Lo avevamo annunciato alcune settimane fa e, come si suol dire, ogni promessa è debito.
È finalmente online la prima puntata de L’Alabarda, il primo podcast che si propone di commentare politica, cultura, costume e, più in generale, l’attualità da un punto di vista cattolico integrale, ma senza prendersi troppo sul serio.
Abbiamo ritenuto che fosse in linea con la nostra sfida editoriale creare una rubrica audio diversa dalle conferenze che sovente pubblichiamo in collaborazione con i gruppi studenteschi dell’Università Cattolica (la Comunità Antagonista Padana ed il CUIB d’Avanguardia, che ci permettiamo di ringraziare per il prezioso apporto al nostro progetto).
Radio Spada ha preso seriamente il compito di presentare (parimenti con gli articoli ed i libri) podcast di qualità e valore, pensieri e parole che risulterebbe difficile sentire altrove; per questo doveva nascere una rubrica inedita, il cui stile radiospadista fosse indubbiamente marcato.
Da questo desiderio sorge L’Alabarda – podcast non conforme, uno spazio di critica e dibattito condotto dal nostro redattore Lorenzo Nicola Roselli accompagnato in ogni episodio dal presidente di Radio Spada Piergiorgio Seveso, in cui questo pazzo mondo verrà raccontato senza sconti ma anche con quell’ironia che tanti santi ci hanno insegnato essere un’ottima controffensiva al tetro incedere della storia.
La serietà non è una virtù affermava Glibert K. Chesterton, e con questa consapevolezza L’Alabarda, un’arma vetusta, ingombrante ma al contempo ancora ufficialmente in dotazione presso diversi corpi militari regolari (tra cui le elevtiche guardie del Romano Pontefice) lancia la sua carica irriverente (e un po’ donchisciottesca) contro un arcobaleno di armi batteriologiche e bombe atomiche.


In questa prima puntata, disponibile sia su YouTube che sulla piattaforma Spreaker (dove è ascoltabile e scaricabile anche dal cellulare), Lorenzo Roselli e Piergiorgio Seveso commentano le scelte censorie dell’azienda di Mark Zuckerberg che, su Instagram e Facebook, ha cancellato partiti regolari, associazioni, migliaia di profili per una evidente linea politica del tutto monodirezionale.

La censura ai tempi di Facebook, con Lorenzo Roselli e Piergiorgio Seveso.
Ospite della puntata, Filippo Deidda (Forza Nuova).

Qui per ascoltare (anche sul cellulare e mentre usate altre applicazioni) e scaricare il podcast su Spreaker: https://www.spreaker.com/show/lalabarda-podcast-non-confome

Qui per ascoltarlo su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=20OxSxcWCKM&feature=youtu.be