Padre L. Fanzaga: “Siamo ad apostasia di massa”, “dopo il Concilio il modernismo cerca di travolgere la Chiesa”. Ma…

Di Padre Livio Fanzaga ci eravamo occupati qualche giorno fa con l’articolo P. Livio Fanzaga condanna il “nuovo umanesimo”, dopo pochi giorni l’espressione viene usata da Francesco.

Qualche giorno dopo (9 settembre, Francesco ha parlato di “nuovo umanesino” il 12) ha rilasciato queste ulteriori dichiarazioni in un altro video caricato sul canale YouTube di Radio Maria:

Il processo di scristianizzazione è diventato un apostasia di massa” (18:45) e

La verità è che dopo il Concilio, il modernismo è partito all’attacco e come un fiume sta cercando di travolgere la Chiesa” (34:30).

Affermazioni che si avvicinano al vero ma, viene da chiedere, tutta questa apostasia – apostasia generale, appunto – da dove viene? E quel modernismo che improvvisamente si scatena dopo il Concilio da dove esce? Non è che ha a che fare proprio col Concilio? Non è che è DEL Concilio e non DOPO IL Concilio?

Insomma, questo intervento coglie punti importanti, quasi tutto, tranne… tutto il resto.

Si badi: non giudichiamo la buona fede ma le affermazioni.

Il video, pur con spunti interessanti, è tutto un citare l’autorità di coloro che dopo il Concilio hanno seduto sul Trono di Pietro. Ma chi faceva le nomine cardinalizie ed episcopali? Chi gestiva le università pontificie e cattoliche? Chi indiceva Assisi I e II? Chi andava a omaggiare ebrei e protestanti nei loro templi? Chi definiva grande d’Italia la Bonino? Resta un mistero. C’è un incendio ma senza responsabilità dei piromani. Siamo quasi all’autocombustione, insomma.

Il dato curioso, tuttavia, è che da qualche tempo – anche nel clero conciliare – risulta davvero difficile una difesa compiuta del Concilio e del post-Concilio, almeno per chi conserva l’onestà intellettuale. Abbiamo citato qualche giorno fa l’intervento di Mons. Viganò: Arcivescovo Viganò: Massoneria lavora a “nuova chiesa”, in particolare da 60 anni. “Manovre al Concilio”.

***

http://bit.ly/2zdsEFR
http://bit.ly/2ze5VJV

4 Commenti a "Padre L. Fanzaga: “Siamo ad apostasia di massa”, “dopo il Concilio il modernismo cerca di travolgere la Chiesa”. Ma…"

  1. #Ireneo di lione   16 Settembre 2019 at 9:44 pm

    Ovviamente non sarà pubblicato
    Per amore alla verità…..

    Rispondi
  2. #stefano bassenghi   16 Settembre 2019 at 11:57 pm

    Don Livio Fonzaga deve stare attento,ha fondato una cosa molto importante e influente perciò si muove coi piedi di piombo perché se no questi “misericordiosi” possono eliminare Padre Fonzaga e mettere le loro mani sul network mondiale di radio Maria

    Rispondi
  3. #Carmela Cossa   23 Settembre 2019 at 3:10 pm

    Radio Maria è una radio indipendente. Nessuno le può fare niente. Padre Livio Fanzaga dovrebbe solo cercare di strapparsi del tutto le scaglie dagli occhi e dire pane al pane e vino al vino, con tutte le conseguenze del caso. Se riuscisse a farlo e a vincere la sua natura, portata al compromesso (cosa, questa, tipica della mentalità modernista), Radio Maria potrebbe essere una leva decisiva per estirpare l’eresia e l’apostasia dalla Chiesa e rendere in tal modo possibile il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, che non consiste in altro che in questo: la Vittoria di Maria sull’eresia e sull’apostasia che hanno deturpato e snaturato la Chiesa a partire dal Concilio Vaticano II incluso.

    Rispondi
  4. #Marisa   24 Settembre 2019 at 6:14 pm

    Ho sentito personalmente in radio, qualche anno fa, un vero e proprio esplicito appello di Padre Livio ai Superiori della Chiesa perché si ricordassero che a lui non era ancora stato conferito il monsignorato: il tutto con ampio argomentare sui propri meriti, che rendevano quanto mai opportuno il conferimento della promozione.
    Non so se Padre Livio sia stato esaudito.
    Se non è ancora successo, troverei proprio strano – considerato il personaggio – che il Padre si tirasse proprio ora la zappa sui piedi, con tutta la misericordia parlata che gronda da ogni artiglio dei ‘Superiori’ della neochiesa…

    P.S.: quanto sopra senza negare gli innegabili meriti di Padre Fanzaga e della sua creatura Radio Maria.

    Rispondi

Rispondi a Marisa Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.