Mons. Paglia (pres. Pontificia Acc. per la Vita) senza freni: “Eretico chi dice che Giuda è dannato”. Confutazione:

Mons. Paglia – il modernista-progressista nominato nel 2012 (regno di Ratzinger) presidente del Pontificio Consiglio della Famiglia e nel 2016 (regno di Bergoglio) presidente della Pontificia Accademia per la Vita – in un recente intervento riportato da AgenSir ha insegnato l’esatto opposto di ciò che la Chiesa ha definito da secoli:

Per la Chiesa cattolica, se uno afferma che Giuda sta all’inferno, è un eretico”, ha detto.

Cosa insegna dunque il Catechismo Tridentino (n. 241 – La penitenza in quanto virtù)?

Spesso avviene infatti che gli uomini non si pentano dei peccati quanto dovrebbero; che anzi vi sono taluni, a detta di Salomone, che si rallegrano del male commesso (Pr 2,14); mentre vi sono altri che se ne affliggono cosi amaramente, da disperare di salvarsi. Tale sembra essere stato il caso di Caino che esclamo: Il mio peccato è più grande del perdono di Dio (Gn 4,13); e tale fu certamente quello di Giuda, il quale pentito, appendendosi al laccio, perdette insieme la vita e l’anima (Mt 27,3 Ac 1,18).

Ad abundantiam, con fede pia, cosa è rivelato a Santa Caterina da Siena (S. Caterina da Siena, Dialogo della Divina Provvidenza, c. 37)?

Unde la disperazione di Giuda mi spiacque più e fu più grave al mio Figliolo che non fu il tradimento che egli mi fece. Così sono condannati per questo falso giudizio d’aver posto maggiore il peccato loro che la misericordia mia; e perciò sono puniti con le dimonia e cruciati eternamente con loro

13 Commenti a "Mons. Paglia (pres. Pontificia Acc. per la Vita) senza freni: “Eretico chi dice che Giuda è dannato”. Confutazione:"

  1. #bbruno   12 Dicembre 2019 at 11:19 am

    Eh certo, si sarà dissolto in fuoco di Paglia…
    E i suoi eretici, di Paglia, che fine faranno? Niente paura, la sua è solo una minaccia di Paglia! Nel caso, dissolti anch’essi saranno in quel fuoco di Paglia!
    ( ma andasse a im-Pagliarsi…)

    Rispondi
  2. #bbruno   12 Dicembre 2019 at 8:06 pm

    Eh certo, si sarà dissolto in un fuoco di Paglia…
    E i suoi eretici, di Paglia, che fine faranno? Niente paura, la sua è solo una minaccia di Paglia! Nel caso, dissolti anch’essi saranno in quel fuoco di Paglia!
    ( ma andasse a im-Pagliarsi…)

    Rispondi
  3. #sdd   13 Dicembre 2019 at 4:12 pm

    Giuda, il cucciolo dei satanisti (“uuuuh dio cattivo che manda giuda all’inferno per un solo errore di valutazione”) e ora anche dei modernisti. Insomma, comprensione dell’evidente simbolismo biblico pari a zero.

    Giuda si fa corrompere e neutralizza un Dio che non serve ai suoi interessi. Cosa succede? Che i trenta denari non gli servono a niente e che l’annullamento di se stesso senza peraltro proclamare pentimento lo allontana definitivamente dalla grazia. Cosa abbastanza esplicita, chi non capisce è chi non vuole capire.

    Rispondi
  4. #lister   13 Dicembre 2019 at 6:58 pm

    Ma cosa ne sa monsignor PIGLIA (come lo hanno soprannominato in quel di Terni)?!..

    Rispondi
    • #bbruno   14 Dicembre 2019 at 5:44 pm

      Già, vorrà il nostro Paglia, mettersi al sicuro egli stesso, dalle voci che lo fanno così simile a Giuda nel sottrarre, ‘pigliare’ appunto, danaro da operazioni illecite, seppure nel suo caso archiviate, ma pur sempre persistenti, accidenti!… Come se poi a salvarlo, per interposta persona, bastassero le sue scomuniche… Che spavento, per noi poveri eretici, da lui così dichiarati!

      , accidenti!

      Rispondi
      • #bbruno   16 Dicembre 2019 at 12:19 pm

        chiarendo ulteriormente, dirò che non potendo far cessare i rumori e i cattivi pensieri, questo bel vescovo impagliato vuole stoppare voci e pensieri facendo appello al foro interno: attenzione sei un eretico, se così la pensi e così continui a dire, e quindi attento alle fiamme dell’aldilà (quelle di qui sono loro precluse). Dimenticando nella sua foga che le fiamme eterne lor stessi le hanno abolite… Quindi come fare, Paglia/piglia a zittirci?

        Rispondi
  5. #angela   15 Dicembre 2019 at 7:26 pm

    Aggiungiamo anche Gesù: “Sarebbe meglio per lui fosse non nato”, se si fosse salvato quindi sarebbe valsa la pena essere nato. Aggiungiamo ancora Maria Valtorta che conferma s.Caterina da Siena, Maria stessa cercò di richiamarlo ma egli fuggì ormai pazzo e disperato: peccato contro lo Spirito Santo, peccato abolito dai modernisti , eretici loro come Paglia, che l’hanno sostituito con il peccato di ostacolare i loro cambiamenti. Affermano anche che Giuda fu necessario per la nostra salvezza perché Gesù doveva essere ucciso.

    Rispondi
  6. #giovanni   15 Dicembre 2019 at 10:29 pm

    Il povero Paglia,come altri tantissimi poveri uomini ,falliti come amministratori finanziari,bramosi di potere e di ricchezze materiali,dimentichi di Gesù,Figlio di Dio e Dio e del giusto rapporto che Gli si deve con la preghiera intensa ,umile,amorosa.Purtroppo noi poveri laici dobbiamo ,oggi,fare un difficilissimo lavoro di discernimento tra i maestri nella Chiesa Cattolica,divisa,frantumata ma che non soccomberà.Tanti sono ancora le voci ancorate a Cristo e gli uomini di CHiesa che attingono la loro forza da Cristo con la preghiera,il sacrificio,l’ascesi personale,pur restando ,anch’essi,umilmente,uomini deboli e fallaci:cardinali Sarah,Burke,Muller,Brandmuller, Vescovi come Luigi Negri,Athanasius Schneider,Viganò ed altri che soffrono in silenzio ed in preghiera per questi scossoni inflitti dal Diavolo.A noi il non approfondire la frattura ma pregare tanto scegliendo quali insegnamenti seguire dopo aver chiesto intensamente la luce dello Spirito Santo.

    Rispondi
  7. #Non Metuens Verbum   16 Dicembre 2019 at 6:41 am

    Il nome lascia presagire l’esito: Brucerà la Paglia con un fuoco inestinguibile. Poverino, è in_Cappato nel suo sodale ed esemplare Giuda, del quale farà la stessa fine, e cerca di rassicurarsi: “Non gli è andata poi così male”. “Ohimè dolente, come mi riscossi” (INF. XXVII).

    Rispondi
  8. #Matteo   16 Dicembre 2019 at 7:29 am

    Cosa c’entra gente come Paglia o come Bergoglio con la Chiesa Cattolica? La loro chiesa è un’altra, la loro religione è differente e Paglia ha ragione, nella LORO chiesa chi dice che Giuda è dannato è un eretico. Non hanno nuulla a che vedere con la fede cattolica, col catechismo tridentino o con i santi. Sono gli amici di Giuda e del suo dante causa, è la chiesa di satana.

    Rispondi
  9. #bbruno   16 Dicembre 2019 at 10:36 am

    quei cardinali e vescovi da lei citati invece che soffrire in silenzio farebbero meglio a gridare – come diceva Santa Caterina da Siena – in difesa della Verità cattolica, che non può essere né manomessa e neppure ‘diminuita’, come fa questa “chiesa” nella quale, nonostante dia loro tante ” sofferenze” , essi tuttavia permangono…., divenendone, inevitabilmente, complici… ci deve essere solo frattura completa; altro che barcamenamenti…

    Rispondi
  10. #marierose   16 Dicembre 2019 at 12:48 pm

    Preghiamo il Santo Spirito per non cadere nel’inganno.
    Oggi le cose si fanno sempre più confuse.
    Fidiamoci di Cristo Gesù e di Maria Santissima.
    Grazie

    Rispondi
  11. #GIORGIO VIGNI   16 Dicembre 2019 at 6:48 pm

    State calmi, presto Erode sarà santificato quale patrono dell’infanzia, quindi In SCV sorgeranno fondazioni, una la TAIGETO, l’altra RUPE TARPEA.

    Amen, amen.

    G.Vigni

    Rispondi

Rispondi a giovanni Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.