A darne notizia è Gloria.tv, che a sua volta cita Rorate Caeli (lì potete trovare la copia del documento):


La Congregazione per la Dottrina della Fede ha inviato a tutti i vescovi un sondaggio sull’applicazione del Motu Proprio Summorum Pontificum del 2007. […] Il questionario è stato inviato il 7 marzo e deve essere restituito entro il 31 luglio. Ecco (in sintesi) cosa si chiede:

1. Com’è la situazione nella diocesi sul Messa Antica?

2. Risponde a una necessità o è promosso da un solo prete?

3. Quali sono gli aspetti positivi e quelli negativi?

4. Vengono rispettate le norme della Summorum Pontificum?

5. Il Novus Ordo ha adottato elementi del Rito tradizionale?

6. Lei [il vescovo] usa il Messale del 1962?

7. Vengono celebrati altri sacramenti nel Vecchio Rito?

8. C’è un’influenza sul seminario?

9. Qual è il suo consiglio sulla Messa Antica?