‘Invocazioni al Prezioso Sangue di Cristo’ del Card. Adeodato Piazza O.C.D.

La solenne festa del Preziosissimo Sangue di Nostro Signor Gesù Cristo, istituita da Pio IX in ringraziamento del suo ritorno a Roma nel 1850 ed elevata a rito doppio di I classe da Pio XI nel XIX centenario della Redenzione (1933), si celebra il 1° luglio. Una Commemorazione del Divin Sangue si fa anche il Venerdì dopo la quarta Domenica di Quaresima. Per onorare il Prezzo della nostra Redenzione offriamo al Lettore le “Invocazioni al Prezioso Sangue di Cristo” composte nel 1947 dal Cardinale Adeodato Piazza, carmelitano scalzo, devotissimo al Sangue di Cristo e convinto che questa devozione potesse essere (ed invero è) un efficace rimedio alle false teorie moderne che nella sfrenata ricerca del piacere portano l’uomo ad evitare ogni sorta di sacrificio, ma lo distruggono nello sfogo delle più mostruose passioni.

Sangue di Cristo, abbi pietà di me!
Sangue di Cristo, lavacro di redenzione, bagno di salute, battesimo di purezza: ridonami l’innocenza, la grazia e la santità.
Sangue di Cristo, prezzo del peccato: rimetti tutte le mie mancanze, cancella le colpe, risana le piaghe, mortifica le mie passioni.
Sangue di Cristo, faro di somma virtù, investimi della tua luce, infiammami del tuo ardore, trasformami con la tua forza, fammi ricco dei tuoi meriti.
Sangue di Cristo, Tu che doni la divina grazia e sei pegno di elezione, di adorazione, di immortalità: fammi sentire l’influsso del Pensiero divino, lo zelo del suo Cuore, la fiamma della sua Carità.
Sangue di Cristo, fortezza dei martiri, vino che da’ vita alle vergini: fa’ di me un’ostia viva, santa, gradita a Dio.
Sangue di Cristo, diadema della Chiesa, sua vita, sua gloria e sua potenza: corrobora il magistero del Pontefice, lo zelo dei Vescovi, le fatiche degli Apostoli, le elevazioni e gli studi dei Religiosi, le attività dell’apostolato cattolico.
Sangue di Cristo, lume delle genti, ricchezza dei popoli: salva gli erranti, converti i peccatori, santifica i giusti, moltiplica gli eletti, solleva le pene delle anime purganti, le ansietà dei moribondi, i dolori degli infermi, le tristezze dei deboli; da’ ai popoli salute e pace nella tua giustizia.
Sangue di Cristo, dono della Santissima Trinità, frutto della Vergine Madre, fonte d’acqua che risale alla vita: inebria con le tue delizie, infiamma con la tua forza, trascina col tuo profumo i cuori dei fedeli. Amen.
Sangue di Cristo, ascoltami!

(Adeodato Giovanni Card. Piazza , vescovo di Sabina e Poggio Mirteto, Problemi religiosi e insegnamenti pastorali. Lettere, Roma 1953, pp. 172-173, n. 51)

Leggi anche: Le Litanie del Preziosissimo Sangue

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.