Il 14 ottobre 2019 al Sinodo del Patriarcato Cattolico Bizantino nel convento vicino a Olomouc nella Repubblica Ceca è stato eletto e dichiarato il Papa legittimo, in un’elezione straordinaria, l’arcivescovo Carlo Maria Viganò.

Francesco Bergoglio è l’eretico e l’apostata pubblico, quindi un papa invalido. La conseguenza fu la sede vacante. Prima dell’elezione straordinaria del nuovo papa il Patriarca Elia ha proclamato l’anatema – ripubblicazione di esclusione dalla Chiesa – dell’eretico Francesco Bergoglio. 

Questo il comunicato ufficiale sul sito del Patriarcato Cattolico Bizantino, che già in passato si era distinto per le feroci critiche a Francesco.

Ovviamente riportiamo la notizia con il mero scopo di certificare lo stato di caos, al limite del grottesco, che imperversa nella Chiesa dopo il Concilio Vaticano II.

A breve c’è da attendersi la dissociazione di Viganò stesso.