di Lorenzo Nicola Roselli

Ieri con alcuni twitt, il presidente statunitense Donald Trump si è finalmente espresso sulle recenti normative in materia d’aborto appena approvate in Alabama.

Come i più sanno (o saranno curiosi di sapere) sono fortemente pro-life, salvo tre casi: stupro, incesto e pericolo per la vita della madre. La stessa posizione di Ronald Reagan. Per la vita abbiamo fatto grandi passi con 105 nuovi Giudici Federali. Sulla questione dobbiamo evitare si dividerci, perché la Sinistra Radicale sull’aborto tardivo sta facendo battaglia. Per vincere dobbiamo essere uniti per la vita nel 2020.

Per Trump sull’aborto bisogna essere “uniti” o, per essere più precisi, non oltrepassare i limiti della sua discutibilissima visione dell’essere pro-life. A quanto pare il governo dell’Alabama si trova sempre più solo nella sua battaglia di civiltà.