[SPADAMOTORS] La Nissan S30 / 240Z (1969)

a cura di Massimo Micaletti

La bella linea col lungo cofano, non comune per le giapponesi dell’epoca, suggerì ai malevoli il nomignolo di “Jaguar E dei poveri”; tra gli appassionati, invece, per la grazia e l’eleganza dello stile prese immediatamente il nome di “Fair Lady”, ossia “bella dama”. Se mai ne vedrete una dal vivo (a me è capitato una volta sola), vi renderete conto che è davvero una raffinata e leggiadra signora.

Arrivò in Europa e soprattutto negli USA, dove ebbe un buon successo col marchio Datsun ed il nome 240Z: ma per tutti quelli che la compravano, o la sognavano, era the Fair Lady.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.