Prepararsi alla solita alluvione di stravaganti arrampicate sugli specchi: dal sosia, all’ostaggio, passando per il montaggio analogico e la visita di cortesia “a cui non si può dire di no”. E molto altro.

Insomma per i Ratzinger-boys (sottoinsieme del mondo di mezzo pseudo-conservatore per alcuni, semplice scheggia impazzita per altri) si tratta dell’ennesima doccia ghiacciata.

Del resto i fatti sono cocciuti e il neomodernismo del bavarese rimane un’evidenza piana (vedere tra l’altro qui e qui).

Ecco il video dell’incontro (28 novembre 2020).


Immagine dal video incorporato (Repubblica.it)