Comitato Sant’Apollinare, comunicato n. 1: «Il 14 settembre Emilia e Romagna affidate ai Sacri Cuori»

Dal Comitato Sant’Apollinare (grassettature di RS):

A tutte le Redazioni interessate,

con preghiera di pubblicazione:

1) In data 22 agosto 2019, Festa del Cuore Immacolato di Maria, si costituisce formalmente il Comitato Sant’Apollinare per la consacrazione dell’Emilia e della Romagna al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria (qui il gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/439166556687263/);

2) L’intitolazione a Sant’Apollinare è dovuta al suo essere tra i primissimi ad aver introdotto il culto cristiano nella Regione, di cui è venerato col ruolo di Patrono;

3) Il Comitato riconoscendo l’Emilia e la Romagna come terreno privilegiato dell’assalto contro la Tradizione Cristiana, alla luce dei recenti fatti avvenuti sul territorio (“Angeli e Demoni”, legge “anti-omotransnegatività”, gay pride, l’attacco alla sovranità familiare sino all’ambito biologico e terapeutico, così come ogni altro grave fatto di ordine sociale ed ecclesiale) e

                a) aderendo a quanto rivelato da Maria SS. a Fatima nel 1917: “Egli vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato. A chi praticherà prometto la salvezza” e al Magistero Cattolico sulla devozione al Sacro Cuore e al Cuore Immacolato,

                b) confermando e rinnovando quanto compiuto dal vescovo Beniamino Socche il 28 ottobre 1956 in comunione con l’episcopato della “Regione Conciliare Emiliana” e con la benedizione del Sommo Pontefice Pio XII,

                c) estendendo l’atto alla Romagna e agli altri territori di cultura emiliana e romagnola (o ad essi simile),

propone di affidare il prossimo 14 settembre, Festa dell’Esaltazione della Santa Croce, queste terre e gli abitanti al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria. L’atto assume necessariamente valore riparatorio, in primis per i peccati di chi lo promuove.

4) Il Comitato chiarisce già da questo primo comunicato la sua netta presa di distanza da ogni tentativo di strumentalizzazione partitica dell’iniziativa. L’adesione di qualsiasi fedele è libera ma da considerarsi a titolo squisitamente individuale. Nel corso dell’atto si diffida fin da ora dall’esibizione di qualsivoglia simbolo o slogan di compagini politiche.

5) Seguiranno nuovi comunicati per definire luogo, orari e altro.

Ringraziando per l’attenzione, porgiamo cordiali saluti.

Comitato Sant’Apollinare,

22 agosto 2019, Festa del Cuore Immacolato di Maria

Un commento a "Comitato Sant’Apollinare, comunicato n. 1: «Il 14 settembre Emilia e Romagna affidate ai Sacri Cuori»"

  1. #teresa grandi   7 Settembre 2019 at 8:00 am

    La realtà è che tutto ciò che ha fatto parte della nostra formazione cristiana-cattolica sia roba superata da un’altra religione modernista, assolutamente in conflitto con i Vangeli, guidata dai pieni poteri romani apostati ed eretici. Tutto questo nell’assoluto silenzio di chi invece dovrebbe curare le proprie “pecorelle” per condurle all’ovile anziché lasciarle in balia della non chiarezza e abbandonate a se stesse.

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.