Il 29 marzo scorso presso il santuario dedicato a Nostra Signora di Walsingham, la cui devozione dopo la distruzione anglicana del 1538 fu riporta in auge da Leone XIII e da Pio XII, l’Inghilterra è stata ri-dedicata a Maria.
La prima dedicazione della terra evangelizzata da San Gregorio Magno e legatissima a Roma e al Romano Pontefice per vincoli di fede e di vassallaggio, avvenne al tempo di Riccardo II nel 1381 che proclamò l’Inghilterra “Dote di Maria”
Possa questo solenne atto, anche per l’intercessione dell’innumerevole schiera di Confessori e Martiri, scacciare dall’Inghilterra il virus Covid-19 che uccide i corpi e soprattutto il virus dell’eresia che da cinquecento anni arreca morte eterna alle anime.