni tipo di religione, sotto qualsiasi forma, tranne la loro. Le orge di gruppo erano una parte integrante del loro rituale, e prevedevano la partecipazione di bambini […]. Le pareti interne vennero dipinte usando colori orientali britannici, e vennero ricoperte (come Kinsey ammette) da scene di natura sessuale […]. Il resto dei dipinti erano rappresentazioni a grandezza naturale di attività sessuale, omosessuale ed eterosessuale, singolarmente, in coppia e in gruppo, inclusi i bambini» 3.

– Shofarsound: L’attuale Movimento per i diritti dei gay saluta Kenneth Anger come una figura «importante» del cinema americano. Secondo lei, i suoi film sono fondamentalmente una forma di propaganda omosessuale?

– Joe Schimmel: Kenneth Anger ha diretto film che promuovono l’omosessualità molto prima che lo facesse Hollywood. La maggior parte dei suoi film esaltano l’omosessualità, il satanismo, l’occultismo o entrambi. Anger è un seguace degli insegnamenti di Aleister Crowley, e come Harry Hay, un membro dell’Ordo Templi Orientis. Nel suo film Lucifer Rising («Lascesa di Lucifero»; 1973), Anger ha voluto la partecipazione del suo amante Bobby Beausoleil, che più tardi si macchiò del primo omicidio documentato su mandato di Charles Manson, ornandosi del nome Lucifer. L’obiettivo del film era quello di mostrare l’influenza della magia di Crowley che avrebbe causato il sorgere delle forze oscure di Lucifero.

Kenneth Anger è anche uno dei cofondatori della Church of Satan («Chiesa di Satana») di Anton LaVey, e si è fatto tatuare sul petto il nome «Lucifer» (vedi foto di Anger sopra). Anger ha inoltre scritto la prefazione per due libri di LaVey: The Devils Notebook (1992) e Satan Speaks! (1998). Anger era anche un confidente di Alfred Kinsey e si recò insieme a lui nel tempio sessuale di Crowley in Italia per appropriarsi dei diari sessuali di Crowley. Esiste anche un ritratto (vedi foto sotto) di Anger e Kinsey in una fotografia inscenata dai due nel 1955 sotto una fotografia di Aleister Crowley.

alfred kinsey e kenneth anger all'abbazia di thélema

bobby beausoleil charles manson anton szandor lavey
Bobby Beausoleil Charles Manson Anton LaVey

Per avere solo un’idea dell’influenza esercitata da Kenneth Anger, è sufficiente pensare a Bono Vox, il cantante degli U2. Bono, che molti vedono come il leader non ufficiale della Chiesa emergente, ha detto in passato che vorrebbe che l’America si interessasse di più ai film di Anger. Bill Flanagan, un amico personale di Bono, ha affermato nella sua biografia autorizzata di Bono che gli U2 stavano considerando seriamente l’idea di avviare una nuova rete televisiva chiamata Zoo TV Network, dedicata al mondo dei film di Kenneth Anger e di Wim Wender.

In un’intervista alla rivista Details, Bono ha detto che «parte del dilemma dell’America è la sua televisione, perché è come uno specchio piuttosto distorto. Voglio dire, dove posso vedere un film di Kenneth Anger negli Stati Uniti»? 4. I cristiani devono assolutamente aprire gli occhi sul fatto che stiamo vivendo in tempi pericolosi e che dobbiamo prendere sul serio le parole di Gesù in cui ci mette in guardia dai profeti falsi che si avvicinano a noi travestiti da pecore!

bono vox bill flanagan
Bono Vox Bill Flanagan

– Shofarsound: Nel film Lucifer Rising, Anger usa un triangolo rovesciato con i colori dell’arcobaleno. Che significato ha e in quali frangenti è stato utilizzato?

– Joe Schimmel: Questa è una bella domanda. I triangoli invertiti di vari colori furono usati dai nazisti per designare i vari gruppi di deportati nei lager: ad esempio, arancione per gli zingari, blu per i comunisti, rosa per gli omosessuali, ecc… Molti dei primi gerarchi nazisti erano gay, ma perseguitarono le persone che erano apertamente omosessuali. Alcuni gay hanno usato il colore rosa o i triangoli con l’arcobaleno come una celebrazione dell’omosessualità. Kenneth Anger li ha utilizzati per congiungere omosessualità e satanismo. Quando Anger lo ha usato nell’introduzione di Lucifer Rising, il triangolo era normale. Alla fine del film, questo simbolo appare nuovamente, ma invertito.

Credo che per Kenneth Anger si tratti di un simbolo per rappresentare l’inversione satanica della società e della morale cristiana risultante dall’ascesa di Lucifero e dal sorgere dell’Era di Horus predicata da Crowley. I seguaci del male hanno più volte e in molti modi dichiarato che il satanismo è un rovesciamento del cristianesimo. Nella sua The Satanic Bible («La Bibbia Satanica»), Anton LaVey ha scritto che la parola live («vivo») rovesciata si trasforma in evil («male») 5. Vediamo anche come molti satanisti usino la croce invertita. È interessante notare come Lady Gaga (agguerrita attivista del Movimento gay i cui video sono intrisi di occultismo; N.d.T.) nel suo video intitolato Born This Way («Nata così»; Interscope 2011) abbia preso in prestito alcune scene da Lucifer Rising di Anger mostrando all’inizio del video un triangolo dritto e alla fine uno invertito.

triangoli in lucifer risingtriangoli in born this way

In altro: triangoli all’inizio e alla fine di Lucifer Rising, di Kenneth Anger. Sotto: triangoli anche all’inizio e al termine del video Born This Way, di Lady Gaga.

In questo brano, essa canta:

«No matter gay, straight or bi

Lesbian trans-gendered life

I’m on the right track, baby

I was born this way».

Non importa se vivo una vita gay, eterosessuale o bisessuale

Lesbica o transessuale

Sono sulla strada giusta, piccola

Sono nata così.

lady gaga - born this way

 Tutti questi comportamenti sono un’inversione dell’ordine naturale che Dio ha stabilito nel creato.

harry hayHarry Hay, il padre del Movimento per i diritti degli omosessuali e discepolo del satanista Aleister Crowley, era perfettamente conscio dell’enorme potere della musica sulle masse giovanili e della possibilità di usarla per veicolare le sue idee e cambiare lentamente le coscienze. Ecco il suo pensiero in proposito, un pensiero che dovrebbe far riflettere coloro che sostengono che la musica sia unicamente una forma d’arte o di intrattenimento:

«Oggi, per i due terzi del mondo, la musica è un linguaggio […]un metodo di comunicazione, di organizzazionedi educazione, di mobilitazione […] (*).«Questo linguaggio […] ha il potere di comunicare le idee, i progetti e le problematiche in forma di canzoni o di balli sotto il naso delle autoritàCome unarma […]la musica ha sempre avuto il potere di ispirare la rivolta e la rivoluzione» (**)

(*Cfr. H. HayRadically Gay («Radicalmente gay»), 1996, pag. 122.

(**) Cfr. S. Timmons, The Trouble with Harry Hay: Founder of the Modern Gay Movement («Il problema con Harry Hay: fondatore del movimento omosessuale moderno»), 1990, pag. 28.

 

Note

1 Traduzione dell’originale inglese Common Roots: Homosexuality, Pedophilia, Harry Hay and Satanism («Radici comuni: omosessualità, pedofilia, Harry Hay e satanismo»), a cura di Paolo Baroni. Scritto reperibile alla pagina web

http://www.gcmwatch.com/7621/common-roots-homosexuality-pedophilia-harry-hay-and-satanism

2 Joe Schimmel è gestore del sito Good Fight Ministries, nonché realizzatore del documentario in DVD They Sold Their Souls for Rock n Roll.

3 Cfr. W. B. Pomeroy, Dr. Kinsey and the Institute for Sex Research, Yale University Press, 1982, pagg. 413-414.

4 Cfr. «Turning Money Into Light» («Convertire i soldi in luce»), in Details, del 1º febbraio 1994.

5 Cfr. A. S. LaVey, The Satanic Bible, Avon Books, New York 1969, pag. 63.

 

2 Commenti a "Omosessualità e satanismo"

  1. #bbruno   18 maggio 2018 at 3:35 pm

    questi qui credono di avere per amico satana e se ne vantano!…Poretti, non sanno che anche a Satana fanno schifo: a Dio schifosi e a’ nemici sui!

    Rispondi
  2. #Lucius   31 maggio 2018 at 2:02 pm

    Ci vorrebbe una nuova Crociata e in mancanza di essa,La Vergine Immocolata ci chiede,come l’ha detto ai bambini santi di Fatima,preghiere e sacrifici per allontanarci dalle mani arroventate di satana…

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.