Foto da qui

L’assemblea plenaria si svolgerà a Fulda dal 23 al 26 settembre e “si occuperà dei documenti”. Il 13 settembre, sempre a Fulda, si è aperto un incontro tra dieci rappresentanti dell’ultraprogressista Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK) e dieci vescovi, per portare avanti il lavoro di preparazione al sinodo.

In agosto, i vescovi tedeschi avevano votato in maggioranza schicciante (21 a 3) per continuare il percorso.

Ieri mattina il cardinale Marx (testa d’ariete del progressismo germanico, nominato arcivescovo e creato cardinale da Benedetto XVI) ha incontrato Francesco. Resta tutto abbastanza riservato.

Insomma: le diplomazie sono al lavoro per tentare di scongiurare il cammino “vincolante” del Sinodo tedesco che viaggerà in parallelo rispetto a quello amazzonico.