Rino Cammilleri “giubilato senza avviso” da Il Giornale: “i cattolici non tirano”, dice l’autore.

Da Camilleri ci separa un mondo di idee, sia chiaro. Del resto, saremmo ingenerosi se non ne riconoscessimo il lavoro fatto in campo apologetico.

Sta di fatto che oggi è stato giubilato bruscamente da Il Giornale. Secco il commento Twitter dell’autore: Per quelli che mi seguono sul Giornale. Sono stato giubilato senza neanche avvisarmi dopo trent’anni. Si vede che nelle loro teste i cattolici “non tirano”. Boh, contenti loro… So che molti hanno protestato via mail con la direzione: li ringrazio da qui.

Che il ruolo dei “cattolici” per certa stampa – anche conservatrice o sovranista – sia quello del canarino nella gabbietta del salotto borghese (o quello dei corvi sul tetto), non è tuttavia notizia di oggi.

Solidarietà.

4 Commenti a "Rino Cammilleri “giubilato senza avviso” da Il Giornale: “i cattolici non tirano”, dice l’autore."

  1. #Paolo   7 Luglio 2020 at 7:23 pm

    Solidarietà e vicinanza al prof.Cammileri. Seguo i suoi articoli sul Timone, mi spiace di non aver potuto leggere “gli occhi di Maria” testo storico su un miracolo avvenuto più volte in Italia al momento della discese delle truppe bonapartiste, alla fine del Settecento. Sono comunque interessanti i suoi libri storico-apologetici e il libretto edito da “Effedieffe”, cioè “Fregati dalla scuola”.

    Rispondi
  2. #Andrea pirro   9 Luglio 2020 at 3:06 pm

    Quale starebbe il ” mondo di idee” che vi separa da Cammi
    Leri? Vogliamo smettera con queste beghe da cortile?

    Rispondi
    • #Redazione RS   10 Luglio 2020 at 8:38 am

      e Lei in quale cortile abita? Ci faccia sapere chè le mandiamo una cartolina.

      Rispondi
  3. #bbruno   10 Luglio 2020 at 4:57 pm

    “I cattolici non tirano”. Verissimo, prima di tutto in Vaticano, dove, ci dicono in casa cattolica, perdura pur sempre la primazia della giurisdizione Cattolica…

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.