Blitz anti-ecumenico verso Mons. Semeraro, stretto collaboratore di Bergoglio

In occasione dell’incontro ecumenico con eretici protestanti e scismatici orientali nella diocesi di Albano Laziale, il comitato ribadisce la secolare dottrina cattolica con una gentile lettera al vescovo mons. Semeraro e con un’azione di testimonianza pubblica di fede nel nostro stile.

Così si pronuncia il Comitato San Filippo Neri che ha inviato una lettera, con allegata l’Enciclica Mortalium Animos (che condanna il pancristianesimo e l’ecumenismo indifferentista) al vescovo di Albano e stretto collaboratore di Bergoglio, Mons. Marcello Semeraro.

Non solo: è stato anche appeso uno striscione (“Il nostro ecumenismo si chiama sanfedismo“) e un manifesto, sul cancello della Curia, con scritto:

Un fiore in memoria dei martiri uccisi in “odium fidei” dagli eretici protestanti e dagli scismatici orientali. Il sangue dei martiri è seme dei cristiani! No ecumenismo!

L’opposizione al modernismo conciliare continua a crescere.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.