Nota di Radio Spada: La figura retorica della metafora è tra le più emozionanti e convincenti all’interno del mondo delle belle lettere. Ci è sembrato quindi ovvio continuare a dar spazio a Simone P.B. Gambini Bolchi che, attraverso questo espediente letterario, fa conversare Radio Spada coi suoi lettori ed amici: il risultato è una prosa coinvolgente e fanciullesca che personalmente ci incanta e che rende abbastanza bene la cifra del vir radiospadista. Forza e tenerezza, rigore e passione, Verità e carità, serietà e sorriso, eroismo e semplicità: questi dipoli sostanziano un tipo di antropologia cattolica integrale che certamente ci sta a cuore, per la quale lavoriamo e che crediamo possa essere utile in tempi come questi. Avvicinandosi il Santo Natale, possa essere uno di una lunga serie di regali… (Piergiorgio Seveso)

Di Simone P.B. Gambini Bolchi

«La vita è uguale a una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita»

Quante volte dal 1994 ad oggi abbiamo ripetuto questa frase, eppure….nonostante tutti i suoi  problemi ….a chi non piacerebbe vivere una vita di successi alla Forrest Gump?

Campione nello sport, nell’esercito, nell’imprenditoria e nella vita familiare. Il tutto condito da un’eccezionale umiltà e da una bontà derivatagli non solo dalle sue condizioni psicofisiche, ma anche dalla sua personalità, sempre incline ad ascoltare e aiutare gli altri.

Così, dopo quasi cinque anni che scrivo con loro, ritengo che in Radio Spada, e Radio Spada stessa, abbiano diverse affinità con questo incredibile personaggio.

Se ci credi puoi fare tutto ciò che vuoi indipendentemente dai tuoi limiti.

Radio Spada era una piccola realtà sei anni fa e nasceva dalla passione di alcuni amici e amiche di “scrivere sulla realtà di ieri e di oggi con gocce di inchiostro Cattolico qua e là”. Ad oggi direi che le goccioline sono diventate un oceano nero, nero come i reazionari e i guelfi di ieri e di oggi che non si piegano a nessun potere temporale se non a quello dei Papi sino a Pio XII.

Ognuno di noi è diverso, e questa diversità è la ricchezza con cui Dio dipinge il mondo e rende gli schizzi degli uomini dei veri capolavori.

In Radio Spada non la “pensiamo tutti allo stesso modo” e come potremmo?….Non saremmo amici o amiche ma automi o fotocopie di uomini. Siamo come i nostri scritti:pur attingendo da varie fonti, i nostri articoli non sono scopiazzati a manetta ( che non é l’aiutante di Basettoni) ma hanno, anche quando sono riportati da altri siti, il loro perché e la loro genuinità. Quando invece sono farina del nostro sacco, essi hanno tutte le tonalità della Natura in Primavera.

Cosa ci impedisce infatti di fare grandi cose e di puntare in alto se non la paura di noi stessi o la pigrizia?

Radio Spada da piccina che era è cresciuta grazie allo spirito e con la velocità in stile Forrest Gump. Da 6 anni sta correndo con un obiettivo ben preciso e, nonostante strade irte e tortuose, arriva a vette sempre più alte e coprendo distanze impensabili. I nostri articoli sono scritti in varie lingue e trattano dei più svariati argomenti sempre tenendo bene a mente che non siamo sudditi di nessun padrone terreno, ma scrittori liberi dell’Unico Signore e Scrittore della Storia Umana, l’unico che sa scrivere diritto sulle nostre righe e lingue storte.

In breve, non é un caso che come il film di Forrest Gump sia stato pensato da un regista Cattolico (sebbene un po fuori dagli schemi) e abbia avuto attori cattolici come Gary Senise, anche Radio Spada sia nata da “speaker” cattolici dalle personalità e dai caratteri più disparati, che attraverso le conferenze, gli scritti, e ogni altra forma di comunicazione, cercano di comunicare intorno a sé che la vita é davvero come una scatola di cioccolatini, cioccolatini di tutti  i gusti, al latte, fondente, nero nero, alla nocciola e cosi via….non sai   che ti capita, specie se è Dio a prenderli e a decidere cosa fare con ognuno di loro.

Come Forrest si mise a correre da solo un giorno da una parte all’ altra dell’ Alabama, e pianopiano si aggiunsero a lui molti corridori, allo stesso modo ci auguriamo, cari lettori e lettrici, che anche voi possiate iniziare o continuare a correreinsieme a noi, e diventare nostri buoni collaboratori per diffondere emigliorare la nostra e vostra multimediale e cartacea casa editrice.