Preghiera di un Oglala Sioux

 

Dedicato a Heȟáka Sápa (Cervo Nero o “Alce Nero”)

a cura di Simone P.B. Gambini

 

“Io credo nei sette sacramenti della Chiesa Cattolica. Io stesso ne ho ricevuti sei: battesimo, comunione, confessione, cresima, matrimonio ed estrema unzione”. Per diversi anni ho accompagnato i missionari cattolici che percorrevano la riserva annunciando Cristo al mio popolo. Tutti i miei familiari sono battezzati. Per quasi vent’anni ho aiutato i sacerdoti servendo a Messa e sono stato diverse volte catechista.  Posso dire perciò di conoscere la mia religione meglio di molti bianchi. Posso spiegare le ragioni per cui credo in Dio. (Heȟáka Sápa)

 

« Tutta questa gente di ogni genere fu creata da Dio senza malvagità e senza doppiezze […]. »

(Bartolomé de Las Casas)

 

Oh Signore che dal Creato, ogni giorno sei Lodato,

fa che da esso io apprenda le virtù,  degli animali che hai plasmato.

Dalla possente Alce io apprenda il Coraggio di essere testimone credibile del  Tuo Evangelo;

Dalla piccola Ape la laboriosità e la cura nel lavoro affinché sia ben fatto e possa di cuore offrirteLo;

Dalla Regale Aquila la capacità di spiccare il volo per utilizzare al meglio i talenti che mi hai donato;

Dall’astuto Serpente la prudenza nel parlare e nell’agire;

Dalla candida Colomba la semplicità di vivere;

Dal docile Asino io impari a sopportare le fatiche diuturne della vita;

Dal fiero Cavallo io apprenda dignità e libertà;

Dall’amico dell’uomo, il Cane, la fedeltà e la fiducia costante al mio Signore e mio Dio;

Dal Gatto l’avvedutezza e la prontezza nel fuggire le occasioni prossime di peccato;

Dal Maestoso Leone, la sapienza e la saggezza che furono di Salomone;

Dal Pesce, simbolo del Cristo Salvatore, la pietà e la bontà di rispondere al male col bene;

Dall’Agnello, Simbolo Eucaristico, la mansuetudine e la gioia nel donare la mia vita per gli amici.

Oh Signore che attraverso il Creato la Tua Potenza ci hai rivelato,

fa che attraverso esso Tu sia sempre Adorato, Servito e Onorato. 

 

5 Commenti a "Preghiera di un Oglala Sioux"

  1. #Nicòla   15 maggio 2018 at 9:22 pm

    AMEN.

    Rispondi
  2. #Nicòla   15 maggio 2018 at 9:26 pm

    Heȟáka Sápa (Cervo Nero o “Alce Nero”).
    Nome si battesimo Nicolas.
    PERTANTO è bene che lo si chiami correttamente : “ Servo di Dio Nicolas Alce Nero”.

    Rispondi
  3. #bbruno   16 maggio 2018 at 11:20 am

    Las Casas… il solito frate manipolatore, che più la spara grossa più si fa ascoltare… Ci dice, sentite sentite, che “gli Indi furon creati senza malvagità e senza doppiezze”. Adamo ed Eva, che non eran Indi, no, furon creati doppi e malvagi…Ah già, doppi e malvagi questi poi divennnero, gli Indi invece, dall’altra parte del mondo, di un altro ceppo, rimaser incontaminati e puri come angeli scesi in terra e mai prevaricatori.. A preservarli tali furon i fiumi di sangue preventivi offerti al creatore, che facevan sgorgare dai volenterosi che si adattavano alla cruenta bisogna….Ma poi vennero i cattivoni e fu la fine di quel paradiso…

    Rispondi
  4. #bbruno   16 maggio 2018 at 9:42 pm

    E sì diciamola, il papa (va, chiamiamolo così, per intenderci) della Laudato si’, il papa della rivoluzione permanente ed effettiva amico dei rivoluzionari, amici del sangue umano perché il sangue purifica e rinnova, il papa che il terzo mondo ama tanto da fare terzo mondo il mondo intero, tutti a vivere sulle spalle dell’ altro, il papa delle foglie di coca che ti aiutano a metterti in comunione con gli spiriti della terra e del cielo, non poteva che avere questa bella pensata: e lasciamolo godere, della sua bella pensata, a me che me ne frega: di Black Elk io non so niente, nel senso che non posso dire niente di lui, e non sarà un papa che nemmeno sa che cosa sia un papa (o forse lo sa e fa di tutto per toglierne anche l’idea e la memoria), a dirmi che cosa devo pensare di Black Elk, per il solo fatto che lo vuole elevare alla gloria degli altari in una chiesa, la sua, che nemmeno sa più che cosa siano gli altari.

    Rispondi
  5. #bbruno   16 maggio 2018 at 9:51 pm

    … e poi, per chiudere, se “Tutta questa gente di ogni genere fu creata da Dio senza malvagità e senza doppiezze”, siano essi Black Elk o Toro Seduto, che bisogno c’ è di dichiararli santi quando santi sono per essenza creata…

    Rispondi

Rispondi