Il padre sinodale D. Bossi: “Riflessioni su limitazione oro nella Liturgia, estrazione inquina”

“Catedral de Santa María de la Sede” by Kirill Levin is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

No gente, nemmeno questo è uno scherzo. Il padre sinodale Bossi – riferisce Acistampa – porta

con forza la sua esperienza e la lotta delle sue comunità contro l’estrattivismo, definito “male comune”, e vede con speranza la presenza delle stesse comunità. Ha parlato in particolare dell’oro, della riflessione che si fa sull’oro, perché per produrne un grammo si crea tantissimo inquinamento, e allora, ha detto, c’è anche una riflessione sulla limitazione dell’uso dell’oro nella liturgia.

Sorvolando pure sull’erroneità di fondo del ragionamento sarebbe da spiegare al padre Bossi che le immonde casule di plastica non sono 100% green, che basterebbe usare i paramenti antichi per ridurre il consumo dei moderni e che, soprattutto, l’aereo con cui è venuto al sinodo non andava ad acqua.

Deve fare il paio con chi parlava di pentimento per il male fatto agli animali: Francesco: pentimento per male ad animali e ambiente. In tavola? Ha prosciutto e bottiglie di plastica

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.