Bergoglio ancora contro la Corredenzione

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti!”

Bergoglio (strano per un ispanico!) ha un problema con la Madre di Dio e coi privilegi di cui la Trinità l’ha adornata: la disse nata non santa contro il dogma dell’Immacolata Concezione; la dipinse dubbiosa sotto al croce, Ella che stette ferma nella Fede da non andare con gli altri a cercar fra i morti il Vivo; ha dileggiato la verità della Corredenzione. E su quest’utlimo argomento è tornato anche oggi, proprio nel giorno in cui la Santa Madre Chiesa, come ha ricordato lui stesso, commemora i Sette Dolori di Maria contemplando la Compassione di Maria Santissima

Onorare la Madonna e dire: “Questa è mia Madre”, perché lei è Madre. E questo è il titolo che ha ricevuto da Gesù, proprio lì, nel momento della Croce (cf. Gv. 19,26-27). I tuoi figli, tu sei Madre. Non l’ha fatta primo ministro o le ha dato titoli di “funzionalità”. Soltanto “Madre”. E poi, gli Atti degli Apostoli la fanno vedere in preghiera con gli apostoli come Madre (cf. At. 1,14). La Madonna non ha voluto togliere a Gesù alcun titolo; ha ricevuto il dono di essere Madre di Lui e il dovere di accompagnare noi come Madre, di essere nostra Madre. Non ha chiesto per sé di essere una quasi-redentrice o una co-redentrice: no. Il Redentore è uno solo e questo titolo non si raddoppia. Soltanto discepola e Madre. E così, come Madre noi dobbiamo pensarla, dobbiamo cercarla, dobbiamo pregarla. È la Madre. Nella Chiesa Madre. Nella maternità della Madonna vediamo la maternità della Chiesa che riceve tutti, buoni e cattivi: tutti.

(da vatican.va)

Precisando che i titoli di Redentrice e Corredentrice dati a Maria Santissima non sono titoli vani, ma la realtà dei fatti o meglio del fatto che Maria “patì talmente e quasi morì col Figlio paziente e morente, per un disegno divino, ed immolò il Figlio suo per placare la giustizia divina, di modo che a ragione si può dire che Maria ha redento assieme a Cristo il genere umano” (Benedetto XV*); ci chiediamo che senso abbia pregare in mondo visione la Salus Populi Romani se poi si impugnano, con una facilità che avrebbe fatto traballare un Lutero ed un Calvino, i privilegi che la Trinità Le ha dato ab aeterno.
Radio Spada da parte sua rinnova la sua consacrazione a Maria, Madre di Dio, Corredentrice del genere umano e Mediatrice di tutte le Grazie.


* Sulla Corredenzione consigliamo la lettura di:
– San Pio X, Ad diem illum laetissimum
– Pio XII, Ad coeli Reginam
Il martirio di Maria secondo San Bernardo
“Tutti noi figli dei dolori di Maria” (di Sant’Alfonso Maria de Liguori)
– Maria Corredentrice (parte 1 e 2)
“Assunta in cielo perché Corredentrice sulla terra” di Mons. Brunero Gherardini

3 Commenti a "Bergoglio ancora contro la Corredenzione"

  1. #bbruno   3 Aprile 2020 at 6:13 pm

    ma questo maledetto fino a quando lo dobbiamo sopportare a irridere e profanare le cose più sante…Dio come ciascun lo pensa, Gesù come gli altri prodotti dello scaffale religioso, un paria. Budda e a Maometto, Maria Santissima una povera ignorante….Lui sa tutto, e Dio te lo confeziona a suo piacimento, come gli ha ordinato la Bibbia della Loggia sua.. Infame, basta, togliti di mezzo e bestemmia tua madre, se vuoi, ma lascia stare la Madre di Dio , la Madre di Cristo, la Corredentrice, colei PER la quale si va a Gesù e quindi a Dio, la Madre nostra Santissima!.

    Rispondi
  2. #bbruno   4 Aprile 2020 at 6:36 pm

    “Donna, se’ tanto grande e tanto vali,
    che qual vuol grazia e a te non ricorre,
    sua disïanza vuol volar sanz’ ali. ”

    Noi cattolici stiamo qui e qui restiamo. Bergoglio vada al..

    Rispondi
  3. #asd   5 Aprile 2020 at 6:09 am

    Il fulmine su S.Pietro, quando l’hanno eletto, mi sa che NON era una coincidenza.

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.