Sangue di Cristo, che dai forza ai sacramenti, salvaci!

Continuano le meditazioni sul Preziosissimo Sangue di Gesù del benemerito sacerdote oratoriano inglese, convertito dall’anglicanesimo, Frederick William Faber (1814-1863) offerte da fsspx.news

[foto da qui]

Avremmo un’idea molto imperfetta dell’impero del Preziosissimo Sangue se non prendessimo in considerazione i metodi principali con cui compie la sua opera.
Abbiamo visto alcuni dei modi in cui si espande il suo impero. Vediamo ora i mezzi che usa: questi mezzi sono i sacramenti.
Ma l’idea più chiara che abbiamo dei sacramenti è quella che troviamo in Hugues de Saint-Victor e negli antichi teologi. I sacramenti sono la rappresentazione visibile della grazia invisibile: in essi il Preziosissimo Sangue ha assunto forme visibili.
Nella materia e nella forma dei sacramenti, ha indossato abiti sacerdotali la cui moda non è di questa terra e i cui significati sono molti e vari.
Infatti, la grazia dei sacramenti è la grazia fisica che esisteva nell’anima di Gesù, rinnovata, come dice la teologia, vale a dire ripetuta più volte in noi, e questo per mezzo del Sangue prezioso.
I nostri sette sacramenti sono i geroglifici della saggezza nascosta di Dio. Gesù Cristo li istituì come uomo; e così sono la continuazione dei suoi trentatré anni sulla terra.


(Fonte: F-W. Faber, Le Précieux Sang ou le prix de notre salut - FSSPX.Actualités – 08/07/2020)   

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.