[GUELFISMO NERO] Cinque piccoli anni delle edizioni Radio Spada

E quanto a te, gran Dio? Non ci sarà quasi nessuno che prenda a cuore la tua causa anche se nel servirti c’è tanta gloria, utilità e dolcezza? Perché così pochi soldati sotto la tua bandiera? Quasi nessuno griderà in mezzo ai suoi fratelli per lo zelo della tua gloria come san Michele: Chi è come Dio? Lasciami allora gridare dappertutto: Al fuoco! al fuoco! al fuoco!… Aiuto! aiuto! aiuto!… C’è fuoco nella casa di Dio! C’è fuoco nelle anime! C’è fuoco perfino nel santuario… Aiuto! stanno assassinando il nostro fratello!… Aiuto! stanno uccidendo i nostri figli!… Aiuto! stanno pugnalando il nostro buon padre!… (san Luigi Maria Grignion de Montfort)

 

di Piergiorgio Seveso

Come i più acuti o i più vicini tra Voi si ricorderanno, Radio Spada “festeggia” due compleanni: il primo e il più importante il 15 giugno (2012), giorno di fondazione del blog, ed il secondo il 27 ottobre (2013), giorno di fondazione della casa editrice. Perchè lo facciamo? Semplicemente perchè è bello festeggiare il compleanno di chi si ama. E noi amiamo (io per primo che temporaneamente la presiedo) Radio Spada, di un amore intenso e profondissimo, di un amore che alimentiamo ogni giorno con il lievito dell’impegno, la dolcezza dell’amicizia che ci lega e l’asprezza ( inebriante ma anche sanguinosa) delle battaglie che combattiamo. Amiamo Radio Spada perchè fa del bene alle anime e lo fa bene (con chiarezza, nitore dottrinale e senso del limite) e lo fa con gratuità e sovrano disinteresse (pur nell’esercizio meticoloso e preciso di un’attività commerciale e libraria). I nostri libri sono dei “doni” che facciamo al mondo cattolico integrale e “tradizionale” di lingua italiana: molti sono già nelle vostre case, nelle vostre biblioteche, tra i vostri cari, grandi e piccoli, e lo resteranno per sempre, passando di mano in mano, di generazione in generazione. Sono come dei semi che possono germogliare in epoche diverse e che possono creare una cornucopia di frutti. 

Si tratta poi di libri essenziali e sostanziosi, adatti per tempi di guerra, più da trincea che da comodino (ma si possono tenere anche lì): lontani da qualsiasi arido accademismo (e lasciatevelo dire da me che nell'”accademia” ci vivo), lontani da un certo pamphlettismo degenerato, complottardo e maniacale, lontani da qualunque “consorteria” letteraria, foss’anche “tradizionalistica”, lontani da qualunque blandizie conservatrice e benpensante.

Molti di essi non avrebbero mai visto la luce senza il nostro piccolo ma decisivo intervento, molti addirittura sono stati suscitati, evocati, generati dal nostro impegno editoriale: questo significa essere editori nel senso più totalizzante e fecondo del termine. Creare tendenze, suscitare interessi, aprire, anzi tracciare nuovi percorsi che poi altri seguiranno, dimostrare che è possibile potenziare ed innovare il campo della lotta antimodernista con sempre inediti e provvidi innesti. con felici e maestose contaminazioni di generi e di stili: questo è il nostro compito, la nostra Missio (che ci rende unici), questa è la posta in gioco delle molteplici battaglie che combattiamo in difesa della Chiesa cattolica (anzi di quel poco che ne resta). Questa impresa la stiamo realizzando, giorno per giorno, ora per ora, post per post, notte e giorno, sopratutto grazie a Voi, cari lettori, e alla vostra amichevole disponibilità: senza la vostra vicinanza di affetti e preghiere (e, perchè no, anche di acquisti) ben poco avremmo realizzato. Se siamo certamente unici, siamo anche inseriti in una fervente e meritoria rete di controinformazione e controcultura cattolica integrale romana, con pieno diritto di cittadinanza, vanificando numerosi e velleitari tentativi di creare un “cordone sanitario” attorno alle nostre diuturne fatiche. Anche questo lo dobbiamo ai nostri molti amici di altri blog e associazioni, ai cari autori che nel passato e nel presente hanno deciso di stampare con noi e ai nostri collaboratori. Per questo, in questa festa di Cristo Re 2018, sebbene circondati dalle immani rovine del cattolicesimo romano “ufficiale”, siamo in piedi e in armi, noi pochi, noi felicissimi, pronti a dar battaglia con un furore incommensurabile, appena addolcito dall’amore per Gesù Cristo crocifisso e dagli sguardi fidenti dei nostri amici. Chi sarà con noi?

Auguri Edizioni Radio Spada, ad multos annos!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.