Ovada rinnova contro il coronavirus il Voto contro la peste del 1631.

Il 20 settembre 1631 mentre faceva strage la peste manzoniana la comunità di Ovada (Alessandria), patria di San Paolo della Croce, formulava un voto all’Immacolata per la liberazione dal morbo. I cittadini furono esauditi e in ringraziamento fu eretta la chiesa dell’Immacolata. In quella stessa chiesa il 25 marzo scorso il Voto è stato rinnovato dal parroco, alla presenza del Sindaco che ha poi acceso una lampada votiva.
Alcuni stralci della preghiera recitata: «Vieni, o Santa Madre di Dio, e degnati di abitare in questa città di Ovada. Come già al tuo Cuore immacolato fu consacrata la Chiesa e tutto il genere umano, così noi, in perpetuo affidiamo e consacriamo al tuo Cuore la nostra città […]. Rimani con noi in quest’ora di prova e dolore […]. Allontana da Ovada il peccato, l’epidemia che ci sta colpendo e ogni altro male»  (da lastampa.it)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.