Le Indulgenze del Santissimo Rosario

Riportiamo l’elenco delle principali Indulgenze di cui la amorosissima pietà di nostra Santa Madre Chiesa e dei Romani Pontefici hanno arricchita la efficacissima devozione del Santissimo Rosario della Beata Vergine Maria

1. Indulgenza di cento giorni per ogni Pater e ogni Ave e Plenaria nell’ultima Domenica del mese, se il fedele avrà fatto così almeno tre volte per settimana.

2. Indulgenza di dieci anni e dieci quarantene a chi avrà detto la terza parte in compagnia di altri e Plenaria nell’ultima Domenica del mese se avrà fatto così almeno tre volte la settimana.

3. Indulgenza Plenaria a modo di Porziuncola concessa a tutti quelli che nella Prima Domenica di Ottobre (solennità del Santissimo Rosario) visitano la chiesa dove è eretta la Confraternita [del Rosario].

4. Indulgenza di cinquant’anni una volta al giorno per chi ne recita la terza parte nella cappella della Confraternita, o dove se ne vede l’altare, ovvero per chi fosse lontano dal luogo in una chiesa od oratorio qualunque.

5. Indulgenza di cento giorni e cento quarantene una volta al giorno per chi pentito porta addosso divotamente il Santissimo Rosario.

6. Chi recita il Rosario intero ogni settimana (anche più volte), purché contrito, lucra dieci anni e dieci quarantene e di più sette anni e sette quarantene.

7. Finalmente per il nome Jesus aggiunto alle parole Benedictus fructus ventris tui, ogni volta cinque anni e cinque quarantene

8. Tutte queste indulgenze sono applicabili ai defunti.

9. Indulgenza di sette anni ed altrettante quarantene in ciascun giorno del mese di Ottobre ai fedeli che in pubblico nelle chiese o in privato reciteranno la terza parte del Rosario.

10. Indulgenza Plenaria nella festa della Beata Vergine del Rosario o in un giorno dell’ottava, a coloro che tanto nel giorno di detta festa, quanto in tutti quelli dell’ottava avranno recitato almeno la terza parte del Rosario. Condizioni: Confessione, Comunione e visita di una chiesa o pubblico oratorio, ivi pregando secondo l’intenzione del Sommo Pontefice.

11. Indulgenza plenaria in un giorno ad arbitrio a coloro che dopo l’ottava suddetta avranno nel corso dello stesso mese almeno per dieci giorni recitata la terza parte del Rosario. Condizioni come sopra.

da Christus Vincit

2 Commenti a "Le Indulgenze del Santissimo Rosario"

  1. #Capreolo   7 Ottobre 2019 at 1:17 pm

    Scusatemi, non per polemica ma per amore della verità, vorrei capire da dove è stato preso questo elenco di indulgenze: sì lo so, come fonte avete indicato Christus vincit; ma questo donde le ha prese?
    Innanzi tutto ci sarebbe un Enchiridion Indulgentiarum pubblicato nel 1964 che distingue solo tra indulgenza plenaria e praziale, eliminando il numero degli anni o dei mesi o dei giorni per ogni opera indulgenziata: non va ben perché è stato eliminato da pp. Paolo VI?
    Vabbè, transeat.
    Potete spiegarmi che cosa significa al pun to 1. l’espressione “1. Indulgenza […] Plenaria nell’ultima Domenica del mese, se il fedele avrà fatto così almeno tre volte per settimana.” Avrà fatto così “che cosa”? Forse la recita della terza parte del rosario (oppure tre corone?) per tre volte alla settimana per le prime due settimane del mese?
    al punto 10. Indulgenza Plenaria nella festa della Beata Vergine del Rosario o in un giorno dell’ottava. L’ottava della festa suddetta non esiste più nemmeno nel breviario o nel messale di san Pio X.
    Allora, potreste illuminarmi?
    Grazie,
    Gerardo.

    Rispondi
    • #Redazione RS   7 Ottobre 2019 at 1:36 pm

      1. Le indulgenze sono quelle precedenti le riforme montiniane.
      2. Terza parte della corona.
      3. Si tratta dei soliti 8 giorni successivi al giorno della festa nei quali è possibile ancora lucrare le indulgenze. Anche la Porziuncola e l’Indulgenza del Carmine si posso lucrare in giorni successi al 2 agosto o 16 luglio

      Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.