I biscotti alle nocciole sono una ricetta che faccio da qualche anno, da quando mia zia mi regala le nocciole provenienti dalle terre campane, e riscuotono sempre un certo successo, soprattutto da parte di mio marito, il quale sostiene che siano i biscotti più buoni che io abbia mai fatto (in realtà, non ne ho molti nel mio repertorio). Comunque, devo dargli ragione, perché sono veramente deliziosi e, ogni volta che li faccio, la casa si riempie di un profumino avvolgente.

Sono biscotti perfetti per la merenda e per la colazione. Se vi dovessero sembrare troppo “dietetici”, potreste provare, come ha fatto la sottoscritta, a spalmarvi sopra un po’ di crema alle nocciole (non ho ancora provato a farla in casa, ma mai dire mai…).

Non ricordavo l’origine di questa ricetta, dato che era una delle tante che avevo scritto a mano, anni fa, su un quaderno, senza citare la fonte ma poi ho fatto una ricerca su internet e ho scoperto che proviene dal sito www.paneangeli.it (il nome è tutto un programma).

La prima volta mio marito ha rischiato di rompersi un dente, perché vi erano capitati dei pezzi di guscio delle nocciole, nonostante avessi fatto un “controllo qualità”. Evidentemente, mentre le sgusciavo, qualche pezzo di guscio saltava e andava a finire nella ciotola in cui avevo messo le nocciole già sgusciate. Infatti, ogni volta che faccio questi biscotti, la cucina sembra un campo minato… Così, ho messo a punto un trucchetto per evitare questo inconveniente: copro la ciotola con le nocciole che a mano a mano sguscio con un foglio di carta da cucina, oppure con un canovaccio.

Eccovi la ricetta:

INGREDIENTI:

  • 375 g di farina 00
  • 125 g di frumina (amido di frumento)
  • 250 g di zucchero
  • 1 fialetta di aroma alla mandorla
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova
  • 250 g di burro freddo
  • 1 bustina di lievito
  • 250 g di nocciole sgusciate

 

PREPARAZIONE:

Se usate le nocciole intere, sgusciatele e tritatele grossolanamente nel mixer.

Su una spianatoia, setacciate la farina mescolata con la frumina, disponendola a fontana. Al centro, mettetevi lo zucchero, l’aroma, il sale e le uova. Lavorate gli ingredienti incorporando parte della farina, fino a formare un impasto denso, quindi aggiungete il burro freddo a pezzettini e, per ultimo, il lievito setacciato ed incorporate la farina rimanente.

Impastate rapidamente il tutto, fino a formare un impasto liscio, quindi unitevi le nocciole tritate.

Dividete l’impasto in tre parti, formate con ognuna un rotolo lungo 30 cm e metteteli in frigorifero, ricoperti con della pellicola trasparente, per almeno un’ora.

Tagliateli a fette spesse 5 mm circa e disponetele distanziate sulla leccarda foderata con carta da forno.  Cuocete nella parte media del forno preriscaldato a 185° C (io ho usato la funzione statica ma se usate il forno ventilato abbassate la temperatura a 160- 170° C) per 10- 12 minuti.

I biscotti si conservano per alcuni giorni in una biscottiera e, inseriti in appositi sacchetti, possono essere un’idea carina come regalo di Natale.

Fatemi sapere se vi sono piaciuti e, mi raccomando, ricordatevi il trucchetto per salvaguardare i vostri denti e quelli del marito!

Alla prossima ricetta,

 

wedding-fonts