L’inizio del processo di «scisma progressista tedesco» ha una data potenziale: il 23 settembre

Foto da qui

L’assemblea plenaria si svolgerà a Fulda dal 23 al 26 settembre e “si occuperà dei documenti”. Il 13 settembre, sempre a Fulda, si è aperto un incontro tra dieci rappresentanti dell’ultraprogressista Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK) e dieci vescovi, per portare avanti il lavoro di preparazione al sinodo.

In agosto, i vescovi tedeschi avevano votato in maggioranza schicciante (21 a 3) per continuare il percorso.

Ieri mattina il cardinale Marx (testa d’ariete del progressismo germanico, nominato arcivescovo e creato cardinale da Benedetto XVI) ha incontrato Francesco. Resta tutto abbastanza riservato.

Insomma: le diplomazie sono al lavoro per tentare di scongiurare il cammino “vincolante” del Sinodo tedesco che viaggerà in parallelo rispetto a quello amazzonico.

8 Commenti a "L’inizio del processo di «scisma progressista tedesco» ha una data potenziale: il 23 settembre"

  1. #angela   20 Settembre 2019 at 1:24 pm

    ….nuovo .scisma nello scisma avviato dai 2 massoni Roncalli e Montini,… ma erano scomunicati come aderenti alla massoneria o no? scismatici da Cristo ..la vera Chiesa si è smarrita, non perduta, qualcuno ha indicazioni o segnaletica in merito? …o continua il silenzio-assenso, la denuncia una cum, il non una cum silente in attesa di conversione dal paganesimo attuale? Mentre tutti stiamo sotto la tenda grande ed ecumenista dell’Anticristo…. Siamo sotto anticristo come società, politica, religione,morale, come sistema di vita nonché sotto l’ultimo anticristo Caifa con emerito Anna,…. qualcuno avrà il coraggio di dichiarare e staccarsi dagli scismatici ad imitazione dei primi Apostoli?….i primi Apostoli furono scismatici da coloro che si erano fatti scismatici da Cristo..E Maria e Giovanni lo furono sotto la Croce, scismatici…..coi fatti.

    Rispondi
  2. #bbruno   21 Settembre 2019 at 3:09 pm

    quel che succede dentro questa “chiesa” – che rimanga unita o si scinda – non me ne più importare una bel niente. E se il suo motto iniziale fu ‘aggiornamento, che si aggiorni pure, che domani è un altro giorno…e avanti un altro aggiornamento.

    Rispondi
    • #angela   21 Settembre 2019 at 8:28 pm

      Non me ne importa niente? A me fa soffrire, è Cristo tradito. Non può non importare.

      Rispondi
      • #bbruno   21 Settembre 2019 at 10:49 pm

        angela, non crederà mica che non dare nessuna importanza alle scissioni interne a chiese false sia un tradire Cristo! Queste chiese sono semplicemente repliche dello stesso tradimento….Storia vecchia… Che me ne può importare, se Marx il rubicondo si ribella a Bergoglio giocondo??? Lasciamo che i morti se la vedano tra di loro! E che si scavalchino nell’ “aggiornamento”….

        Rispondi
      • #lister   22 Settembre 2019 at 11:04 am

        Nella “chiesa” protestante ci sono state decine di scissioni, correnti, ed aggregazioni varie: le è importato qualcosa, angela?
        Lo stesso dicasi per codesta “chiesa vaticanosecondista”…

        Rispondi
  3. #angela   22 Settembre 2019 at 11:38 am

    Carissimi bruno e lister, un piccolo neo gigante nel vostro ragionamento, un cancro dei peggiori, un carcinoma maligno del peggior tipo, non un angioma benigno, viene spacciato per salute….. e quindi il vostro lavarvene le mani è colpevole: qui si dichiarano cattolici, non si sono separati se non di fatto davanti a Dio. Questa è la colpa maggiore di Lefebvre, essersene lavato le mani come fanno coloro che ritengono di essere cattolici avendo salvato un rito ed una dottrina. Comodo starsene al caldo mentre gli altri gelano.Non basta.

    Rispondi
    • #lister   22 Settembre 2019 at 5:55 pm

      Angela, dici:
      “non si sono separati se non davanti a Dio”
      Basta ed avanza.
      Quanto a Lefebvre: beh, è il classico modo di agire “pretesco” anche se, in quel frangente, qualcosa di positivo c’è.

      Rispondi
  4. #none   22 Settembre 2019 at 12:08 pm

    La cosa “divertente” e’ che uno scisma minacciato da iperprogressisti fara’ figurare Francesco come garante della tradizione…

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.