A volte preparo le mie ricette in base agli ingredienti che stanno per scadere, come la farina di mandorle che ho utilizzato per questo plumcake con mirtilli, mandorle e limone.

La ricetta è tratta dalla rivista della Conad, che ultimamente ha proposto delle ricette molto interessanti. Rispetto alla ricetta originale, nell’impasto ho aggiunto, per errore, oltre alla scorza grattugiata, anche del succo di limone, che in realtà serviva per la glassa, ma che ha reso il dolce ancora più fresco. Inoltre, ho raddoppiato, questa volta volutamente, le dosi della glassa ed ho aggiunto più limone per farla venire più liquida, dato che adoro l’effetto “colata lavica”.

E’ un dolce perfetto per la colazione e per la merenda ma è ottimo anche a fine pasto.

DOSI: 6 persone

DIFFICOLTA’: Bassa

PREPARAZIONE: 50 minuti

COTTURA: 60 minuti

COSTO: Medio

INGREDIENTI:

  • 150 g di burro
  • 190 g di zucchero
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 cucchiaio di succo di limone (opzionale)
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3 uova
  • 90 g di farina 00
  • 5 g di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 110 g di farina di mandorle
  • 200 g di mirtilli
  • 50 g di mandorle sgusciate

Per la glassa:

  • 4 cucchiai di succo di limone
  • 140 g di zucchero a velo

PREPARAZIONE:

Per prima cosa, mettete il burro fuori dal frigorifero, tagliatelo a pezzetti e lasciatelo ammorbidire.

Poi lavate ed asciugate i mirtilli e tritate grossolanamente le mandorle in un mixer.

A questo punto, imburrate uno stampo per plumcake e rivestitelo con delle strisce di carta da forno in modo che fuoriescano dallo stampo: io ho messo un foglio per il fondo e i lati più lunghi e due strisce più piccole per i lati corti.

Ora nella ciotola della planetaria aggiungete il burro ammorbidito, lo zucchero, l’estratto di vaniglia, la scorza ed il succo di limone e lavorate con la “foglia” a velocità alta, fino a quando gli ingredienti formeranno un composto chiaro e morbido.

Poi abbassate a velocità media e aggiungete le uova, una alla volta, precedentemente sbattute con una forchetta.

Intanto, in un’altra ciotola mescolate la farina 00, la farina di mandorle, il sale ed il lievito setacciato.

A questo punto, aggiungete, un po’ alla volta, gli ingredienti secchi nella planetaria a velocità bassa.

Poi spegnete la planetaria, unite le mandorle tritate e i 2/3 dei mirtilli e mescolate delicatamente con un cucchiaio, dopodiché versate il composto nello stampo.

Fate cuocere per 15 minuti in forno statico preriscaldato a 200°. Poi aggiungete i restanti mirtilli sulla superficie ed infornate di nuovo per 20 minuti. Passato questo tempo, coprite la superficie del plumcake con un foglio di alluminio ed infornate ancora per 20-25 minuti. Vi consiglio di fare la prova con lo stuzzicadenti per controllare la cottura.

Alla fine, sfornatelo, toglietelo dallo stampo prendendolo per i lembi di carta da forno e fatelo raffreddare su una gratella.

Quando il plumcake è freddo, preparate la glassa: in una ciotola versate il succo di limone e lo zucchero a velo setacciato e sbattete con le fruste elettriche, fino a quando si formerà un composto liscio, dopodiché versatelo sulla torta.

Alla prossima ricetta,