a cura di Luca Fumagalli

Una selezione di quattro serie tv da godersi durante le vacanze estive, scelte secondo la massima eterna del “docere et delectare”.

I BORGIA – Nella Roma di fine XV secolo – ricostruita con grande attenzione al dato storico -, Rodrigo Borgia, futuro papa Alessandro VI, intesse trame, forma accordi e alleanze con l’intento di salire sul soglio pontificio, dal momento che a papa Innocenzo VIII resta ancora poco da vivere. A questo si sovrappongono le vicende dei figli illegittimi di Rodrigo (ufficialmente loro zio): Lucrezia, Cesare e Giovanni e dell’amante di Rodrigo, Giulia Farnese. È l’inizio di uno dei pontificati più famosi e discussi della storia.

 

PADRE BROWN – A vestire la tonaca del famoso sacerdote-detective chestertoniano è Renato Rascel che nei sei episodi che costituiscono la serie incarna, con ironia e arguzia, il personaggio di Padre Brown. Dotato di una grandissima umanità che gli permette di “leggere” nei cuori, il protagonista, affiancato dal ladro pentito Flambeau (impersonato da Arnoldo Foà) risolve i casi che si presentano facendo ricorso a intuizioni psicologiche che non hanno niente da invidiare a quelle di una Agatha Christie o di un Georges Simenon. La serie, trasmessa su Rai Uno in prima serata negli anni ’70, ottenne uno straordinario successo di critica e di pubblico.

 

THE YOUNG POPE – Primo papa americano della storia, Pio XIII, al secolo Lenny Belardo, è un personaggio complesso e in conflitto con se stesso, reazionario nella sua azione politica ma pieno di compassione per i deboli e i poveri. Un uomo molto potente eppure indifferente alle implicazioni della sua autorità, che caparbiamente resiste a coloro i quali blandiscono il Vaticano, Belardo non ha paura di farsi carico della millenaria missione di difendere Dio e il mondo che Lo rappresenta, tanto meno di perdere consensi a causa di questo. Tuttavia, addolorato per la perdita degli affetti personali, vive con il timore costante di poter essere abbandonato anche dal suo stesso Dio.

 

DOWNTON ABBEY – Ambientata nell’Inghilterra edoardiana negli anni immediatamente precedenti alla prima guerra mondiale, Downton Abbey racconta la storia di una comunità travagliata. La grande casa è la residenza della famiglia Crawley da molte generazioni, ma è anche il luogo in cui vivono, sognano e tramano i molti membri della servitù, invidiosi e terribilmente ambiziosi di promozione sociale. Alcuni sono fedeli alla famiglia e devoti allo stile di vita di Downton, altri vorrebbero migliorare il proprio status sociale, alcuni sono alla ricerca di nuovi amori, o solo desiderosi di avventura. Ma nonostante le mille passioni ardenti come brace sotto la cenere, Downton Abbey è un piccolo mondo sicuro, o almeno cosi sembra…