E la gospa di Medjugorje chiamò Francesco “mio amatissimo Santo Padre”

Oltre un anno dopo il Conclave del 2013 e quando ormai da lungo tempo Bergoglio aveva palesato in maniera inequivocabile la sua opera schiettamente rivoluzionaria – durante l’apparizione a Ivan, uno dei veggenti di Medjugorje – accadde un fatto ormai dimenticato da molti, anzi da quasi tutti.
La gospa in quell’occasione disse: «in modo particolare, cari figli in questo tempo pregate per il mio amatissimo Santo Padre, pregate per la sua missione, la missione della pace».

Le fonti ufficiali che confermano questa “rivelazione” della gospa (che ovviamente non è Maria Santissima, lo ribadiamo) sono tali e tante da rendere diffilicile elencarle tutte.

Qui ne parlano in un loro libro don Fanzaga e D. Manetti.

Qui in un altro libro della stessa coppia.

Qui in una raccolta di messaggi in un sito medjugoriano.

Qui, con tanto di errata corrige, ne si parla su Aleteia.

Al netto di questi fatti, per chi nutrisse qualche residuale dubbio sulla evidente non credibilità delle apparizioni (pseudo)mariane di Medjugorje: [Dossier Medjugorje] Perché il fenomeno Medjugorje non c’entra nulla col Cattolicesimo

6 Commenti a "E la gospa di Medjugorje chiamò Francesco “mio amatissimo Santo Padre”"

  1. #Rettifica   20 Gennaio 2020 at 10:11 am

    ERRATA CORRIGE: questo articolo da noi ripostato dal sito Papaboys.org, nella sua versione originaria conteneva delle imprecisioni a partire dal titolo che inducevano a pensare che recentemente la veggente di Medjugorje, Vicka Ivankovic, avesse riferito un nuovo messaggio della Madonna che indicava Papa Francesco come “una persona santa, che la Madonna ha detto di aver scelto proprio per questo tempo”. In realtà le parole riportate da Papaboys.org, senza una chiara menzione della fonte e del contesto, sono tratte da una intervista che Vicka concesse a padre Livio per Radio Maria il 4 gennaio 2000. Il Papa, inizialmente non menzionato esplicitamente nel titolo, è quindi Giovanni Paolo II e non Papa Francesco. Il messaggio contenuto nel meme sottostante è invece più recente e riferito, questo sì, all’attuale Papa. https://it.aleteia.org/2018/09/09/medjugorje-vicka-messaggio-madonna-papa/

    Rispondi
    • #Redazione RS   20 Gennaio 2020 at 10:51 am

      Ma che rettifica?!
      1. questa “rettifica” non modifica di una virgola il tema dell’articolo perché parla d’altro: basterebbe leggere il testo che lei ha postato per scoprire che dice “Il messaggio contenuto nel meme sottostante è invece più recente e riferito, questo sì, all’attuale Papa”. Ed è proprio la dichiarazione (del 2014 che abbiamo riportato)
      2. noi per primi citando Aleteia abbiamo fatto rifermiento all’errata corrige (basta leggere il nostro articolo)
      3. per fugare ogni residuale sospetto abbiamo pubblicato un ulteriore articolo di testimonanza diretta che non solo conferma quanto abbiamo detto ma che anzi lo amplia e specifica: https://www.radiospada.org/2020/01/veggenti-di-medjugorje-riconoscono-francesco/

      Rispondi
  2. #angela   20 Gennaio 2020 at 2:04 pm

    https://www.youtube.com/watch?v=RCp_mvgwV90
    Questo è il video dell’apparizione incriminata, il traduttore dice effettivamente “pregate per il mio amatissimo santo Padre” , ed è normale che per Maria anche il peccatore più incallito come Giuda è stato Suo amatissimo figlio fino alla morte, quando ha deciso contro Dio impiccandosi. Sarebbe stata la vittoria più grande di Gesù se fosse andato alla Croce a chiedere perdono. Il traduttore qui non dice il nome del santo Padre che quindi potrebbe essere uno o l’altro dei due attuali, o dei moltissimi altri attuali. Mentre Ivan commenta invece viene detto anche il nome Francesco. Io personalmente non considero Bergoglio come Papa, in quanto non conferma nella fede…..però la gente presente considera lui come Papa. La gente non sa tante cose, pensa al lavoro ed alla famiglia e non ha tempo per altre informazioni tenute occultate. Dato che l’uomo deve salvarsi liberamente, con le sue scelte libere che sono collegate a tutta l’umanità (non ci salviamo da soli in un certo senso), pur unicamente attraverso la redenzione operata da Cristo, è la libera scelta nel tempo sulla terra a determinare il futuro. La Gerarchia deve decidere nel doppio Papato attuale chi è il vero Papa e fino ad allora noi siamo tenuti ad obbedirla, senza apostatare, pur contestando coraggiosamente le eresie, quando le si vede. Senza fughe: morendo piuttosto moralmente o fisicamente. La via del martirio che è risparmiata ai semplici, in questo caso. La bontà di Maria è grandissima, tanto da voler convertire anche Bergoglio, anche gli apostati, e tutelare la pace. Se Bergoglio verrà dichiarato ciò che è, nel caso perseveri nell’errore, allora partiranno le macchinazioni finali degli anticristo nascosti alle sue spalle, che hanno in mano il nucleare. Anche certe permissioni Divine sono per il nostro bene:non giudichiamo Dio, il pastore iniquo è profetizzato da Zaccaria per castigo dei pastori soprattutto. Maria ha permesso la morte del Figlio – Dio. La Madre ci vuole salvare tutti. Io continuo a credere a Medjugorje. La pace deve cominciare da me.

    Rispondi
  3. #bbruno   20 Gennaio 2020 at 11:05 pm

    FACILE FARE IL BONONE COI…PORTI DEGLI ALTRI… PAGLIACCIO TRAGICO….

    Rispondi
  4. #Paolo O.   22 Gennaio 2020 at 12:33 am

    Me lo ricordo bene questo del 2014.

    Con un fratello lo commentammo così :
    “beh, non ha detto il nome e santo Padre è ancora ed anche Benedetto xvi.
    Forse si riferisce a lui?”

    Rispondi
  5. #Anna   29 Gennaio 2020 at 5:56 pm

    Beh…forse allora non “conosceva” ancora bene Francesco che, all’epoca, sembrava, un pò più ortodosso. D’altronde in molti ci siamo cominciati ad accorgere di ciò che non andava solo più tardi. E ricordo di quanto l’ho difeso in un ‘gruppo’ w.app in cui.mi aveva immessa quasi a forza un amico che già all’ora contestava. Ma la Madonna non può non conoscere da sempre…..Con quello che papino ha combinato inArgentina…

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.