Una delle menti più brillanti del secolo XVII fu il Cardinale Sforza Pallavicino sj (Roma, 28 novembre 1607 – 5 giugno 1667), che di diritto si situa all’interno delle nostre Glorie del Cardinalato. Già apprezzato filosofo e teologo, nonché ottimo maestro di queste materie, variamente fu al servizio dei papi Urbano VIII, Innocenzo X ed Alessandro VII. Quest’ultimo lo annoverò fra i Cardinali di Santa Romana Chiesa nel 1657. Lo stesso anno dava alle stampe la sua Istoria del Concilio di Trento in due parti, che Alessandro VII gli aveva chiesto per rispondere a quella che aveva scritto con lo pseudonimo di Soave il calvinista travestito da frate servita Paolo Sarpi. Da quest’opera aurea traiamo questo pensiero che ci pare di una certa attualità.

Il Soave afferma che il Concilio ha renduta la discordia irreconciliabile; e così non solo ha ingannato col difetto del giovamento, ma con l’effetto del nocumento. Se per nome d’irreconciliabile intendiamo l’aver fatto conoscere che non poteva esser unione fra i Luterani e noi ogni volta che questi ritenevano i loro errori, ciò non solo non fu contrario alle speranze de’ pij, ma è il primo beneficio che si aspetta dai Concilij: separare con pubblico editto gli appestati da’ sani. E che significa quell’anatema, il quale per antichissima consuetudine è la parola intercalare del loro Canoni, se non separazione? È stato dunque precipuo intento, e precipuo frutto del Concilio Tridentino l’impedir che la semplicità di molti Cristiani non fosse gabbata dall’astuzia degli Eretici; ma sapesse che la loro dottrina era opposta alla Fede, condannata per tale dalla Chiesa Cattolica; e che per tanto doveasi verso di quella esercitar la stessa cautela che verso il serpente non più ricoperto dall’erba.

Figure già trattate sul sito (sono escluse le innumerevoli figure trattate sulla pagina Facebook)
Cardinale Gaetano de Lai
Cardinale Bernardo Dovizi detto il “Bibbiena”
Cardinale Alfredo Ildefonso Schuster O.S.B.
Cardinale Ercole Gonzaga
Cardinale Domenico Serafini OSB
Cardinale Clemente Micara
Cardinale Ranuccio Farnese
Cardinale Francesco Sforza di Santafiora
Cardinale Ernesto Ruffini
Cardinale Gil Albornoz
Cardinale Miguel Paya y Ricò
Cardinale Edward Manning
Cardinale Vives y Tuto
Cardinale Carlo Oppizzoni
Cardinale Giulio Maria della Somaglia
Cardinali Antonio Marzato e Carlo Odescalchi
Cardinali Luigi di Guisa e Robert de Lenoncourt
Cardinale Galeotto Franciotti della Rovere
Cardinale Bartolomeo d’Avanzo
Cardinale Agostino Rivarola
Cardinale Costantino Patrizi Naro
Cardinale Benjamin de Arriba y Castro
Cardinale Isidoro di Kiev
Cardinale Fabrizio Ruffo
Cardinale Bertrando del Poggetto
Cardinale Alojzije Viktor Stepinac
Cardinale Ludovico Scarampi Mezzarota
Cardinale Bessarione di Nicea
Cardinale Mariano Rampolla del Tindaro
Cardinale Giuliano Cesarini
Cardinale Tommaso de Vio detto il Cajetano
Cardinale Philippe d’Alencon de Valois
Cardinale Josif Slipyj
Cardinale Pietro Bembo
Cardinale Juan de Torquemada 
Cardinale Nicholas Wiseman 
Cardinale Alfredo Ottaviani
Cardinale Gabriele de’ Gabrielli
Cardinale Francisco Jimenez de Cisneros
Cardinale Ferdinando d’Asburgo 
Cardinale Adeodato Piazza 
Cardinale Alexis-Henri-Marie Lépicier
Cardinale Matthäus Schiner
Cardinale Pedro Gonzales de Mendoza
Cardinale Enrico Dante
Cardinale Umberto di Silva Candida
Beato Niccolò Albergati
Cardinal Erardo della Marca
San Giovanni Fisher
San Carlo Borromeo
Cardinale Giovanni I Colonna
Cardinale Giovanni II Colonna
Cardinale Jerzy Radziwiłł
Cardinale Pietro Ottoboni
Cardinale Giuseppe Gaspare Mezzofanti
Cardinale Michele Bonelli
Cardinale Francesco Alidosi