dav

Oramai avrete capito che il marito ed io siamo diversissimi ma se c’è una cosa che ci mette d’accordo è il gelato al pistacchio. Io, in genere, amo i gusti alla crema e lui preferisce la frutta, però, quando compriamo una vaschetta di gelato, il gusto che non può mancare è proprio il pistacchio.

Come gli altri gelati che vi ho proposto in passato, anche quello al pistacchio si realizza facilmente, in poco tempo e con pochissimi ingredienti. Ha come base la panna ed il latte condensato, oltre al liquore che serve per ottenere un risultato cremoso; in più si aggiunge la crema dolce al pistacchio che lo rende ancora più goloso.

Con questa stessa ricetta potete realizzare anche altri tipi di gelato, sostituendo alla crema al pistacchio altri tipi di creme spalmabili, come quella alle nocciole.

DOSI: 6-8 persone

DIFFICOLTA’: Bassa

PREPARAZIONE: 15 minuti

COTTURA: –

RIPOSO: Almeno 4 ore

COSTO: Medio

INGREDIENTI:

  • 500 g di panna fresca liquida
  • 200 g di latte condensato (freddo di frigo)
  • 300 g di crema spalmabile al pistacchio (dolce)
  • 2 cucchiai di Rum (o altro liquore)

PREPARAZIONE:

Per prima cosa, mettete in una ciotola capiente la crema al pistacchio ed il latte condensato e mescolate bene con una spatola, fino ad ottenere un composto cremoso.

Poi, in un’altra ciotola, con le fruste elettriche montate la panna fredda di frigorifero, dopodiché aggiungetela alla crema al pistacchio e mescolate delicatamente con la spatola.

A questo punto, aggiungete il Rum e mescolate bene.

Poi versate il composto in un contenitore adatto al freezer e lasciate raffreddare per 4-6 ore prima di consumarlo.

Vi consiglio di toglierlo dal freezer qualche minuto prima di servirlo.

NOTE:

Se volete, prima di servire il gelato, potete aggiungere della granella di pistacchio.

Il liquore è importante per la buona riuscita del gelato senza gelatiera perché gli impedisce di ghiacciarsi e lo rende cremoso. Inoltre, la quantità utilizzata è così bassa che non si sente quasi per niente, quindi potete mangiarlo anche se non amate l’alcol.

Alla prossima ricetta,