Educazione all’eco totalitarismo e stop alle punizioni: quando la scuola diventa la caricatura di sé stessa.


Di Andrea Fauro

La Camera, lo scorso 30 aprile, ha voluto assestare l’ennesimo colpo alla scuola italiana.

Si aboliscono con un colpo di clava le sanzioni a carico degli studenti indisciplinati delle classi elementari come ad esempio ammonizioni, note sul registro, sospensioni ed espulsioni(la bocciatura è vietata da un pezzo). Da oggi gli insegnanti potranno punire gli alunni indisciplinati con un’occhiataccia.

I tetri fantasmi del Sessantotto e del ”vietato vietare” purtroppo continuano ad avanzare senza freni.

Oltre al condono educativo di cui sopra, saranno previste 33 ore di Educazione Civica, vera e propria religione civile. Il buon cittadino del futuro ovviamente non dovrà essere un buon cristiano che si batte affinché Cristo Re regni sui cuori e sulla società, ma un radical chic intriso di valori liberali.

Il programma formativo appena approvato dal governo infatti secerne liberalismo e ambientalismo talebano da tutti i pori; la commissione Ambiente plaude la catastrofe prevista nel programma formativo dicendo:

“Esprimiamo soddisfazione per l’inserimento dell’Agenda 2030 e dell’educazione ambientale nel Ddl Educazione civica obbligatoria approvato alla Camera. È inoltre previsto che tra gli obiettivi di apprendimento ci siano anche lo sviluppo ecosostenibile e la tutela del patrimonio ambientale e delle identità, oltre che delle produzioni e delle eccellenze territoriali e agroalimentari.”

L’Agenda 2030 è un programma calato come una scure grazie alle ingerenze dell’ONU e volto a indottrinare i giovani sullo Sviluppo Sostenibile, sull’uguaglianza ideologica tra uomo e donna di stampo femminista , lotta a fame e povertà, tutela del clima ecc.

I nostri ragazzi dovranno insomma imparare a ragionare come gli attivisti di Ong come Sea Watch, Mare Jonio, SOS Mediterranèe, Acquarius, Amnesty International ecc. non come ragionavano i nostri avi e men che mai come ragionavano i Santi.

Nessun accenno alla virtù, all’amor di Patria inteso nel senso cristiano del termine, alle radici cristiane che caratterizzano la civiltà che ha illuminato le nostre contrade.

Nonostante la situazione dal punto di vista umano sia desolante, in quanto cattolici che hanno ricevuto indegnamente da Dio il nobile compito di educare cristianamente la gioventù di questa epoca, guardiamo in maniera soprannaturale questi eventi ed affidiamo con speranza alla Santa Vergine Maria le anime dei bambini e dei ragazzi italiani, affinché come Madre li protegga da chi usa la scuola come strumento per scristianizzare la società.









2 Commenti a "Educazione all’eco totalitarismo e stop alle punizioni: quando la scuola diventa la caricatura di sé stessa."

  1. #Isidoro D'Anna   6 Maggio 2019 at 12:45 pm

    Grazie. Quanti giovani purtroppo rischiano di perdersi, presi in giro dal diavolo e dai suoi burattini… Ma lottiamo perché più giovani possibili onorino il Cuore Immacolato di Maria!

    Rispondi
  2. #Catholicus   7 Maggio 2019 at 2:25 pm

    Riporto qui un articolo imperdibile:

    Premio Stalin per la pace

    Spesso quando penso ai modernisti mi vengono in mente i loro compagni comunisti. Quante menzogne hanno seminato i rossi tra la gente! Sapevano mistificare la realtà in maniera spudorata: parlavano di pace, e intanto massacravano milioni di uomini e tenevano in schiavitù interi popoli. Addirittura nel 1950, in contrapposizione al “Premio Nobel per la pace”, istituirono il “Premio Stalin per la pace”. Non sto scherzando, ebbero la sfrontatezza di istituire un premio per la pace dedicandolo a “Baffone”, che durante la sua lunga tirannia causò la morte di decine di milioni di persone. È veramente una cosa assurda!
    Anche i modernisti parlano di pace, fratellanza, amicizia, e intanto perseguitano continuamente quei cattolici che secondo loro sono “colpevoli” di voler rimanere fedeli al Magistero perenne della Chiesa. Addirittura hanno la faccia tosta di accusare i cattolici fedeli alla Tradizione di creare divisioni nel Corpo Mistico di Cristo! Mistificano la realtà proprio come i comunisti che sulla “Pravda”, l’organo di stampa ufficiale del Partito Comunista Sovietico, sparavano menzogne a raffica, calunniando, inventando fatti o stravolgendone il significato. Il comunismo e il modernismo sono ideologie fondate sulla menzogna, ed entrambe hanno una visione immanentista della vita.
    I modernisti parlano di pace e intanto fanno la guerra, causando la desertificazione spirituale. E se qualche cattolico con la schiena dritta osa ricordare ai novatori il Magistero perenne della Chiesa, viene accusato ingiustamente di fomentare divisioni. Ciò mi ricorda le persecuzioni subite da San Paolo, il quale veniva scacciato dalle città in cui faceva apostolato, accusato di turbare l’ordine pubblico. Noi accettiamo tutti i dogmi di fede e tutti gli insegnamenti dei Sommi Pontefici su questioni morali, eppure siamo accusati di turbare “l’ordine pubblico” nella Chiesa. In realtà ciò che turbiamo è il tentativo dei modernisti di fondare una “nuova religione” senza dogmi definiti e senza una morale vincolante. Che cosa pretendono, che ce ne restiamo in silenzio mentre loro riducono in macerie la Chiesa? Giammai! Daremo battaglia fino all’ultimo respiro! A noi gli applausi del mondo non ci interessano, il nostro scopo è solo quello di dare gloria a Dio osservando fedelmente la sua santa Legge. Noi non odiamo nessuno, né i modernisti né i rossi, anzi preghiamo affinché lascino i loro errori dottrinali e abbraccino la Fede cattolica nella sua interezza, senza fare sconti o “depenalizzare” alcuni Comandamenti del Decalogo.
    Se i modernisti dovessero intestardirsi e continuare la “lotta continua” contro la Tradizione, parlando di pace e fomentando lo scontro nella Chiesa, sappiano che andranno in contro a una disfatta tremenda, peggio di quella di Napoleone a Waterloo. Potranno pure ottenere l’approvazione e gli applausi dei rossi (una sorta di “premio di consolazione”, visto che oggi il “Premio Stalin per la pace” non esiste più), ma non riusciranno a demolire il Corpo Mistico di Cristo. Guai a chi semina scandali e trascina le anime nell’errore! Con Dio non si scherza

    https://cordialiter2.blogspot.com/
    Lunedì 6 maggio 2019

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.