da “Consoliamo il Cuore di Gesù” del padre G.M. Petazzi SJ (Milano, 1949).
Testo raccolto da Giuliano Zoroddu

Signore Gesù Cristo, che manifestaste la vostra onnipotenza col perdonare e coll’avere pietà e che diceste: “Pregate per coloro che vi perseguitano e vi calunniano”, noi imploriamo la clemenza del vostro sacratissimo Cuore per le anime create ad immagine divina che, miseramente ingannate dalle perfide seduzioni della Massoneria, camminano a grandi passi nella via della perdizione. Non vogliate più a lungo permettere che la Chiesa vostra Sposa sia da loro oppressa; ma placato per l’intercessione della Beata Vergine Maria vostra Madre e per le preghiere dei giusti, ricordatevi della vostra infinita misericordia e dimenticando la loro perversità, fate che sì ritornino a Voi, consolino la Chiesa con una penitenza amplissima, riparino alle loro colpe e ottengano la gloria eterna. Voi che vivete e regnate per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

(Indulgenza di 100 giorni una volta al giorno. Leone XIII, 16 agosto 1898)