Novena a San Gennaro dal 25 marzo al 2 aprile.

Riceviamo da messatridentinanapoli.wordpress.com e con piacere rilanciamo.

Il Coetus fidelium «San Gaetano & Sant’Andrea Avellino» si associa all’invito dei Coetus fidelium della Campania (qui la pagina Facebook). Il momento è grave: più che mai occorre pregare!

Cari Amici,
Stiamo vivendo un tempo drammatico sotto molteplici punti di vista, sanitario, politico, economico. L’arma più potente che abbiamo per contrastare l’avanzare del virus e delle forze del male è la preghiera. Per questo motivo i Coetus fidelium della Campania hanno deciso di unirsi spiritualmente in preghiera, nono solo attraverso il Santo Rosario, ma anche recitando ogni giorno, a partire da domani, mercoledì 25 marzo, fino a giovedì 2 aprile, una Novena al glorioso San Gennaro, Patrono di Napoli e della Campania. Tutti gli amici e i lettori sono cordialmente invitati ad aderire a questa iniziativa. Non si prevedono dirette Facebook: basta che ognuno si impegni con il Signore e con San Gennaro a recitare ogni giorno, in qualunque momento, la seguente preghiera, tratta dal formulario della Messa di San Gennaro del proprio della Chiesa di Napoli.


Salve potens urbis rector,
Salve pater et protector,
Ianuari, patriae.

Tu qui fidem Iesu Christi
Confitendo, suscepisti
Lauream martyrii,

Ad agonem usque mortis
Triumphasti athleta fortis
De tormentis asperis.

Caput Christo iam sacratum,
Flore aeterno coronatum,
Praebuisti gladio.

Gloriosum tot portentis,
Tot praeclarum monumentis
Nomen tuum canimus.

Celebremus exultantes,
Collaudemus venerantes
Nostrae signum fidei.

Tu, nos inter, in ferventi,
Mirabiliter loquenti
Vivis adhuc sanguine.

Iure Custos qui vocaris,
Fauste tegis et tutaris
Moenia Neapolis.

Christo phialam ostendis,
Quo placato, nos defendis
Tuo patrocinio.

Quotquot imminent flagella,
Motus terrae, pestem, bella,
Famem, citus comprime.

Tolle dexteram et saevi
Ignes, cineres Vesevi
Arce, exstingue, contere.

Dux ad astra nobis datus,
Apud Christum advocatus,
Ipse nos refrigeres.

Sancta Trinitas laudetur
Quae Neapolim tuetur
Ianuarii sanguine. Amen

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.