Oggi vi propongo la pasta con briciole di taralli: un primo piatto particolare ma che si realizza in poco tempo e con facilità.

Io faccio questa pasta con i taralli di Venafro, i biscotti salati all’olio e ai semi di finocchio tipici del mio paese. Quando andiamo dai miei in Molise, facciamo sempre scorta. Quindi, se vi trovate a passare da quelle parti, vi consiglio di fermarvi: oltre ad attrazioni culinarie, è un paese di interesse storico ed artistico. Altrimenti, potete usare anche altri tipi di taralli, come quelli pugliesi.

Questa ricetta era stata inviata da una lettrice ad una rivista di cucina ma l’ho leggermente modificata.

Stavolta, mi sono sbagliata e al posto del basilico ho comprato il prezzemolo. Del resto, recentemente, mi sono confusa anche per fare il pesto… Comunque, è venuta buona anche così: è sempre “roba verde” (come la chiama il marito)…

DOSI: 4 persone

DIFFICOLTA’: Molto bassa

PREPARAZIONE: 10 minuti

COTTURA: 15 minuti

COSTO: Basso

INGREDIENTI:

  • 4 taralli ai semi di finocchio (da circa 55 g ciascuno)
  • 1 spicchio d’aglio (facoltativo)
  • 4 cucchiai di olio EVO (o 2 cucchiai di sugna/strutto)
  • 400 g di pasta (io di solito uso gli spaghetti ma potete usare anche della pasta corta)
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • Qualche foglia di basilico (o prezzemolo)
  • Pepe nero q.b.

PREPARAZIONE:

Prima di tutto, spezzettate i taralli e riduceteli in grosse briciole. A questo punto, se decidete di usare l’aglio, fatelo soffriggere in una padella con l’olio, altrimenti fate scaldare soltanto l’olio a cui aggiungerete le briciole di taralli. Fate rosolare per qualche minuto. Intanto cuocete la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione e scolatela al dente. Poi trasferitela nella padella con le briciole e fatela saltare per qualche istante, dopodiché aggiungete il parmigiano ed il basilico spezzettato. Mescolate velocemente e servite cospargendo con una macinata di pepe.

La vostra pasta con briciole di taralli è pronta!

Alla prossima ricetta,

http://bit.ly/2zdsEFR
http://bit.ly/2ze5VJV