Salvini vuole perdere in Emilia-Romagna?

di Miguel

Cari Amici di Radio Spada,

Rieccoci. Perdonatemi ma devo tornare a scrivervi di politica. Siccome le mie affermazioni fanno arrabbiare il vostro pubblico, posso almeno fare domande, no?

E allora: Salvini vuole perdere in Emilia-Romagna, vero?

Non ho le prove di quello che dico in questo caso (per questo chiedo), ma solo gli sprovveduti non sanno che in politica gli scambi ci sono, persino col PD. Ti cedo Alsazia e Lorena ma tu ferma le truppe: vecchia storia. Che dite?

La cosa non mi scandalizza perché la tattica fa parte di ogni gioco. 

Se non è così (e può darsi benissimo che non lo sia) mi domando e vi domando: perché Salvini sta inanellando tutte le mosse per perdere? Facciamo il bis con l’auto-rete di agosto?

Partiamo dalla candidata, la Borgonzoni: oltre a esser zoppa nei sondaggi, ma questo conta poco, risulta che non consumi la suola delle scarpe per frequentare il territorio.

Ieri aveva un’occasione d’oro: era invitata ad una conferenza sul caso Angeli & Demoni, a fianco esperti di primo piano (Morcavallo, Miraglia, Palmieri, ecc) nel cuore della Val d’Enza, con tanto di troupe Mediaset in sala e registrazione su Byoblu. Assente.

Si può sapere dov’era? Così, a titolo di curiosità.

Per la prima volta c’è l’opportunità di mandare a casa il caravanserraglio Pci-Pds-Ds-Pd (se si ripetessero i voti delle europee sarebbero fuori) e per la prima volta un orribile caso di cronaca apre gli occhi alla gente. La candidata? Sta a casa: no comment. Se non altro non potranno insinuare che ha strumentalizzato l’occasione.

Badate: non lo dico perché tifi più di tanto per l’anticaravanserraglio centrodestrista: so bene che in liberal-democrazia si gioca poco più di una gara tra chi urla più alto e chi sussurra più piano l’antivangelo moderno. Lo dico perché c’è un limite al tafazzismo, in particolare con un PD terrorizzato.

Non vi è bastato il massacro dei candidati di Reggio e Modena alle scorse comunali? Che altro volete?

Parliamo della performance che ebbe la Borgonzoni a candidato sindaco di Bologna? Il suo 22,27% al primo turno lo dimentichiamo? Direte: condizioni particolari, poi al ballottaggio ha perso “solo” 55-45. Sì, ma con queste premesse pensate di vincere nella regione-simbolo del piddismo?

Salvini, se vuoi perdere puoi dire alla tua candidata di continuare così, altrimenti falle cambiare musica. Ma presto. Vuoi vincere e non la vuoi sostituire, è troppo tardi? Bene, ma spiegale che così non va proprio.

Ora insultatemi pure.

Saluti,

10 Commenti a "Salvini vuole perdere in Emilia-Romagna?"

  1. #Fabrizio Giudici   21 Settembre 2019 at 1:49 pm

    Domanda: ci sarebbe un candidato con più chances?

    Rispondi
    • #lister   21 Settembre 2019 at 3:59 pm

      Sì: l’amico di “Miguel”… 😀

      Rispondi
  2. #stelvio dal piaz   21 Settembre 2019 at 5:17 pm

    per vincere in emilia-romagna ci vuole ben altro che un Salvini con la sua candidata. l’emilia-romagna è una tradizionale corazzata del sistema catto-comunista, con interessi miliardari consolidati,

    Rispondi
    • #Fabrizio Giudici   21 Settembre 2019 at 7:16 pm

      “Ben altro che un Salvini con la sua candidata…”

      Tipo?

      Rispondi
      • #lister   22 Settembre 2019 at 10:54 am

        Cannoneggiamento dal mare prima di uno sbarco di marò, parà dal cielo e carri armati da terra… magari anche qualche assalto all’arma bianca? 😀

        Rispondi
  3. #giovanni   21 Settembre 2019 at 6:46 pm

    mi sembra che,dopo l’uscita dal governo molti han cominciato a fare “il tiro contro Salvini” e simili.Mettiamoci in testa che se le cose condivise da Salvini e dalla Meloni stanno bene si deve sostenere entrambi,anche quando commettono qualche sbaglio .Sono infatti uomini e giovani….Berlusconi non è più affidabile (vedere gli approcci con Renzi) ed anche non ha saputo esprimere nessun successor che abbia capacità simili e carisma necessari .
    Salvini,ed anche la Meloni sono gli unici due Politici potenzialmente capaci di arginare il marasma di Europeisti globalizzati e distruttori dell’Italia e degli Italiani.
    Con rispetto per tutti,questa è la mia opinione.Giovanni

    Rispondi
  4. #Garrigou   22 Settembre 2019 at 6:37 am

    Puó darsi -come ben spiega l’autore- che per tatticismo e scambio politico Salvini abbia consapevolmente lasciato l’emilia ai rossi, in modo da lasciar tutto così com’è, bibbiano compresa? La vecchia storia della volpe e dell’uva acerba..

    Rispondi
    • #Fabrizio Giudici   22 Settembre 2019 at 1:10 pm

      Io penso, ovviamente, che Salvini debba essere criticato quando è opportuno. Bene fa RS a diffondere notizie di sindachi leghisti che appoggiano i gay pride o di video leghisti dove ci sono gay che si baciano, per non parlare della ormai vecchia storia di Radio Radicale. C’è un po’ di gente nella Lega di cui non ci si può fidare. Però ogni critica dovrebbe essere contestualizzata. Ormai non mi stupisco di niente, ma qualcuno mi dovrebbe spiegare quale vantaggio trarrebbe Salvini dal perdere apposta in Emilia Romagna.

      Rispondi
  5. #none   22 Settembre 2019 at 12:03 pm

    Salvini, dal rosario che spunta un po’ a sorpresa ai ricatti citando la TAV (come se gli italiani non avessero capito che il business non e’ nella tratta ma nel cantiere), mi sembra sia stato “neutralizzato”. Saro’ troppo complottista. D’altra parte se un politico non fosse ricattabile in qualche modo, gli darebbero spazio sui media per apparire?

    E’ dalla societa’ che arriva la spinta a cambiare la politica, non viceversa. E le spinte sociali ahime’ sono verso pensiero unico o neofeudalesimo contornato islam.

    Rispondi
  6. #angela   22 Settembre 2019 at 6:16 pm

    Concordo con Fabrizio Giudici, Salvini non è quel mostro che si vuol far apparire, non è perfetto ,ama troppo le donne, rispetta i diritti acquisiti, ma è un figlio del modernismo , troppo giovane per aver conosciuto altro… Va raddrizzato e la vita provvederà, da qui a scambiarlo per un mostro come altri, andiamoci piano, si fa peccato.

    Rispondi

Rispondi a none Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.