[CANTI DI FEDE E DI CROCIATA] Chevalier, Mult estes guariz.

Nota di Radio Spada: Inizia oggi una nuova rubrica radiospadista del carissimo Aurelio Martino Sica dedicata ai canti di Fede, Tradizione e Crociata che spero potrà edificare e i nostri lettori. Una maggiore conoscenza dello spirito crociato rientra pienamente nelle finalità di un sito come il nostro: non a caso nel mio articolo dedicato alla nostra quinta giornata di cultura radiospadista del 25 aprile 2019 vi parlavo di “crociata permanente”. Non mi resta quindi che augurarvi buona lettura e buon ascolto. (Piergiorgio Seveso, presidente SQE di Radio Spada)

di Aurelio Martino Sica

Il primo canto di fede e tradizione annoverato dalla nostra rubrica è “Chevalier, Mult estes guariz”, composto in seguito alla resa della Contea crociata di Edessa, in Siria, nel 1144 ad opera di ‘ Imād al-Dīn Zangī, il governatore selgiuchide che ne causò la conquista . Esso invita i cavalieri di Francia del Re Luigi VII alla riconquista della stessa, e quindi incita a partecipare alla seconda crociata, ricordando il Sacrificio e la Passione di NSGC, che in quel luogo per primo fu adorato e glorificato, prendendo ad esempio la figura del Re, tanto potente quanto disposto a sacrificarsi ad maiorem Dei gloriam, ribadendo così i temi crociati per eccellenza, ovvero di guerra santa:- come legittima riconquista dei territori duramente scristianizzati;- come vendetta per i genocidi avvenuti per mano islamica;- come espiazione dei peccati, tramite il proprio sacrificio per la restituzione dei Luoghi Sacri ai popoli cristiani offesi e a Dio. Potete leggere testo e traduzione a questo link: https://lyricstranslate.com/it/chevalier-mult-estes-guariz-cavalieri-siete-ben-protetti.html

Possa questo canto tanto splendido quanto antico accrescere il nostro zelo e aprirci la via alla Verità, in continuità con la tradizione e la fede dei nostri avi, i quali hanno difeso la Cristianità a costo della vita, la cui eredità non può essere dunque così tacitamente dispersa.

Fonte primaria: https://www.youtube.com/watch?v=6mxCiIXRaWY

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.